Bilancio in utile per Catania Rete Gas

Salgono gli utili e cresce il fatturato. Sono molti positivi i risultati ottenuti da Catania Rete Gas nel 2019. A dirlo i numeri del bilancio relativo allo scorso anno. Sono appena stati approvati dal consiglio di amministrazione della società, che si occupa della distribuzione gas nella città di Catania.

Bilancio chiuso con un risultato positivo netto di oltre 2,5 milioni di euro, in crescita di ben il 32% rispetto all’anno precedente. Il valore della produzione ha superato i 9 milioni di euro. Ma non solo, perché a crescere sono anche gli investimenti nell’infrastruttura di distribuzione del gas effettuati nel corso dell’ultimo triennio, superiori ai 2 milioni di euro, rispetto al periodo precedente.

Il commento del presidente di Catania Rete Gas, Fabio Rallo 

«Il bilancio approvato testimonia il buon lavoro svolto dall’azienda nel corso del 2019. E’ il frutto della competenza e dell’impegno dei dirigenti aziendali, dei responsabili dei vari uffici e di tutte le maestranze specializzate. Un percorso di crescita avviato da qualche anno che dimostra con i fatti un effettivo cambio di rotta e la buona salute aziendale sia sotto il profilo economico che finanziario di Catania Rete Gas».

Nuove sfide per la società

Nelle prossime settimane sarà avviato un tavolo tecnico con Sidra, il gestore idrico della città. Il progetto è di portare avanti la procedura di fusione aziendale prevista dal piano di razionalizzazione delle proprie partecipate, deliberato nei mesi scorsi dal Consiglio Comunale di Catania. Entrambe le società sono infatti interamente controllate dal Comune. Dal loro matrimonio nascerà una multiutility che nel settore dei servizi pubblici e di rete si occuperà di:

  • produzione
  • distribuzione 
  • commercializzazione

Un’altra sfida è la stesura di un nuovo piano industriale, con il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati. Dovrà basarsi non solo su logiche di natura economica ma anche sulle esigenze del territorio e dei cittadini.


Leggi anche

Il nuovo documento, che delinea le strategie di crescita della multiutility per il periodo 2021-2024, mette al centro sostenibilità, innovazione e digitalizzazione. Per quanto riguarda la ripartizione delle risorse, al ciclo idrico sono destinati 46 milioni, mentre al settore ambientale ne andranno complessivamente 37. Notevoli gli investimenti anche nel comparto energia, con 30 milioni destinati alla distribuzione gas e ben 50 al comparto elettrico…

Leggi tutto…

pipe bursting

È sempre più necessità inderogabile, sull’intero territorio nazionale, “riabilitare” vecchie condotte per contrastare il deperimento di installazioni e materiali datati che spesso degenerano in rotture, perdite e collassamenti/ostruzioni delle linee stesse. Secondo le informazioni, la quantità di condotte ammalorate è talmente ampia da generare percentuali di perdita che il gestore delle infrastrutture non può ignorare. …

Leggi tutto…

Il consorzio europeo costituito da 13 realtà attive nelle infrastrutture del gas naturale e nel gas rinnovabile di 9 Paesi, tra le quali Snam e Consorzio Italiano Biogas, ha chiesto alla commissione di introdurre nella nuova Direttiva sulle energie rinnovabili un obiettivo vincolante dell’11% di gas rinnovabili sul totale della domanda di gas al 2030. Una misura che aiuterebbe a raggiungere gli obiettivi climatici fissati dall’Unione e ad accelerare la crescita dei gas green …

Leggi tutto…

Il colosso italiano della distribuzione gas ha siglato un accordo con il Centro di Ricerca del Parco scientifico e tecnologico della Sardegna per la realizzazione di un impianto Power To Gas che utilizzerà elettricità rinnovabile per generare idrogeno e metano sintetico. L’idrogeno sarà fornito alle utenze industriali dell’isola, mentre idrogeno e metano sintetico, miscelati al gas naturale, a quelle domestiche …

Leggi tutto…

Il Gruppo fiorentino ha acquisito il 100% del capitale dell’azienda di Cesano Boscone, attiva da 25 anni nella metrologia per il gas naturale, con competenze che le permettono di coprire l’intera filiera della calibrazione e riparazione dei misuratori gas. Un’operazione che rafforza il posizionamento nel settore di V.Barbagli e che permetterà di sviluppare nuovi servizi per le utility…

Leggi tutto…