Ruzzo Reti: opere per 6 milioni a Roseto degli Abruzzi

Importante l’impegno economico del gestore del teramano per migliorare la qualità del servizio nella cittadina balneare. Dopo aver concluso interventi di rilievo, come il rinnovo della rete idrica in alcune frazioni e la posa di quella fognaria, ora sta lavorando alla distrettualizzazione delle infrastrutture e a marzo partirà la campagna di sostituzione massiva dei misuratori. Nei prossimi due anni sarà realizzata la fognatura dalla contrada Mazzocco fino alla costa.

Leggi tutto…

ATS, 4 km di nuova condotta idropotabile a Monfumo e Cavaso del Tomba

È stato avviato il cantiere di ATS nell’area della Valcavasia tra Cavaso del Tomba e Monfumo. I Comuni del territorio saranno coinvolti in un progetto di rinnovamento di quattro chilometri di condotta acquedottistica. I lavori avranno una durata di circa sette mesi e comporteranno un investimento di quasi un milione di euro.

Leggi tutto…

Da BrianzAcque ancora più investimenti nel servizio

È pari a 71,5 milioni di euro l’impegno economico previsto dal budget 2024 del gestore, in crescita del 13% rispetto al 2023. La quota maggiore di risorse va al servizio acquedotto e comprende anche i fondi Pnrr per gli interventi per la riduzione delle perdite e la digitalizzazione delle reti di 21 comuni serviti. Il documento prevede che il valore di produzione a fine anno sfiorerà i 124 milioni, nonostante i costi energetici e l’inflazione che restano alti.

Leggi tutto…

Soluzioni SOFREL per la gestione della qualità ARERA M3 e M6

Il cambiamento climatico sta avendo un forte impatto nel ciclo idrico, dove il ruolo del telecontrollo è sempre più determinante nel monitorare le infrastrutture idriche. LACROIX Environment, con le proprie soluzioni IoT per la misura della qualità dell’acqua, aiuta le utility nel rispetto degli obblighi che ARERA impone nel monitoraggio dei parametri fisico/chimici sia dell’acqua erogata che di quella depurata.

Leggi tutto…

Rete di Brescia sempre più efficiente, grazie ai progetti di A2A Ciclo Idrico

Notevoli i risultati conseguiti dal gestore idrico nella tutela della risorsa idrica, a dirlo sono i dati sulle perdite, passate dal 31,9% del 2017 al 27,9% dello scorso anno, con conseguente risparmio di oltre 11 milioni di metri cubi di acqua. Ciò grazie ad alcuni importanti progetti, come la distrettualizzazione dell’infrastruttura e il suo monitoraggio in continuo, non ancora completati che garantiranno nei prossimi anni livelli di efficienza ancora maggiori.

Leggi tutto…

Nuovi investimenti per il piano operativo di Sorical

La creazione di sette distretti regionali, il potenziamento degli investimenti in quattro aree, la digitalizzazione completa delle fasi di gestione e controllo del sistema idrico calabrese: è questa la strategia intrapresa da Sorical per raggiungere rapidamente una gestione più efficiente del servizio idrico calabrese.

Leggi tutto…

acquevenete ottiene il “Responsibility Award”

Bureau Veritas ha insignito acquevenete del riconoscimento “Responsibility Award”, a conferma dell’approccio responsabile ai tre pilastri della gestione aziendale, Qualità, Ambiente e Responsabilità Sociale d’Impresa. Un impegno che ha portato il gestore negli anni al conseguimento di importanti certificazioni: UNI EN ISO 9001:2015, UNI ISO 45001:2018 e UNI EN ISO 14001:2015.

Leggi tutto…

Bim Gsp: investimenti per oltre 80 milioni nel nuovo piano industriale

Il gestore idrico della provincia di Belluno ha presentato il piano industriale 2024-2026, che prevede investimenti per circa 130 euro all’anno per abitante nel triennio. Gran parte delle risorse andrà in ambito depurazione e fognature, dove l’azienda sta realizzando e potenziando diversi impianti in tutto il territorio. Quest’anno entrano nel vivo le opere per l’abbattimento delle perdite idriche, finanziate per oltre 20 milioni con fondi PNRR, e prenderà forma il progetto di fusione con Bim Infrastrutture.

Leggi tutto…

Acquedotto Lucano e GSE per lo sviluppo sostenibile del ciclo idrico

Il gestore idrico della Basilicata ha siglato un Protocollo d’intesa con il GSE che mira a favorire la sostenibilità delle infrastrutture, attraverso interventi di efficientamento energetico e lo sfruttamento delle fonti rinnovabili. L’obiettivo è migliorare l’autonomia energetica del sistema, in modo da liberare risorse da investire per elevare ulteriormente la qualità del ciclo idrico in tutto il territorio.

Leggi tutto…