Arrivano 68 milioni per efficientare le reti idriche sarde

In arrivo 68 milioni di euro per rendere più efficienti le reti di distribuzione idrica della Sardegna. L’Agenzia Regionale del Distretto Idrografico (ADIS) ed EGAS, l’Ente di Governo d’Ambito della Sardegna, hanno firmato la convenzione per la programmazione delle risorse, che sblocca i fondi da destinare alle reti idriche dei comuni dell’isola che presentano alti livelli di dispersione delle reti.

A beneficiare delle risorse l’EGAS, che le metterà a disposizione di Abbanoa, sulla base di una programmazione quadriennale. Più nel dettaglio, il gestore idrico avrà così a disposizione:

  • oltre 5,5 milioni di euro da destinare a interventi programmati per quest’anno
  • 10 milioni per il 2021
  • 39,5 milioni per il 2022
  • quasi 13 milioni per il 2023

Gli interventi compresi nel programma appena finanziato interesseranno tutti i capoluoghi di provincia dell’isola. Parliamo di Cagliari, Sassari, Nuoro, Oristano, e le altre principali città, ma anche diversi piccoli comuni.

Le parole del Presidente di Regione Sardegna, Christian Solinas

«La risorsa idrica per una regione che a differenza del resto della Penisola, ne è povera e dipende per il 74% da invasi artificiali, rappresenta una ricchezza da tutelareOggi mettiamo in campo quelle risorse che fino a questo momento erano ferme, per avviare concretamente il piano di efficientamento delle reti di distribuzione dei Comuni sardi. Grazie a tutti i soggetti che a vario titolo si occupano di acqua in Sardegna abbiamo avviato una importante stagione di collaborazione, armonia e unità, come è stato dimostrato anche nel corso degli ultimi eventi alluvionali, affrontati con tempestività e impegno anche sotto il profilo delle criticità di carattere idrico».

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 

 


Leggi anche

In base all’accordo, operativo dal prossimo anno, la gestione degli acquedotti montani passerà tutta in capo a SMAT. Il riassetto è frutto della realizzazione del Grande Acquedotto di Valle, la mega infrastruttura che approvvigiona con acqua della diga di Rochemolles 27 comuni della Valle. Di contro, ad Acea Pinerolese passerà la gestione di una decina di acquedotti di altrettanti comuni del Pinerolese e della Val Germanasca…

Leggi tutto…

Dureranno otto mesi i lavori per la sostituzione di oltre 3 chilometri di condotte avviati dal gestore nel comune brianzolo. Un intervento da 1,5 milioni di euro, che permetterà di porre fine ai continui problemi di perdite che affliggono le porzioni di rete del rione Campone e della frazione di Agliate, che negli anni hanno richiesto continui lavori di riparazione …

Leggi tutto…

La società che gestisce il ciclo idrico nella città di Napoli ha messo a punto il PSA, ora in attesa di approvazione dal Ministero della Salute. Sviluppato con il supporto dell’Istituto Superiore di Sanità e di altri enti, interessa in particolare la filiera idrica che dalle sorgenti del Serino va fino all’area della città servita dal serbatoio di Chiaiano…

Leggi tutto…

Coinvolti nello scorso anno scolastico oltre 1700 ragazzi e ragazze: così il progetto – ancora in versione “on line” per le restrizioni Covid-19 – eguaglia e supera in termini di partecipazione l’ultima edizione in presenza. Successo di gradimento tra gli insegnanti interessati: la proposta didattica è “ottima” per il 76% e “buona” per il restante 24%….

Leggi tutto…

Sviluppata su due linee di azione, comunicazione interna e welfare aziendale, l’App consente a oltre 2mila dipendenti di conoscere in tempo reale tutte le novità dell’azienda e sentirsi parte della squadra per garantire un servizio sempre più efficiente alla comunità….

Leggi tutto…