Casamicciola Terme approva il progetto di metanizzazione


Casamicciola Terme, comune sull’isola di Ischia, avrà la sua rete di distribuzione del metano. La giunta comunale ha infatti approvato il progetto di metanizzazione di Cpl Concordia, che prevede la costruzione della rete di trasporto e di distribuzione del gas.
Un’opera che viene da lontano. Era 2004 quando la cooperativa emiliana propose il project financing ai comuni dell’Isola, per poi aggiudicarsi la concessione nel 2010. Cinque anni dopo, nel 2015, la società consegnò il progetto definitivo adeguato alla delibera del Cipe (Comitato interministeriale per la programmazione economica), che autorizzava la concessione ai Comuni di contributi pubblici pari al 42,66% del costo delle opere.
Di fatto, al ministero dell’Economia e delle finanze è stata disposta l’assegnazione dell’importo di 20 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014-2020, dunque complessivi 140 milioni per un settennato, finalizzate al progetto di implementazione del metano. Nel 2016 toccò al ministero dello Sviluppo economico approvare il progetto, determinando la spesa ammissibile e il contributo concedibile. Nel luglio di un anno fa arrivò il decreto del ministero delle Finanze, che ha stabilito l’ammissione del Comune di Casamicciola Terme al programma generale di metanizzazione presentato da Cpl Concordia per la realizzazione della rete urbana di distribuzione del gas metano per un importo complessivo di 6.890.000 euro.
Negli ultimi mesi dello scorso anno la società cooperativa, oltre a trasmettere al Comune il progetto esecutivo redatto sulla base del decreto, ha anche comunicato la costituzione della società di progetto Ischia Reti Gas che sarebbe subentrata nella realizzazione del sistema di trasporto e di distribuzione del gas, specificando che il 98% di tale società sarebbe stata trasferita a Italgas Reti.


Leggi anche

Sarà la geotermia ad alimentare nel prossimo futuro la rete di distribuzione del calore di Aarhus, seconda città della Danimarca. È l’obiettivo dell’intesa tra l’amministrazione cittadina e AP Moller Holding, società quest’ultima che avvierà una campagna di esplorazioni per verificare la fattibilità del progetto. Secondo il programma, le prime trivellazioni saranno effettuate tra il 2019 e il 2020, mentre i primi impianti geotermici saranno costruiti a partire dal 2021…

Leggi tutto…

La società, specializzata nella produzione di energia da fonti rinnovabili, ha siglato un accordo con il Comune di Alcalá de Henares per la costruzione di un sistema di teleriscaldamento, interamente alimentato da energia green: solare e biomasse. Il sistema, che sarà completato per la fine del prossimo anno, fornirà calore a 12.000 famiglie e sarà realizzato con un investimento di 38 milioni di euro…

Leggi tutto…

Realizzato con il Politecnico di Milano, il report ha analizzato l’impatto a 360° di questi impianti sui territori. I risultati dicono che si tratta di una soluzione vincente sia sul piano ambientale, abbattendo le emissioni di CO2 e di polveri sottili, sia sul piano economico ed occupazionale: 1 euro fatturato dagli impianti genera un impatto sul sistema economico di 2,65 euro e per ogni lavoratore impiegato dal teleriscaldamento nascono 15,5 posti lungo tutta la filiera…

Leggi tutto…

Al via l’ammodernamento della pubblica illuminazione nei 21 comuni del bresciano. Il progetto, lanciato dalla Provincia di Brescia, ha come partner Engie Italia, e prevede la sostituzione di oltre 23.000 corpi illuminanti con lampade a led, la realizzazione di 70 km di nuove linee elettriche e cavidotti e interventi in ottica smart city, come l’installazione di unità wi-fi, centraline meteo, videosorveglianza…

Leggi tutto…

Terna ha qualificato la Uvap di Ego alla quale è collegata la centrale di cogenerazione che alimenta la rete di distribuzione del calore. Ora può operare sul mercato del servizio di dispacciamento: l’energia elettrica prodotta sarà utilizzata dal gestore della rete nazionale per il bilanciamento della rete, fornendo una flessibilità a salire e a scendere di 8 MW …

Leggi tutto…