Banda larga Enel: 3-4 anni per cablare 224 città


Il Piano per portare la fibra ottica nelle 224 città sarà graduale e verrà completato in un arco di tempo di 3-4 anni. Sono queste le tempistiche del progetto di Enel Open Fiber per dotare le città italiane di rete a banda larga. A spiegarle, l’Amministratore Delegato di Enel Francesco Starace in audizione alla Commissione Lavori Pubblici del Senato.
Starace si è poi soffermato sulla possibilità di ingresso di altri operatori in Enel Open Fiber, la società del gruppo che poserà e gestirà l’infrastruttura in fibra ottica. ‘Tendenzialmente vorrei non avere una compagnia di telecomunicazioni nell’equity per rimanere terzi e non avere un fumus di discriminazione’. Diverso è però il caso di Metroweb, che non è una compagnia di TLC, ma realizza reti, come Enel. Su questo fronte, ha poi precisato, che le trattative procedono con i loro tempi. L’AD ha infatti ribadito che Enel rimane un operatore infrastrutturale, che non ha nessuna intenzione di creare contenuti multimediali o fare l’operatore telefonico: ‘È un mestiere che sanno fare altri e sono già tanti. Non ci metteremo nella telefonia’.
Tornando alle trattative con Metroweb, la base di partenza è la valutazione di Metroweb, che è la misura per definire la ripartizione delle quote di partecipazione alla newco comune che verrà costituita aggregando le due società infrastrutturali. Fermo restando che la maggioranza resterà in mano a F2i e CDP – i due attuali azionisti di Metroweb – la quota in capo a Enel dovrebbe risultare molto più alta rispetto alle ipotesi circolate finora. Dunque, non il 30%, ma qualcosa molto più vicino al 48-49%.
Non è chiaro se sotto la newco confluirà anche Metroweb Milano, la società che detiene la rete in fibra ottica meneghina già completata, nella quale è azionista anche Fastweb/Swisscom che, fino al marzo dell’anno prossimo, detiene un diritto di veto/gradimento a fronte di modifiche dell’azionariato anche a monte.

didascalia: Francesco Starace, Amministratore Delegato di Enel


Leggi anche

Lavori alla rete di distribuzione gas di Predazzo gestita da Novareti

La società di Dolomiti Energia che gestisce i servizi di distribuzione gas, ciclo idrico e teleriscaldamento, ha avviato i lavori per dotare dell’infrastruttura di distribuzione del metano la frazione di Bellamonte, tra le località più affascinanti della Val di Fiemme e del Trentino. La nuova rete sarà realizzata con un investimento di 2,5 milioni di euro, e dovrebbe essere completata prima del prossimo inverno …

Leggi tutto…

Diffusione fibra ottica in Europa

A dirlo è uno studio della società di consulenza Analysys Mason che fa il punto sulla diffusione delle reti in fibra ottica nel Vecchio Continente. Uno sviluppo che procede a rilento, anche a causa di mancati investimenti per 65 miliardi all’anno. Per sbloccare la situazione, l’Unione, sottolinea il report, dovrebbe assumere un atteggiamento più dirigista, richiamando i governi al rispetto dei target fissati…

Leggi tutto…

applicazione Mela di Mela Works

Mela è un’applicazione intelligente di collaborazione sviluppata dalla startup Mela Works per gestire in maniera più semplice i progetti sul campo, consentendo di condividere informazioni in tempo reale con tutti i partecipanti al progetto e di creare report di stato avanzamento lavori in modo immediato, migliorando l’efficienza e la trasparenza delle informazioni raccolte in campo. Di recente la startup Mela Works, creatrice dell’applicazione, ha ricevuto un finanziamento da 1,5 milioni di euro…

Leggi tutto…

Ad annunciarlo l’amministratore delegato della società, Elisabetta Ripa, in un’intervista nella quale ha precisato che tutte le regioni saranno cablate a quella data, a eccezione di Piemonte, Veneto e Lombardia dove la rete a banda ultralarga in modalità Ftth sarà invece pronta per il 2023. Pollice verso all’ipotesi di creare una rete unica con Tim …

Leggi tutto…

Le due società stanno dando una decisa accelerata ai programmi di cablaggio per accendere la rete pubblica in fibra ottica nelle aree bianche di otto regioni: Abruzzo, Calabria, Lazio, Lombardia, Marche, Puglia e Sardegna. Al momento sono stati già conclusi interventi in 241 comuni con l’obiettivo di arrivare a 310 entro il prossimo mese di maggio…

Leggi tutto…