Arrivano 68 milioni per efficientare le reti idriche sarde

In arrivo 68 milioni di euro per rendere più efficienti le reti di distribuzione idrica della Sardegna. L’Agenzia Regionale del Distretto Idrografico (ADIS) ed EGAS, l’Ente di Governo d’Ambito della Sardegna, hanno firmato la convenzione per la programmazione delle risorse, che sblocca i fondi da destinare alle reti idriche dei comuni dell’isola che presentano alti livelli di dispersione delle reti.

A beneficiare delle risorse l’EGAS, che le metterà a disposizione di Abbanoa, sulla base di una programmazione quadriennale. Più nel dettaglio, il gestore idrico avrà così a disposizione:

  • oltre 5,5 milioni di euro da destinare a interventi programmati per quest’anno
  • 10 milioni per il 2021
  • 39,5 milioni per il 2022
  • quasi 13 milioni per il 2023

Gli interventi compresi nel programma appena finanziato interesseranno tutti i capoluoghi di provincia dell’isola. Parliamo di Cagliari, Sassari, Nuoro, Oristano, e le altre principali città, ma anche diversi piccoli comuni.

Le parole del Presidente di Regione Sardegna, Christian Solinas

«La risorsa idrica per una regione che a differenza del resto della Penisola, ne è povera e dipende per il 74% da invasi artificiali, rappresenta una ricchezza da tutelareOggi mettiamo in campo quelle risorse che fino a questo momento erano ferme, per avviare concretamente il piano di efficientamento delle reti di distribuzione dei Comuni sardi. Grazie a tutti i soggetti che a vario titolo si occupano di acqua in Sardegna abbiamo avviato una importante stagione di collaborazione, armonia e unità, come è stato dimostrato anche nel corso degli ultimi eventi alluvionali, affrontati con tempestività e impegno anche sotto il profilo delle criticità di carattere idrico».

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 

 


Leggi anche

Nasce il RAB, organo autonomo e indipendente che garantirà la condivisione delle informazioni, il dialogo e il confronto sulle attività della Biopiattaforma, la struttura carbon neutral dedicata all’economia circolare che riunirà il termovalorizzatore e il depuratore di Sesto San Giovanni….

Leggi tutto…

Ijinus produce logger funzionanti a batteria, dal piccolo ingombro, dotati di trasmissione dati su più piattaforme, resistenti a condizioni estreme, semplici da usarsi. Cavalli di battaglia sono: i misuratori di livello a batteria, nati per lavorare in fognatura e con un software brevettato per leggere con precisione e non avere problemi con eventuali ostacoli nel cono degli Ultra Suoni; i sensori di tracimazione o overflow….

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma Terna

L’assemblea dei soci ha rinnovato il consiglio di amministrazione, tra l’altro ampliato nel numero, del gestore della rete elettrica nazionale. Donnarumma, dimessosi da Acea, è il nuovo amministratore delegato e direttore generale della società, mentre Bosetti è stata eletta alla presidenza. Succedono, rispettivamente, a Luigi Ferraris e Catia Bastioli, e resteranno in carica fino al 2022 …

Leggi tutto…

La centralità di questo combustibile nel processo di decarbonizzazione del Continente è sottolineata dall’ultimo elenco dei Progetti di interesse comune per la rete di interconnessione energetica europea. Progetti che possono accedere ai finanziamenti dell’Unione e che comprendono ben 32 opere che riguardano le infrastrutture gas. Di queste ben 6 sono italiane…

Leggi tutto…

In attesa che si completi la riforma del servizio con l’affidamento delle gestioni, Regioni Calabria ha scelto Sorical, la società che gestisce i grandi sistemi di adduzione regionale, per realizzare il programma di interventi di efficientamento e ingegnerizzazione delle reti di distribuzione. Il progetto interessa circa quaranta comuni ed è sostenuto da un investimento di 68 milioni di euro…

Leggi tutto…