Avviata la costruzione della rete di teleriscaldamento a Lonato del Garda


Proseguono le opere per la realizzazione della rete di teleriscaldamento a servizio di Lonato del Garda, in provincia di Brescia. I lavori hanno preso il via alla fine di luglio, partendo dalle aree vicine alle scuole in modo da non avere problemi con la ripresa delle lezioni, prevedono la posa di oltre 5 chilometri di tubazioni preisolate, che permetteranno di distribuire il calore a diversi edifici pubblici della cittadina, tra i quali scuole, il municipio, la casa di riposo e le palestre.
Il progetto di Engie, il colosso francese dell’energia che già gestisce 11 reti di teleriscaldamento nel nostro paese, punta a mettere in funzione l’intero sistema entro il prossimo inverno. Ad alimentare la rete, il calore recuperato dai circuiti di raffreddamento dei forni dell’impianto siderurgico di Feralpi, anche questo situato a Lonato, dove sempre Engie realizzerà una centrale di scambio.
Il costo di realizzazione dell’intero progetto è di 4 milioni di euro, sostenuto pariteticamente dai due partner, appunto Engie e Gruppo Feralpi.


Leggi anche

Realizzato con il Politecnico di Milano, il report ha analizzato l’impatto a 360° di questi impianti sui territori. I risultati dicono che si tratta di una soluzione vincente sia sul piano ambientale, abbattendo le emissioni di CO2 e di polveri sottili, sia sul piano economico ed occupazionale: 1 euro fatturato dagli impianti genera un impatto sul sistema economico di 2,65 euro e per ogni lavoratore impiegato dal teleriscaldamento nascono 15,5 posti lungo tutta la filiera…

Leggi tutto…

Terna ha qualificato la Uvap di Ego alla quale è collegata la centrale di cogenerazione che alimenta la rete di distribuzione del calore. Ora può operare sul mercato del servizio di dispacciamento: l’energia elettrica prodotta sarà utilizzata dal gestore della rete nazionale per il bilanciamento della rete, fornendo una flessibilità a salire e a scendere di 8 MW …

Leggi tutto…

Ancora pochi mesi di attesa e poi i lavori per la realizzazione dell’impianto di teleriscaldamento nel territorio comunale di Valdaone, in provincia di Trento, volgeranno al termine. L’opera, fortemente voluta dall’attuale amministrazione guidata da Ketty Pellizzari, è il passaggio concreto di un’idea nata nel 2010 dagli allora comuni di Bersone, Daone e Praso. A tal fine il comune di Valdaone ha stipulato una convezione di servizio con la società pubblica E.S.Co. B.I.M. e Comuni del Chiese S.p.A. che si occuperà della gestione futura…

Leggi tutto…

Ha preso il via nella centrale di cogenerazione che alimenta la rete di distribuzione del calore di Tirano (Sondrio) di Tcvvv, la sperimentazione del nuovo sistema messo a punto da Rse per il trattamento dei fumi di combustione delle biomasse. Un’unica soluzione che consente l’abbattimento del particolato di combustione e la riduzione degli NOx…

Leggi tutto…

È stata inaugurata ufficialmente la centrale di cogenerazione che alimenta il sistema di teleriscaldamento a servizio dell’area dell’Altipiano, progetto realizzato da Wedge Power, con un investimento di 40 milioni di euro. La rete si estende attualmente per 27 km, che saranno portati a 45 entro la fine del prossimo anno, e a questa sono state collegate, a partire dall’inizio di ottobre, già 77 utenze…

Leggi tutto…