Caltacqua: nuovi fondi per 16 milioni per ridurre le perdite idriche

In arrivo nuove risorse per quasi 16 milioni di euro per l’ATI – Assemblea Territoriale Idrica di Caltanissetta. Risorse che Caltaqua, Acque di Caltanissetta, il gestore idrico della città e dei comuni della sua provincia, utilizzerà per la riduzione delle perdite di rete in tutto il territorio servito.

Si tratta infatti di un finanziamento che l’ATI in collaborazione con Caltacqua ha ottenuto aggiudicandosi il bando, gestito dal Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).
 

Il bando

Al bando, che mette a disposizione in totale 313 milioni di euro per:

  1. riduzione delle perdite
  2. digitalizzazione
  3. monitoraggio delle reti

l’ATI si era candidata con un progetto che prevede più linee di attività da realizzare nel periodo 2022-2023.

Il progetto è finalizzato al raggiungimento degli obiettivi generali della legislazione europea sull’acqua, dell’adattamento ai cambiamenti climatici e della regolazione nazionale di settore, redatto secondo un approccio basato sulle best practices internazionali di asset management.
 

Spingere sulla digitalizzazione

Il progetto ha il suo cuore nella digitalizzazione, intesa come tutti gli interventi che sfruttano la misura dei parametri operativi e la conoscenza delle reti per ridurre il livello delle perdite e migliorare la loro funzionalità. Interventi come:

  • distrettualizzazione
  • controllo delle pressioni
  • ricerca perdite

Attività che integrano la fase di digitalizzazione con la riabilitazione e il rifacimento di tratti di infrastruttura.

L’integrazione delle tecnologie digitali con le tecnologie operative applicate sulle reti di distribuzione e sugli impianti di trattamento delle acque permetteranno di ottenere importanti risparmi energetici, ridurre gli sprechi e aumentare la capacità di garantire sicurezza, salubrità delle acque distribuite. Il tutto unito a una riduzione di costi che si tradurranno in un risparmio sulle bollette per i cittadini.
 

Ridurre le perdite del 25%

Obiettivo del progetto è di ridurre di almeno il 25% le perdite idriche in tutto il territorio gestito da Caltacqua. A questo si aggiunge la distrettualizzazione dell’intero ambito, che al momento conta solo 5 distretti governati digitalmente sui 60 totali.

Grazie a queste attività, Caltacqua punta a migliorare le performance delle sue infrastrutture, che presentano la minore percentuale di perdite idriche della Sicilia. Risultati frutto dell’impegno e degli investimenti dedicati realizzati nel corso degli ultimi anni. La società nel quadriennio 2016-2019 ha infatti impegnato oltre 15 milioni di euro a tali attività e ha previsto investimenti per altri 25 milioni nel quadriennio 2020-2023. Le risorse provenienti dal finanziamento ministeriale andranno dunque a integrare quelle già programmate. Questo permetterà di far compiere al sistema idrico della provincia un vero salto tecnologico e di aumentare la conoscenza stessa delle infrastrutture, migliorando la gestione e l’efficienza operativa.

 


Leggi anche

Nel controllo delle perdite d’acqua è strategico comprendere le ragioni delle perdite e i fattori che le influenzano, nonché applicare tecniche e procedure efficienti ed efficaci per combatterle. DEYAP, impresa municipale di approvvigionamento idrico e fognario di Patrasso, la terza città più grande della Grecia, per far fronte all’alto livello di perdite nella rete gestita, si è posta l’obiettivo di sviluppare un sistema permanente di controllo delle perdite secondo la metodologia dell’International Water Association (IWA). Questo incontro racconta come è stato eseguito il progetto che ha portato all’implementazione di tale sistema….

Leggi tutto…

L’appuntamento di riferimento per il Settore Idrico, giunge alla sua sesta edizione. Organizzato da Terranova in collaborazione con Istituzioni, Utility e imprese, l’iniziativa si rivolge alla Filiera Idrica e rende protagonista l’acqua, per finalizzare strategie sostenibili rivolte a preservarne la sua natura….

Leggi tutto…

Gruppo CAP ha lanciato una open innovation challenge per individuare le proposte più innovative ed efficaci contro le infiltrazioni nella rete fognaria. L’iniziativa si rivolge a startup, università, istituti di ricerca e ricercatori di tutto il mondo e si avvale della piattaforma di crowdsourcing Open Innovability® di Enel. I migliori verranno sviluppati nei laboratori e impianti di Gruppo CAP…

Leggi tutto…

rifiuti

Il ciclo di webinar progettato da Utiliteam approfondirà i temi più caldi nelle agende dei settori idrico e rifiuti. Con la convinzione che la compliance alla regolazione sia un’occasione da cogliere dalle aziende soggette alla potestà ARERA, gli interventi che si susseguiranno offriranno punti di attenzione sulla visione di business e sulla strategia delle società operanti nel comparto ambiente….

Leggi tutto…

Le installazioni di sensori e dispositivi intelligenti si stanno sviluppando all’interno di moltissimi impianti: sono gli elementi costitutivi di base di qualsiasi iniziativa di Industrial Internet of Things (IIoT). L’applicazione IoT in ambito industriale può essere un modo utile per monitorare le apparecchiature di processo e i macchinari preservando salute e sicurezza non solo dei sistemi, ma anche delle persone e dell’ambiente circostante…

Leggi tutto…