Arriva NexMeter, il contatore gas 4.0 di Hera

È appena nato, ma guarda già al futuro NexMeter, il nuovo contatore gas 4.0 ideato da Gruppo Hera. Dotato di tecnologia e funzioni all’avanguardia, soprattutto nell’ambito della sicurezza, e “amico dell’ambiente”, vanta caratteristiche uniche nel panorama internazionale.

Un dispositivo per una maggiore sicurezza dei cittadini

Presentato in anteprima a Parigi, durante la prestigiosa vetrina dell’European Utility Week 2019, il nuovo dispositivo smart è dotato di un’evoluta tecnologia, per la prima volta racchiusa all’interno dello stesso apparecchio e basata su algoritmi, sensori e ultrasuoni, con caratteristiche di assoluta precisione, in grado di offrire funzioni avanzate di sicurezza. Gli appositi dispositivi di monitoraggio e allerta dei quali è dotato consentono, infatti, di prevenire incidenti in numerose condizioni, fornendo maggiori tutele a edifici e cittadini, sulla falsariga del funzionamento dei dispositivi “salvavita” elettrici.

Le funzionalità: non solo fuoriuscite di gas, ma rilevamento anche delle scosse sismiche

La regolarità dell’impianto, per esempio, è controllata attraverso la verifica costante della pressione di fornitura e di rete, segnalandone immediatamente eccessi o cadute. L’apparecchio è in grado di rilevare tutte le fuoriuscite di gas, anche le fughe piccole e continuative, e quindi interrompere la fornitura in caso di irregolarità, mettendo in sicurezza il sistema. Inoltre, è capace di intercettare in tempo reale le scosse in caso di eventi sismici, anche in questo caso sospendendo l’erogazione del gas a tutela della massima sicurezza.

Oltre a inviare le ordinarie e periodiche segnalazioni sui consumi effettuati, poi, in caso di emergenze NexMeter si attiva per contattare immediatamente il telecontrollo centralizzato del Gruppo a Forlì, un polo tecnologico all’avanguardia che monitora in tempo reale reti e impianti della multiutility su tutto il territorio. A sua volta il telecontrollo, se dispone di un recapito certo dell’utente, provvede a inviargli una segnalazione di allerta. In ogni caso lo stato può essere visualizzato e tenuto sotto controllo dagli stessi clienti attraverso il display del contatore, grazie a un’interfaccia semplice e immediata.

Riduzione dei consumi

Ma il nuovo dispositivo garantisce anche un taglio alla spesa per i consumi. Grazie alla capacità di intercettare e segnalare agli utenti anche le piccole fughe di gas, NexMeter aiuta infatti a contenere i costi in bolletta. Azione che ha benefici importanti anche sull’ambiente: l’eliminazione delle perdite, infatti, riduce le dispersioni di metano, mentre l’intero processo di ottimizzazione della gestione della rete gas incide positivamente sul rendimento e sulle emissioni degli apparecchi utilizzatori, a partire dalle caldaie.

Compatibile con tutti i tipi di reti e impianti, il nuovo misuratore è già predisposto anche per i sistemi del futuro a “clean gas”, come il biometano, ed è il primo dispositivo del suo genere realizzato con materiali che contengono plastica riciclata, in linea con l’attenzione di Hera verso il tema dell’ambiente e dell’economia circolare.

NexMeter è un dispositivo già proiettato nel futuro, con caratteristiche che vanno ben al di là degli obblighi di legge. Nei prossimi mesi il misuratore 4.0 sarà installato in alcuni territori serviti: sarà l’inizio di una campagna per la quale la multutility ha già stanziato circa 45 milioni di euro per collocare i primi 300.000 contatori prevalentemente in Friuli-Venezia Giulia e in Emilia-Romagna, nelle province di Modena e Ferrara, ovvero aree classificate a rischio sismico o dove si sono verificati recentemente fenomeni tellurici.


Leggi anche

Avviata a fine luglio, la partnership tra i due gruppi è stata perfezionata a fine 2019. Frutto dell’operazione, insieme al riassetto delle attività di distribuzione gas delle due realtà, la nascita di EstEnergy, che si occuperà della vendita di gas ed elettricità in Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Lombardia e con oltre un milione di clienti rappresenta il maggior operatore energy del Nord Est …

Leggi tutto…

Con la firma del contratto di servizio giunge a conclusione definitiva l’iter per la prima gara per la concessione del servizio fatta con il metodo degli Atem. Servizio che interessa 49 comuni della prima e seconda cintura del capoluogo piemontese per 12 anni, che Italgas si era aggiudicato lo scorso aprile con un’offerta di 200 milioni e un programma di investimenti che prevede, tra l’altro, il rinnovo di 180 km di rete e la posa di altri 150 km di nuove condotte…

Leggi tutto…

Il Tar della Lombardia ha annullato la gara aggiudicata a Unareti, società del gruppo A2A, per la concessione per 12 anni del servizio di distribuzione del gas a Milano e in sei comuni della sua provincia. Il Tribunale amministrativo regionale ha dunque accolto il ricorso di 2i Rete Gas, come aveva già accolto quello di A2A proprio contro 2i Rete gas: da rifare dunque la mega gara del valore di 1,3 miliardi di euro e la prima, tra le poche, che erano state assegnate …

Leggi tutto…

Il gestore della rete di trasporto gas ha siglato un’intesa con Accenture per studiare le possibilità di utilizzo delle tecnologie di Internet of Things e altre soluzioni avanzate, quali machine learning, intelligenza artificiale, advanced analytics, Edge e Fog computing per il monitoraggio e la manutenzione delle infrastrutture e renderle più intelligenti e sostenibili …

Leggi tutto…

Martedì 10 dicembre si è svolto a Roma il primo Presidents’ Meeting di MEDREG, l’incontro dei presidenti delle Autorità di regolazione dell’energia del Mediterraneo, per confrontarsi su energie rinnovabili e gas, in ottica di cooperazione internazionale…

Leggi tutto…