Ascopiave diversifica ed entra nel ciclo idrico

Ascopiave diversifica e aggiunge anche il servizio idrico alle sue attività

Il gruppo di Pieve di Soligo è attivo principalmente nella distribuzione gas e nella vendita di gas ed energia elettrica. Oggi Ascopiave ha acquisito il 100% del capitale sociale di Cart Acqua. Si tratta del suo primo investimento relativo ai servizi connessi al ciclo idrico integrato.

La realtà di Cart Acqua

La nuova controllata è direttamente operativa nel settore idrico, comparto nel quale eroga servizi di natura tecnica. Inoltre è anche titolare di una quota di partecipazione, pari al 18,33%, del capitale sociale di Cogeide. Cogeide è la società che opera in regime di salvaguardia nella gestione del ciclo idrico in 15 comuni della provincia di Bergamo, gestendo circa 880 chilometri di reti a servizio di un bacino di oltre 100.000 abitanti.

Cart Acqua ha generato nell’esercizio 2019 ricavi per servizi tecnici per 237.000 euro. Nello stesso periodo la società ha registrato un patrimonio netto pari a 3,9 milioni di euro e una posizione finanziaria netta positiva per 140.000 euro.

Cogeide, invece, sempre alla fine del 2019, ha realizzato un EBITDA (margine operativo prima di interessi, tasse, svalutazioni e ammortamenti) pari a 4,6 milioni di euro, con un patrimonio netto, alla stessa data, di 25,8 milioni di euro a fronte di un indebitamento finanziario netto di 4,7 milioni.

Un’operazione, del valore di 8 milioni di euro, che apre nuovi scenari per Ascopiave. Tra i principali operatori nazionali della distribuzione gas, comparto nel quale conta 268 concessioni in altrettanti comuni e gestisce una rete di oltre 12.000 chilometri, che fornisce il servizio a più di 775.000 utenti, il Gruppo veneto vuole dunque aprirsi a nuovi promettenti business. 

La conferma del presidente e amministratore delegato di Ascopiave Nicola Cecconato

«Questa operazione è il primo, importante, passo per il Gruppo Ascopiave, verso un nuovo settore regolato che si aggiunge al core business della distribuzione del gas e apre la strada ad opportunità di sviluppo molto interessanti».

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 


Leggi anche

Pubblicato il bando della gara per la concessione della distribuzione gas nella città toscana e in altri 14 comuni. La gara, del valore di 251 milioni di euro, per un valore annuo del servizio di circa 26 milioni di euro, prevede la gestione del servizio per i prossimi 12 anni e della rete, che si estende per più di 1600 chilometri. Il termine ultimo per la presentazione dell’offerta è fissato al 29 gennaio…

Leggi tutto…

I titoli, che hanno un taglio unitario minimo di 100.000 euro e che scadono il 17 gennaio 2031, hanno fatto registrare una domanda pari a oltre il doppio dell’offerta. Le risorse ottenute con la nuova operazione di finanza sostenibile andranno a sostenere i progetti di sostenibilità previsti dal Piano Industriale al 2025, andando a focalizzarsi sullo sviluppo del teleriscaldamento, il recupero della plastica e il miglioramento della depurazione….

Leggi tutto…

Sviluppare progetti legati all’idrogeno e alle relative infrastrutture in Europa. È l’obiettivo della partnership tra il nostro gestore della rete di trasporto gas e Linde, realtà mondiale nel settore ingegneristico e nei gas industriali. La collaborazione punta a promuovere tecnologie chiave nella filiera del vettore green e opportunità di investimento congiunte in progetti commerciali negli ambiti produzione, distribuzione, compressione e stoccaggio…

Leggi tutto…

Dureranno circa un anno i lavori per l’ammodernamento dell’impianto a servizio della cittadina termale in provincia di Pisa. Un intervento, del valore di 1,7 milioni di euro, con il quale il gestore idrico del Basso Valdarno punta a risolvere una serie di criticità dell’impianto, legate alle acque di tipo di misto che vi arrivano, oltre che all’obsolescenza e all’ammaloramento dei due grandi serbatoi che lo costituiscono….

Leggi tutto…

Siglato il contratto di servizio con l’amministrazione comunale che segna l’avvio della gestione gas di Italgas nel comune del salernitano. Italgas si è aggiudicata la gara per la concessione di 12 anni, con un’offerta che ha previsto, tra l’altro, 4 milioni di investimenti per estendere la rete di ulteriori 8 chilometri, consentendo di fruire del servizio ad altre 400 famiglie…

Leggi tutto…