Bando europeo per la concessione gas ad Avellino e provincia

La concessione del servizio di distribuzione gas ad Avellino e nei comuni della sua provincia sarà affidata con un bando pubblico europeo. I sindaci dei comuni appartenenti all’Atem 146, che comprende appunto il capoluogo irpino e la sua provincia, più i comuni di Buonalbergo e Pannarano, nella provincia di Benevento, e di Panni, in provincia di Foggia, hanno approvato la convenzione che dà il via all’iter. Convenzione messa a punto dal Comune di Avellino, capofila dell’Atem, e la cui approvazione, più volte rinviata per mancanza del quorum, scongiura il commissariamento da parte di Regione Campania.  

Attualmente infatti il servizio è gestito in proroga da Sidigas, proroga che va avanti dal 2012 quando è scaduta la convenzione siglata nel 1982. Nell’agosto del 2017 è stato però emanato dall’amministrazione di Avellino un bando per l’affidamento del servizio, il cui iter però non era andato mai avanti per mancanza del numero legale nelle assemblee più volte convocate per approvarlo. Con il rischio che la gestione del processo passasse a un funzionario della Regione cui sarebbero conferiti poteri commissariali.

Il nuovo concessionario sarà scelto sulla base di un bando europeo che vale circa 10 milioni di euro di fatturazione all’anno per dodici anni, con il 40% destinato a essere distribuito tra i 117 Comuni ricompensi nell’ambito ottimale, e gestirà una rete che si estende in totale per 1541 km e che porta il gas a 434.000 abitanti. La conclusione dell’iter è prevista entro il 2021.


Leggi anche

Pubblicato sulla Gazzetta ufficiale il bando per il primo lotto dei lavori per completare la rete di raccolta dei reflui a servizio del comune del salernitano. L’intervento riguarda il centro cittadino e verrà assegnato con il criterio del minor prezzo partendo da una base di 2,5 milioni di euro. Fa parte di un piano più grande che comprende altri due lotti per un valore totale di 15 milioni di euro…

Leggi tutto…

Si è svolto presso il Comune di Cisano sul Neva l’incontro per fare il punto sul piano di metanizzazione che interessa anche i comuni di Zuccarello, Castelbianco e Nasino, tutti in provincia di Savona. Energie Rete Gas ha già ottenuto le autorizzazioni per la costruzione della dorsale e ora tocca ai comuni definire il progetto delle reti di distribuzione, mentre in un secondo momento sarà la provincia di Savona a bandire la gara per la gestione del servizio …

Leggi tutto…

Il principale operatore italiano della distribuzione gas si è aggiudicato la gara per la concessione del servizio per 12 anni nel comune salernitano. Decisiva per l’assegnazione della gara l’offerta presentata da Italgas: prevede investimenti per 4 milioni di euro per estendere la rete, che attualmente si sviluppa per 40 chilometri servendo 1300 utenze, e altri investimenti per la sua digitalizzazione …

Leggi tutto…

I bandi riguardano il potenziamento delle reti idriche e fognarie e degli impianti di depurazione; prevedono, inoltre, investimenti in innovazione. Tra gli interventi più significativi il progetto Smart Meter, con i primi 240.000 misuratori da installare nelle province di Taranto e Brindisi, per un importo a base d’asta di 21,2 milioni di euro, e i lavori di manutenzione straordinaria all’impianto di sollevamento fogna di Torre del Diavolo, alla periferia Sud di Bari …

Leggi tutto…

Suddivisa in quattro lotti, l’opera interessa una condotta di 11 chilometri che sorge nella frazione di Grosseto e ha subito rotture frequenti per la sua vetustà. Il primo lotto, già concluso, ha visto il rinnovo di 4,3 chilometri di rete, mentre ora è andato in gara il secondo stralcio, del valore di 1,7 milioni relativo a una tratta di oltre 3,3 chilometri…

Leggi tutto…