Bonus pubblicità al 50% anche nel 2021 e 2022

Con la Legge di Bilancio 2021 viene confermato il Bonus pubblicità anche per i prossimi due anni. Attraverso il credito di imposta si potrà recuperare il 50% di quanto investito in campagne pubblicitarie su quotidiani e riviste, anche online.


Cosa fare per beneficiarne

A gestire la procedura sarà sempre l’Agenzia delle Entrate. L’investitore, per poter usufruire di tale credito d’imposta, dovrà infatti:

  1. In base all’art. 5, DPCM n. 90/2018, presentare un’istanza telematica entro il mese di marzo 2021, la “Comunicazione di prenotazione per l’accesso al credito d’imposta” utilizzando l’apposito modello nell’area riservata del sito Internet dell’Agenzia delle Entrate.  Tale istanza dovrà contenere sia i dati degli investimenti effettuati, che quelli da effettuare nel corso dell’anno (a titolo “prenotativo”);
  2. Presentare la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuatidall’1.01 al 31.01.2022 con il totale delle spese effettivamente sostenute in pubblicità durante il corso dell’anno. La quantificazione del credito d’imposta spettante verrà determinata sulla base degli investimenti effettivamente realizzati, che dovranno essere trasmessi con la medesima modalità utilizzata per la prenotazione;
  3. Successivamente l’Agenzia delle Entrate pubblicherà l’elenco temporaneo dei beneficiari, e in seguito ai controlli sulle dichiarazioni sostitutive verrà stilato l’elenco definitivo.

Una volta riconosciuto il bonus, sarà possibile utilizzare il credito d’imposta tramite il modello F24 per la compensazione con tributi erariali e contributi.

 

Che cosa puoi fare con Servizi a rete

Non perdere l’occasione di far sentire la tua voce, mettere in luce il tuo know-how e le tue eccellenze. Affidati al nostro team di esperti e ad un network di comunicazione consolidato: oggi più che mai è vitale comunicare la tua attività.

Comunica attraverso i nostri mezzi, le prossime uscite disponibili sono:

  • marzo-aprile 2021
  • maggio-giugno 2021
  • luglio-agosto 2021
  • settembre-ottobre 2021
  • novembre-dicembre 2021

 
Per ulteriori informazioni scrivi a marketing@tecneditedizioni.it

“Chi smette di fare pubblicità per risparmiare soldi è come se fermasse l’orologio per risparmiare il tempo”

Henry Ford

 
 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 


Leggi anche

Il gestore idrico del distretto Sarnese Vesuviano ha pubblicato il bando, da 6,8 milioni di euro, per il completamento della rete fognaria di Boscoreale. L’opera fa parte del piano, sviluppato con Regione Campania ed Ente Idrico Campano, per il risanamento del corso d’acqua. In questo ambito, sono stati approvati altri due interventi, per 2,4 milioni, che riguardano l’adeguamento del depuratore di Scafati e il risanamento del sistema di collettori a servizio di altri cinque comuni….

Leggi tutto…

Brescia e Bergamo non sono alleate solo come capitali della Cultura, ma anche per l’ambiente. A Paratico si sono infatti conclusi i lavori di ampliamento e ristrutturazione del depuratore intercomunale, che colletta ventisei comunità locali tra i due territori. Fra le novità più rilevanti l’ampliamento a 90mila abitanti serviti e l’impiego di nuove tecnologie….

Leggi tutto…

Ha un valore di 9 milioni di euro il complesso di opere pianificate dal gestore idrico del Lazio Centrale per la cittadina del litorale romano. Questo prevede la realizzazione di una nuova rete fognaria a servizio della frazione di Perazzeta e una serie di interventi finalizzati all’ammodernamento degli impianti di depurazione e alla riqualificazione delle condotte fognarie esistenti….

Leggi tutto…

Iniziati i lavori per la costruzione dell’impianto, indispensabile per soddisfare i bisogni di un territorio in forte espansione. Il nuovo depuratore avrà una capacità di 8.000 abitanti equivalenti, più del doppio rispetto a quello esistente, che sarà dismesso. Sarà pronto entro la metà del prossimo anno e per la sua costruzione il gestore idrico ha previsto un investimento di 4 milioni di euro….

Leggi tutto…

Con un investimento di 16 milioni di euro, il gestore idrico ha ammodernato l’impianto che, oltre al capoluogo, serve le frazioni di Casalecci e Principina a Terra. Focus del progetto l’upgrade della linea fanghi, in modo da ridurne la quantità da smaltire in discarica. Inoltre, grazie alle altre tecnologie implementate, il sistema è stato reso autosufficiente sul piano energetico….

Leggi tutto…