Avanza il Progetto Caserta di e-distribuzione


Avanza a ritmo serrato il Progetto Caserta di e-distribuzione. Concepito alla fine del 2015, ha già visto la realizzazione di 160 chilometri di nuove linee interrate, due nuove cabine primarie e un nuovo centro satellite per un investimento di 21 milioni di euro. A lavorarci sono oltre 270 persone con quasi 50 cantieri aperti, un impegno che ha portato alla messa in servizio delle due nuove cabine primarie di St. Gobain e Teano, mentre è in corso il potenziamento di altre 10, con l’installazione di trasformatori alta/media tensione, nuovi quadri di distribuzione in media tensione, nuovi sistemi di messa a terra del neutro tramite impedenza (bobine di Petersen). Di particolare rilevanza, per i suoi contenuti innovativi, è l’installazione nella cabina primaria di Marzanello di uno dei primi esemplari di trasformatore alta/media tensione a doppio secondario MT, di nuova generazione, che permetterà di migliorare il servizio alle utenze industriali. Fa parte del progetto anche la realizzazione di 3 nuovi centri satellite, dei quali uno è già in servizio e altri 2 attualmente in costruzione. In questi centri sono state introdotte tecnologie digitali evolute che aumentano l’efficacia dei sistemi di comunicazione per la gestione da remoto degli impianti e migliorare così la qualità del servizio. Sono previsti anche lavori di realizzazione di circa 300 km di elettrodotti in media tensione, tutti in cavo sotterraneo, nella ormai consolidata logica di sostenibilità ambientale degli interventi.


Leggi anche

L’intervento prevede la posa di 22 chilometri di nuovi cavi interrati tra Cameri e Borgo Ticino che permetteranno di dismettere circa 24 km di linee aeree e la demolizione di oltre 100 tralicci. I lavori interesseranno anche il Parco naturale del Ticino, con l’eliminazione di 5 chilometri di linea aerea e 28 tralicci. …

Leggi tutto…

La società si è aggiudicata un bando del Ministero dello Sviluppo Economico per lo sviluppo delle reti intelligenti nelle Regioni del Sud. 16 progetti riguardano la Sicilia, dove e-distribuzione ha ottenuto anche un finanziamento regionale per altri 11 progetti che permetteranno di rendere le reti sempre più resilienti, performanti e in grado di accogliere una quota maggiore di energia da fonti rinnovabili…

Leggi tutto…

Le tre società hanno siglato una lettera d’intenti non vincolante per l’avvio dello studio di un percorso congiunto per valutare la possibile acquisizione degli asset del gruppo Ascopiave nella vendita di elettricità e gas e la costituzione di un’alleanza nel settore della distribuzione gas. Un’operazione che nasce dalla volontà di Ascopiave di cedere le sue attività commerciali per focalizzarsi sulla distribuzione…

Leggi tutto…

Promosso da Regione Lombardia, ARERA, RSE e Terna, il progetto pilota sull’aggregazione di numerosi sistemi di accumulo di energia prodotta da impianti fotovoltaici nasce per consentire agli utenti di piccola taglia di partecipare al mercato di dispacciamento dell’energia. Possono aderire, senza alcun onere a loro carico, tutti i cittadini dotati di sistemi di accumulo…

Leggi tutto…

«L’impegno economico più alto di sempre», ha definito il nuovo piano una nota della stessa società, forte di un volume di investimenti in crescita del 20% rispetto al documento precedente. Oltre 3 miliardi sono destinati allo sviluppo della rete elettrica nazionale, 2 miliardi alle attività di rinnovo ed efficienza e 1 alla realizzazione di dispositivi per aumentare la sicurezza e la stabilità dell’infrastruttura…

Leggi tutto…