Nuovo piano industriale Hera, 2 miliardi entro il 2018

La scorsa settimana, la Hera ha approvato il suo piano industriale che resterà in vigore fino al 2018. Il piano pone le sue basi sui grossi investimenti già fatti dal 2002 fino al 2013, di circa 4,3 miliardi di euro, i quali hanno reso possibile una diminuzione dello smaltimento di rifiuti in discarica dal 49% fino al 16%, oltre che una riduzione delle emissioni dei termovalorizzatori dal 41% al 14%. Il nuovo piano propone 2 miliardi di investimenti entro il 2018 oltre, 118 solo nel modenese. Uno dei passi più importanti è quello relativo al progetto di telelettura dei dati di consumo reale sui contatori.

Leggi tutto…

3/4 marzo Servizi a Rete Tour: il convegno delle Utility

Al via il convegno delle utility Servizi a Rete Tour organizzato a Milano nella sede di Gruppo CAP in via Rimini 34, con la collaborazione di A2A e Metropolitana Milanese.
Durante questa edizione, che vedrà la partecipazione dei migliori specialisti nel mondo del sottosuolo, saranno presentati una serie di casi di eccellenza che hanno caratterizzato le attività dei distributori, degli ATO e degli Enti preposti a governare e normare tutte le attività connesse alla distribuzione.

Leggi tutto…

TRM e Iren aumentano le capacità dell’inceneritore

Il decreto Sblocca Italia ha spianato la strada e, per primo, l’inceneritore TRM e Iren di Torino ne approfitterà: nei prossimi mesi l’impianto del Gerbido aumenterà di 70 mila tonnellate l’immondizia bruciata. Il destino dell’impianto torinese sembra essere quello di accelerare la scomparsa delle discariche piuttosto che bruciare i rifiuti di altre regioni, come successo l’anno scorso con le 22 mila tonnellate bruciate per la regione Liguria. TRM ha, inoltre, intenzione di aumentare le capacità della struttura.

Leggi tutto…

Stanziati 4,7 milioni di euro in Veneto per fognatura e depurazione

La ripartizione disposta dalla giunta regionale, ha individuato come obiettivi prioritari gli interventi per il superamento delle situazioni di emergenza per la salute pubblica o di grave rischio ambientale, con particolare riferimento agli agglomerati di fognatura oltre all’attuazione delle disposizioni della specifica normativa di settore e dalle Direttive Comunitarie per la salvaguardia della Laguna Veneta.

Leggi tutto…

Federambiente e Federutility approvano la fusione

Dal 19 dicembre, giorno dell’annuncio della nascita di Utilitalia (fusione tra Federambiente e Faderutility) la nuova realtà ha avuto modo di essere organizzata anche in relazione delle reazioni provenienti dal mercato dei servizi pubblici. Il cuscinetto temporale, dato dal periodo natalizio, è stato quanto mai utile per metabolizzare il programma più difficile quanto necessario: la gestione dei rifiuti

Leggi tutto…

Ministero dell’Ambiente: parte il piano straordinario di depurazione per il centro-nord

Firmato dal Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti il decreto che stabilisce il finanziamento da parte del governo per il Piano straordinario di tutela e gestione della risorsa idrica previsto dalla Legge di Stabilità 2014: quasi novanta milioni di euro nel triennio 2014-2016 destinato a tredici regioni italiane del centro-nord e alla provincia autonoma di Trento per potenziare la capacità di depurazione dei reflui urbani.

Leggi tutto…

Gruppo CAP: 71 milioni per la manutenzione delle reti

Il 23 ottobre è stato firmato il contratto con cui la Banca Europea degli Investimenti ha confermato a favore di CAP Holding un prestito di 71 milioni di euro per finanziare gli interventi ai settori acquedotto, fognatura e depurazione. Dopo pochi giorni dalla firma del contratto è già stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la gara del Gruppo CAP per l’accordo quadro relativo agli interventi di manutenzione straordinaria delle infrastrutture di acquedotto e fognature

Leggi tutto…

PUGSS un problema risolvibile

Il problema della realizzazione dei PUGSS è particolarmente sentito tra i Comuni che devono obbligatoriamente dotarsi delle mappa dei loro sottoservizi. Se ne parlerà a Giussano, una cittadina nei pressi di Milano, durante il seminario organizzato da Leica con la partecipazione, tra gli altri, di Andrea Zaccone – Regione Lombardia e Franco Guzzetti – Politecnico di Milano.

Leggi tutto…

Antonio Marica – Società del Gres

Società del Gres ha ricevuto la nuova certificazione cradle to cradle per i propri prodotti che sono i primi “da costruzione” ad ottenerla, si attesta così che le tubazioni in gres sono un prodotto naturale completamente riciclabile e riutilizzabile. Interessante anche la tubazione, presentata durante H2O, a bilancio energetico zero, realizzata con forni a cottura rapida, attraverso i quali si abbatte il 75% le emissioni di CO2. Un anno green per l’azienda, che ha nel proprio DNA il “cromosoma” del rispetto ambientale

Leggi tutto…