Bilancio in utile per Catania Rete Gas

Salgono gli utili e cresce il fatturato. Sono molti positivi i risultati ottenuti da Catania Rete Gas nel 2019. A dirlo i numeri del bilancio relativo allo scorso anno. Sono appena stati approvati dal consiglio di amministrazione della società, che si occupa della distribuzione gas nella città di Catania.

Bilancio chiuso con un risultato positivo netto di oltre 2,5 milioni di euro, in crescita di ben il 32% rispetto all’anno precedente. Il valore della produzione ha superato i 9 milioni di euro. Ma non solo, perché a crescere sono anche gli investimenti nell’infrastruttura di distribuzione del gas effettuati nel corso dell’ultimo triennio, superiori ai 2 milioni di euro, rispetto al periodo precedente.

Il commento del presidente di Catania Rete Gas, Fabio Rallo 

«Il bilancio approvato testimonia il buon lavoro svolto dall’azienda nel corso del 2019. E’ il frutto della competenza e dell’impegno dei dirigenti aziendali, dei responsabili dei vari uffici e di tutte le maestranze specializzate. Un percorso di crescita avviato da qualche anno che dimostra con i fatti un effettivo cambio di rotta e la buona salute aziendale sia sotto il profilo economico che finanziario di Catania Rete Gas».

Nuove sfide per la società

Nelle prossime settimane sarà avviato un tavolo tecnico con Sidra, il gestore idrico della città. Il progetto è di portare avanti la procedura di fusione aziendale prevista dal piano di razionalizzazione delle proprie partecipate, deliberato nei mesi scorsi dal Consiglio Comunale di Catania. Entrambe le società sono infatti interamente controllate dal Comune. Dal loro matrimonio nascerà una multiutility che nel settore dei servizi pubblici e di rete si occuperà di:

  • produzione
  • distribuzione 
  • commercializzazione

Un’altra sfida è la stesura di un nuovo piano industriale, con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati. Dovrà basarsi non solo su logiche di natura economica ma anche sulle esigenze del territorio e dei cittadini.


Leggi anche

Sono questi i temi al centro della collaborazione tra Snam e Politecnico di Milano, che avrà un focus dedicato alle potenzialità dell’idrogeno e degli altri gas verdi nella lotta ai cambiamenti climatici. La partnership interesserà anche la ricerca su mobilità sostenibile, biometano, liquefazione e Small Scale GNL, oltre che progetti di cattura, trasporto, stoccaggio e riutilizzo dell’anidride carbonica. …

Leggi tutto…

Anche i residenti di San Benigno, frazione della città piemontese, godranno a breve dei benefici del metano. Italgas ha infatti concluso la realizzazione della rete gas nella frazione, alla quale a breve saranno allacciate circa 250 utenze. Insieme alle nuove condotte, per un’estensione totale di 3 chilometri, la società ha anche provveduto a posare i cavi per ospitare la fibra ottica per gli operatori del settore che vorranno installarla….

Leggi tutto…

15 chilometri di condotte, tra fognature, rete idrica e gas, quattro anni di lavoro e un investimento complessivo di 8 milioni di euro. Sono i numeri del grande intervento di risanamento ambientale realizzato dalla multiutility nella frazione di Cesena. I lavori hanno visto la realizzazione di un collettore fognario, che recapiterà i reflui al depuratore centrale della città, e la costruzione di una dorsale di acquedotto e una di gas a servizio della zona industriale. …

Leggi tutto…

Centria ha concluso il primo lotto dei lavori per la metanizzazione di Porto Ercole. Posati di 5 chilometri di condotte che giungono fino alle porte del comune del grossetano, collegandosi alla rete di Orbetello. Questo primo tratto, dal costo di più di 670.000 euro, permetterà già di servire 130 utenze, mentre saranno ben 2000 quelle raggiunte dal servizio una volta concluso il secondo lotto con la realizzazione della rete di distribuzione per l’intero comune.

Leggi tutto…

Attivo il nuovo impianto di biogas realizzato da Acea Pinerlese presso il proprio Polo Ecologico di Pinerolo, con la società di ingegneria Hysytech. Un sistema all’avanguardia, in fase di brevetto internazionale, sia sotto il profilo tecnologico sia della sostenibilità ambientale, capace di trattare fino a 1500 Sm3/h di biogas e immettere fino a 900 Sm3/h di biometano nella rete gas nazionale. …

Leggi tutto…