BrianzAcque: 37 milioni di investimenti nel budget 2020

Ricavi e investimenti al top nel conto preventivo 2020 di BrianzAcque. Fresco di approvazione da parte dell’assemblea dei soci, il budget per l’anno in corso prevede ricavi per 100 milioni di euro, un aumento del 2,3% rispetto al 2019.

37 milioni di investimenti

Ancora più di rilievo il volume di investimenti, stimati in 37 milioni. Si tratta della cifra più alta di sempre, superiore dell’1,3% rispetto allo scorso anno, già anno record, quando era stata pari a 36,5 milioni. Un dato equivalente a oltre 41,5 euro per ogni abitante della provincia di Monza e Brianza, il territorio nel quale l’azienda gestisce il servizio idrico.

La quota principale delle risorse, circa 20 milioni, è destinata ancora una volta al settore fognatura. Si tratta soprattutto di interventi strategici per l’estensione della rete e per opere di prevenzione di potenziali effetti legati ai cambiamenti climatici.

11,9 milioni, invece, sono stanziati per le reti acquedottistiche, comparto che registra il maggior incremento, per via di un importante piano di sostituzioni di condotte e misuratori, finalizzato a ridurre perdite idriche. Mentre per la depurazione, la spesa previsionale è di 2,2 milioni. BrianzAcque ha destinato, inoltre, altre risorse a progetti innovativi di ricerca e di sviluppo in partnership con Irsa-Cnr e università.

I numeri dimostrano l’efficienza e l’efficacia del gestore

Previsti in crescita, +2,1% sul 2019, anche i costi operativi, pari a circa 91,8 milioni: un dato che, rapportato ai volumi d’acqua fatturati, è pari a 0,77 euro contro l’1,27 nazionale e che evidenzia il livello globale di efficienza ed efficacia del gestore.

«Il nuovo anno si è aperto con ottime prospettive. Ancora una volta, i numeri confermano quanto la nostra società sia impegnata a lavorare e a investire, non solo economicamente, per la gestione virtuosa e sostenibile del ciclo idrico – ha commentato Enrico Boerci, presidente e amministratore delegato di BrianzAcque –. Questo trend, più che positivo, è anche frutto dei rapporti e delle sinergie con i comuni soci e con i cittadini. Abbiamo raggiunto livelli elevati di competenza gestionale e operativa affermandoci come punto di riferimento nello scenario delle utility del settore idrico e continuiamo decisi, sulla strada intrapresa».


Leggi anche

I lavori, avviati a metà marzo e conclusi un mese dopo, hanno interessato un tratto fuori terra della condotta del Mille che approvvigiona la città. L’intervento si è reso necessario perché la condotta, già molto deteriorata, ha subito un ulteriore danneggiamento in una sua curva, che metteva a rischio la continuità del servizio. I tecnici sono intervenuti realizzando dei pezzi speciali su misura che poi hanno applicato alla tubazione mettendola in sicurezza…

Leggi tutto…

Grazie al protocollo messo a punto nell’ambito del consorzio Viveracqua, che prevede lo sviluppo di un piano anti-contagio per ogni singolo intervento, riprendono in piena sicurezza i lavori bloccati per via dell’emergenza sanitaria. Si tratta in totale di 62 interventi, tra i cantieri da riavviare e quelli in consegna per un valore complessivo di oltre 59 milioni di euro…

Leggi tutto…

I 12 gestori idrici pubblici del consorzio hanno sbloccato le procedure di gara rallentate per l’emergenza: si tratta di spese per più di 100 milioni che includono lavori e forniture. Per garantire la massima sicurezza dei cantieri che si apprestano a ripartire, inoltre, hanno messo a punto un piano coordinato che prevede controlli a tutti i livelli e l’adozione di specifiche misure anti-contagio…

Leggi tutto…

È quanto prevede lo studio, Manuale della Siccità, presentato dalla Federazione in occasione della Giornata mondiale dell’acqua. La quota maggiore, 3,9 miliardi, sarebbe da destinare a Sud e isole, seguite dal Centro, 1,9 miliardi e dal Nord, 1,3 miliardi. Tra le opere da realizzare, nuovi serbatoi, approvvigionamenti, interconnessioni tra acquedotti, ma essenziale è la lotta alle dispersioni e il riutilizzo delle acque reflue trattate…

Leggi tutto…

Il gestore idrico toscano ha dato il via ai lavori per la sostituzione di oltre 1600 metri di condotte di distribuzione idrica nella frazione di Treggiaia del comune della provincia di Pisa. L’intervento punta a eliminare il rischio di perdite dovuto alla vetustà della rete esistente e sarà concluso entro la fine del prossimo luglio. Al suo termine la società procederà anche con il rinnovamento dell’adduttrice …

Leggi tutto…