Avviata a Palermo la costruzione della rete fognaria di Sferracavallo

Ha preso il via la costruzione delle reti fognarie a servizio dei quartieri di Sferracavallo e Tommaso Natale, a Palermo.

Ad eseguire i lavori la società Consorzio Stabile Valori, che si è aggiudicata la gara indetta dalla stazione appaltante Invitalia, per conto della struttura del Commissario Straordinario Unico per la depurazione, Enrico Rolle, del valore di 1,8 milioni di euro (più IVA).

Si tratta di un intervento atteso da anni dalle borgate marinare, che consentirà di salvaguardare la riserva protetta di Capo Gallo, eliminando lo scarico a mare dei reflui. Il progetto ha come obiettivo di inviare al depuratore di fondo Verde i reflui prodotti nei due quartieri per consentirne la depurazione e prevede la posa di 1,8 chilometri di rete per la condotta di pressione e 2,8 chilometri di collettori secondari lungo le strade dei due rioni e di un collettore emissario della lunghezza di 700 metri, da realizzare in 7 mesi. Un processo indispensabile per far uscire l’agglomerato di Palermo dalla procedura d’infrazione europea. «È il quinto cantiere a partire in città e servirà oltre 20.000 residenti, più gli oltre 7.000 fluttuanti stagionali, in una zona con molte componenti ambientali delle quali tenere conto – ha spiegato il commissario Rolle -. Oltre a una corretta depurazione, l’intervento consentirà di salvaguardare l’area protetta della Riserva Marina di Capo Gallo-Isola delle Femmine, un sito di interesse comunitario di particolare pregio».

Per la vigilanza sulla corretta esecuzione dei lavori il Commissario si avvale di Sogesid, società in house del ministero dell’Ambiente, mentre la direzione lavori è svolta dallo Studio Applicazioni Idrauliche di Palermo.


Leggi anche

Ripristinare la piena funzionalità statica e idraulica dell’infrastruttura, per garantire il corretto collettamento dei reflui e un più efficiente funzionamento dell’impianto di depurazione. Porre fine al problema degli allagamenti che, tra l’altro, possono arrecare danni ai raccolti e, quindi, proteggere il territorio dagli effetti dei cambiamenti climatici. Sono diversi e rilevanti gli obiettivi che Gruppo CAP intende raggiungere con il rifacimento del collettore fognario a servizio dei comuni di Liscate e Vignate. …

Leggi tutto…

Invitalia ha pubblicato il bando nazionale Impresa SIcura che permette alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi e altri strumenti di protezione individuale (DPI) per il contenimento e il contrasto dell’emergenza Covid-19…

Leggi tutto…

Lavori Acque Veronesi

La società riapre i cantieri ripartendo da due opere strategiche per il territorio. La prima riguarda gli interventi conclusivi per la messa in sicurezza idraulica della Veronetta, quartiere di Verona che sorge sulla sponda sinistra dell’Adige. La seconda la realizzazione della dorsale Belfiore-Lonigo, che approvvigionerà con acqua pura e di qualità i territori della provincia di Verona, Vicenza e Padova colpiti dall’emergenza Pfas…

Leggi tutto…

Grazie al protocollo messo a punto nell’ambito del consorzio Viveracqua, che prevede lo sviluppo di un piano anti-contagio per ogni singolo intervento, riprendono in piena sicurezza i lavori bloccati per via dell’emergenza sanitaria. Si tratta in totale di 62 interventi, tra i cantieri da riavviare e quelli in consegna per un valore complessivo di oltre 59 milioni di euro…

Leggi tutto…

Il finanziamento arrivato dalla Regione andrà a sostenere tre progetti per la realizzazione di una rete di raccolta delle acque piovane a servizio di diversi quartieri della città. Il progetto più imponente, del valore di 5 milioni di euro, interessa il quartiere di San Paolo, dove verrà realizzata una grande condotta per convogliare le acque fino al canalone Balice, dove saranno sversate dopo gli opportuni trattamenti…

Leggi tutto…