Hydrantech: gli idranti diventano intelligenti

La ricerca delle perdite idriche, la loro conoscenza e la riduzione delle stesse è uno dei principali obiettivi di un gestore del servizio idrico. Un elemento fondamentale è il monitoraggio delle reti nelle sue varie componenti. Oggi sono molto diffusi i contatori elettronici che tengono sotto controllo i consumi dell’utente, ci sono sistemi per il monitoraggio dei distretti, delle adduzioni e per fare il bilancio idrico di una determinata area.

Leggi tutto…

Con il SAVEC acqua di qualità alle utenze del Polesine

Veneto Acque ha trasferito parte della grande infrastruttura idrica, che si estende per 150 km, ad acquevenete, ovvero il campo pozzi di Camazzole, in comproprietà con Etra, e il 100% della condotta adduttrice Vigonza – Cavarzere – Cavanella. In questo modo il gestore potrà fornire acqua pedemontana di qualità alle utenze del Polesine orientale, riducendo l’approvvigionamento da Po e Adige

Leggi tutto…

BrianzAcque: pozzi di prima falda per irrigare le aree verdi

È la soluzione sostenibile sulla quale punta il gestore idrico della provincia di Monza e Brianza per fornire acqua, non idonea al consumo umano, per irrigare le aree green sportive, senza sprecare preziosa risorsa potabile. Dopo i primi due impianti realizzati è stato messo a punto un programma di interventi per la costruzione di 20 nuovi pozzi, con un investimento di 2 milioni di euro garantito dall’ATO Monza e Brianza.

Leggi tutto…

Padania Acque: investimenti per 79 milioni al 2023

È quanto prevede il piano di investimenti 2020-2023, approvato alla fine dello scorso anno dall’Assemblea dei Soci del gestore del ciclo idrico della provincia di Cremona. Gli investimenti riguarderanno tutte le aree del sistema idrico in tutto il territorio provinciale: il 28% verrà utilizzato per la depurazione, il 32% nell’acquedotto, il 33% nella fognatura e il 7% in investimenti generali.

Leggi tutto…

Hera completa la dorsale anti-siccità dell’Appennino modenese

Con un investimento di un milione di euro, la multiutility ha realizzato un altro tratto della dorsale Secchia, tra Prignano e Sassuolo, parte di un piano finalizzato a garantire l’approvvigionamento idrico dei territori dell’Appennino modenese durante i mesi estivi, quando minore è la disponibilità di acqua, a causa della natura sorgentizia delle fonti

Leggi tutto…

Ascopiave diversifica ed entra nel ciclo idrico

Il Gruppo veneto ha acquisito il 100% del capitale azionario di Cart Acqua, società che eroga servizi tecnici nel comparto idrico e che detiene una partecipazione in Cogeide, gestore del ciclo idrico in 15 comuni della provincia di Bergamo. Un’operazione che segna l’ingresso del Gruppo, tra le maggiori realtà nazionali della distribuzione gas e nella vendita di energia, nel comparto acqua

Leggi tutto…

Acquedotto Pugliese dà il via a Risanamento 3

80 milioni di investimenti per sostituire oltre 155 chilometri di condotte in 21 comuni. Sono i numeri del nuovo piano per il risanamento delle reti idriche messo in campo dal gestore idrico pugliese, che include anche interventi per la distrettualizzazione, il controllo e il monitoraggio delle pressioni delle infrastrutture. Suddiviso in 6 lotti, il programma, che ha appena preso il via, si concluderà per la fine del 2022.

Leggi tutto…

Arrivano 68 milioni per efficientare le reti idriche sarde

Agenzia Regionale del Distretto Idrografico ed EGAS, l’ente di Governo d’Ambito della Sardegna, hanno siglato la convenzione che sblocca i finanziamenti da utilizzare per rendere più efficienti le reti di distribuzione che presentano alti livelli di dispersioni. Le risorse saranno utilizzate da Abbanoa nell’ambito di un piano di interventi quadriennale che interesserà i capoluoghi di provincia, le principali città e diversi piccoli comuni

Leggi tutto…

Un masterplan per connettere gli acquedotti del Friuli-Venezia Giulia

AcegasApsAmga, Acquedotto del Carso, Acquedotto Poiana, CAFC, Hydrogea, Irisacqua e LTA – i sette gestori idrici della regione Friuli-Venezia Giulia – si sono costituiti in un raggruppamento temporaneo d’impresa per lavorare a un programma di opere funzionali a interconnettere le loro reti. L’obiettivo è di garantire la sicurezza nell’approvvigionamento idrico ai territori alla luce delle sfide generate dai cambiamenti climatici.

Leggi tutto…

Ecomondo e Key Energy, IEG: chiusa l’edizione digitale, la comunità green si ritroverà in fiera a novembre 2021

ecomondo

Oltre 5 mila opportunità di business generate nelle due settimane di attività sulla piattaforma digitale di Italian Exhibition Group. 73 mila le visualizzazioni ai profili delle 400 aziende che hanno utilizzato attivamente lo spazio digitale. In attesa del ritorno alla fiera in presenza a Rimini, i saloni della bioeconomia circolare e delle energie rinnovabili si confermano moltiplicatori di affari e di conoscenza.

Leggi tutto…