BrianzAcque rinnova la rete idrica di Carate Brianza

Ha preso il via e si protrarrà per 8 mesi l’intervento per la sostituzione di una parte delle condotte idriche a Carate Brianza. Intervento studiato dai progettisti di BrianzAcque, il gestore idrico della provincia di Monza Brianza, con l’obiettivo di porre fine alle croniche perdite di acqua che si verificano su parte della rete.

I lavori interessano due diversi tratti di infrastruttura, per un totale di 3 chilometri di tubazioni. Il gestore sostituirà le vecchie tubazioni con nuove condotte a tenuta sicura e dimensionate sulle reali necessità delle utenze. In questo modo si ripristinerà il funzionamento ottimale del sistema di erogazione dell’acqua potabile.
 

Una soluzione definitiva al problema delle perdite

Due le zone coinvolte dalle attività: una al rione Campone e l’altra dalla parte opposta del territorio comunale, nella frazione di Agliate. Due aree servite da porzioni di rete che nel corso degli anni hanno richiesto numerosi interventi per la riparazione delle perdite, che ora la società vuole risolvere definitivamente. Per farlo ha messo a punto un progetto importante, che sarà realizzato con un investimento di 1,5 milioni di euro.
 

Razionalizzare il sistema idrico

Il progetto – messo a punto dal settore progettazione e pianificazione dell’utility – prevede che l’ammodernamento della rete verrà effettuato con il sistema tradizionale dello scavo a cielo aperto con profondità non superiore a 1,5 metri. Tutte le vecchie condotte verranno dismesse, portate in discarica e demolite. Al loro posto, ne saranno posizionate di nuove:

  • in polietilene ad alta densità
  • più resistenti
  • di diametro potenziato e adeguato a soddisfare gli effettivi fabbisogni degli utenti

Peraltro, in alcune vie interessate dal progetto negli anni sono state posate più tubazioni che si sovrappongono fra loro e che, grazie a quest’intervento, verranno razionalizzate. Per contrarre la tempistica dei lavori, inoltre, i due cantieri procederanno in parallelo.
 

Un intervento strategico

«Per Carate e i suoi cittadini, quest’operazione è strategica, in quanto permetterà di efficientare e di migliorare il servizio acquedottistico, di ridurre il tasso di dispersione garantendo la conservazione del patrimonio idrico e maggior sicurezza alla popolazione e al territorio nel segno della sostenibilità», ha commentato il Presidente e Amministratore Delegato di BrianzAcque, Enrico Boerci.

 


Leggi anche

Il progetto, firmato da Claudio Lucchin e Architetti Associati, mira a ripensare l’identità di un intero quartiere all’insegna della sostenibilità e dell’innovazione tecnologica…

Leggi tutto…

L’esposizione ai fenomeni meteorologici incide sulla funzionalità, efficienza e sicurezza infrastrutturali della gestione del servizio idrico integrato. Utilizzare strumenti avanzati, ma intuitivi, di monitoraggio meteorologico consente di prevedere e mitigare questo impatto. Ma quali sono oggi le piattaforme, le applicazioni e le soluzioni digitali per il monitoraggio meteo-climatico e il supporto decisionale nei processi delle Utility?…

Leggi tutto…

Xylem, leader mondiale nelle tecnologie per gestione dell’acqua, ha presentato alla fiera internazionale IFAT Monaco, « Xylem Vue », una piattaforma di soluzioni digitali integrate che – combinando tecnologie, sistemi e servizi intelligenti all’esperienza di oltre 100 anni nella risoluzione dei problemi legati all’acqua – consente alle utility di ottenere risultati rivoluzionari nel servizio alle loro comunità….

Leggi tutto…

Alla luce dell’aumento della popolazione e della domanda di nuove abitazioni è sempre più pressante la necessità di trovare strumenti innovativi per identificare e risolvere i problemi nelle reti fognarie e di distribuzione dell’acqua potabile. Grazie ai gemelli digitali e ai modelli di dati 3D, gli addetti al servizio clienti vengono immediatamente avvisati di eventuali anomalie all’interno della rete e possono localizzare facilmente le interruzioni dell’erogazione….

Leggi tutto…

settore idrico

La regolazione del settore idrico si caratterizza come una regolazione Output Based, ossia un sistema nel quale non è rilevante solo quanto spendi o quanto risparmi, ma quali risultati raggiungi. Questo si traduce, tra l’altro, nell’adozione di un meccanismo di regolazione della qualità contrattuale e della qualità tecnica, che include un sistema di incentivi e penalità i cui primi esiti sono stati resi noti con la recente Delibera ARERA 183/2022/R/idr….

Leggi tutto…