BrianzAcque estende la rete fognaria di Desio

Al via i lavori di estensione della rete fognaria a servizio di Desio. L’intervento, progettato da BrianzAcque, il gestore del ciclo idrico nella provincia di Monza Brianza, riguarda via Milano, nella parte Sud della cittadina, e punta a colmare il gap di utenze ancora prive del servizio di fognatura.

Un intervento complesso in quanto interessa un’arteria molto trafficata del comune brianzolo. Per limitare al minimo le criticità, la società ha deciso di dividerlo in due segmenti, scegliendo di ricorrere alle tecnologie no-dig per risolvere le condizioni critiche sui tratti di infrastruttura già esistenti. In pratica, dove le condotte sono già presenti, ovvero in via Milano, si procederà con interventi di relining per migliorare le caratteristiche meccaniche e idrauliche delle condotte, evitando così di chiudere la strada al traffico. Mentre nelle strade laterali verrà utilizzato il tradizionale sistema degli scavi a cielo aperto per la posa delle nuove condotte. I lavori, per un costo superiore ai 400.000 euro, si protrarranno per circa sei mesi.

«Questo intervento ci permette di aumentare la rete dei servizi essenziali sul nostro territorio, un impegno che porterà benefici ambientali e, soprattutto, migliorerà la qualità della vita dei cittadini  ̶  ha commentato Roberto Corti, sindaco di Desio e presidente del comitato di controllo congiunto di BrianzAcque. L’obiettivo è di favorire l’allaccio degli ultimi insediamenti che non usufruiscono ancora del servizio fognario all’interno del nucleo urbano, con un intervento pensato per procurare il minor disagio possibile alle attività commerciali, ai residenti e ai veicoli in transito, trattandosi di un’arteria di primaria importanza».


Leggi anche

L’intervento interessa un tratto di condotte in cemento-amianto della lunghezza di 1,4 chilometri che scorre sotto via Munerati, nella zona nord della città. Una porzione di rete in grave stato di ammaloramento causa di continui disagi alla sede stradale, ai residenti e alle attività dell’area. I lavori saranno realizzati in 90 giorni con un investimento di 680.000 euro…

Leggi tutto…

L’azienda, che gestisce il ciclo idrico nel territorio del Consiglio di Bacino “Veneto Orientale”, ha optato per la tecnica del relining strutturale per la riabilitazione di 3 km di condotte che collegano San Vendemiano e Conegliano. Una tecnica che, oltre a ridurre i disagi per la viabilità, grazie alla sua flessibilità, si presta alla perfezione per la riqualificazione di tratti molto lunghi, con curve e pressioni elevate come in questo caso …

Leggi tutto…

Prenderà via a metà febbraio l’intervento di manutenzione straordinaria dell’infrastruttura che si estende per 2,5 km e convoglia i reflui al depuratore di Monza. L’opera, resasi necessaria per il deterioramento delle condotte, in esercizio da oltre 90 anni, sarà effettuata con la tecnica del relining interno, con una spesa di 3 milioni di euro…

Leggi tutto…

Il gestore del servizio idrico del Lazio meridionale utilizzerà la tecnologia no-dig per realizzare un attraversamento ferroviario e della via Appia nell’ambito dei lavori, che sta concludendo, di ammodernamento ed estensione della rete fognaria nei quartieri C8 e C9 del comune in provincia di Latina. Inoltre, provvederà anche alla sostituzione di 900 metri di condotte idriche, ormai obsolete …

Leggi tutto…

L’intervento programmato dal gestore idrico della provincia di Caltanissetta prevede la posa di 2,2 chilometri di nuove condotte e la sostituzione di oltre 540 metri di rete esistente per garantire l’approvvigionamento dell’area di Santa Caterina, ora servita con autobotti. Per ridurre l’impatto dei lavori verranno adottate la tecnica del tubo dentro tubo e altre soluzioni trenchless ora al vaglio…

Leggi tutto…