Acea Ato 2: avanza la costruzione del collettore della Magnanella a Roma

Il sesto tronco dell’infrastruttura sarà completato nei primi mesi del prossimo anno. L’opera, insieme collettore di Ponte Ladrone e al III tronco del collettore della Crescenza, fa parte del complesso di interventi che permetteranno la riqualificazione igienica e ambientale del quadrante Ovest della Capitale. Una volta completata, convoglierà i reflui al depuratore di Roma Ovest, permettendo la dismissione del vecchio impianto di Palmarola ormai saturo

Leggi tutto…

BrianzAcque ha concluso il risanamento no-dig del collettore di Monza

L’intervento, realizzato con la tecnica senza scavo del relining, ha permesso di ripristinare la piena funzionalità di oltre 2 chilometri di condotte che scorrono sotto due delle principali arterie della città, riducendo al minimo l’impatto sulla viabilità e i costi sociali. I lavori, per una spesa di 3,6 milioni di euro, sono stati conclusi nel pieno rispetto delle tempistiche programmate

Leggi tutto…

Webinar | NO-DIG: il pipe bursting per la riabilitazione di condotte ammalorate

pipe bursting

È sempre più necessità inderogabile, sull’intero territorio nazionale, “riabilitare” vecchie condotte per contrastare il deperimento di installazioni e materiali datati che spesso degenerano in rotture, perdite e collassamenti/ostruzioni delle linee stesse. Secondo le informazioni, la quantità di condotte ammalorate è talmente ampia da generare percentuali di perdita che il gestore delle infrastrutture non può ignorare.

Leggi tutto…

Il Recovery Fund delle utility: progetti per 25 miliardi di euro

Il piano messo a punto per il rilancio dell’Italia presentato da Utilitalia nel corso di un’audizione alla Camera contribuirebbe ad un incremento dell’1,48% del PIL e alla creazione di 285.000 nuovi posti di lavoro. La quota maggiore degli investimenti andrebbe al ciclo idrico, con progetti per 14 miliardi, seguito da quello energetico, circa 7 miliardi, e da quello ambientale, con circa 4 miliardi.

Leggi tutto…

Webinar | Fermare il degrado ed estendere il ciclo di vita degli impianti in calcestruzzo

calcestruzzo

La protezione delle strutture in calcestruzzo, nuove ed esistenti, è diventata negli ultimi anni una tematica di assoluta rilevanza. Le cause di degrado più frequenti, come è noto, sono chimiche, fisiche, batteriologiche o meccaniche. Come fare dunque per rendere una struttura in calcestruzzo durevole e/o estenderne la vita utile? È possibile farlo attraverso l’utilizzo della tecnologia cristallizzante e di sistemi di impermeabilizzazione innovativi, sia per gli impianti di nuova costruzione che per il risanamento e ripristino di quelli esistenti.

Leggi tutto…

Viacqua potenzia la rete idrica e fognaria di Monticello Conte Otto

Le opere, del valore di 2,3 milioni, interessano la frazione di Monticello del comune vicentino, dove si provvederà alla separazione della rete fognaria, con la costruzione di una nuova infrastruttura per le acque nere, eliminando lo scarico diretto dei reflui nel fiume Tribollo. Saranno anche sostitute diverse tratte di rete idrica, per porre fine alle perdite di acqua. Approfittando dei lavori, SAR effettuerà la manutenzione della rete gas, per una spesa di un altro milione

Leggi tutto…

Webinar | La manutenzione predittiva per evitare cedimenti strutturali: il caso di Viva Servizi

Oggi, i fenomeni geologici naturali (subsidenza) o fenomeni indotti dall’attività antropica causano cedimenti strutturali che provocano ingenti danni, interruzione dei servizi di pubblica utilità. Le Utilities, infatti, spendono gran parte del loro budget alla ricerca di soluzioni per prevenire le conseguenze derivanti da tali situazioni. Attraverso i sistemi di monitoraggio satellitare è possibile adottare una manutenzione di tipo predittivo, per supportare le operazioni quotidiane di manutenzione sulle fognature e sulle condotte sotterranee rilevando le condotte a maggiore rischio.

Leggi tutto…

Publiacqua potenzia l’acquedotto di Sesto Fiorentino

Il progetto del gestore idrico del Medio Valdarno, del valore di 5 milioni di euro, permetterà di porre fine alla scarsità di acqua che affligge le aree della parte alta della cittadina durante i mesi estivi. Il primo lotto dei lavori prevede la posa di 3 km di condotte e la realizzazione di una stazione di pompaggio. A questo si aggiunge anche la sostituzione di un tratto di rete fognaria. Gli interventi saranno aggiudicati entro marzo per prendere il via a fine estate

Leggi tutto…

Gaia rinnova il collettore di Viareggio

Il CdA del gestore idrico del Nord della Toscana ha approvato il progetto, da 900.000 euro, che prevede la sostituzione di 1,5 chilometri di una delle principali condotte in pressione del sistema fognario della cittadina. Le vecchie tubazioni saranno sostituite da condotte in ghisa di diametro maggiore. Il nuovo tracciato incrocerà la SS Aurelia e l’autostrada A12: l’attraversamento sarà realizzato con la tecnica no-dig della Trivellazione Orizzontale Controllata

Leggi tutto…

BrianzAcque: pozzi di prima falda per irrigare le aree verdi

È la soluzione sostenibile sulla quale punta il gestore idrico della provincia di Monza e Brianza per fornire acqua, non idonea al consumo umano, per irrigare le aree green sportive, senza sprecare preziosa risorsa potabile. Dopo i primi due impianti realizzati è stato messo a punto un programma di interventi per la costruzione di 20 nuovi pozzi, con un investimento di 2 milioni di euro garantito dall’ATO Monza e Brianza.

Leggi tutto…