C’è anche Italgas tra i pretendenti di Ascopiave

C’è anche Italgas nella partita per Ascopiave. Il principale operatore italiano della distribuzione gas si aggiunge ai soggetti interessati al riassetto dell’utility veneta, controllata da un patto di comuni per lo più della marca trevigiana. Ascopiave ha infatti avviato un piano per la riorganizzazione dei suoi principali business: la vendita di energia (gas ed elettricità) e la distribuzione gas. Il progetto della società è di cedere la maggioranza dei clienti finali della prima attività per investire i proventi nella seconda, dove già conta oltre 500.000 utenze e dove intende rafforzare ulteriormente la sua posizione, anche attraverso partnership. Un progetto che non poteva lasciare indifferente Italgas. «Stiamo guardando il dossier. Faremo un’offerta non vincolante per il pacchetto di distribuzione gas: offriremo un progetto industriale, stiamo studiando delle strutture affinché entrambe le società possano creare valore da una partnership – ha dichiarato Paolo Gallo, amministratore di Italgas, rispondendo alle domande dei giornalisti a margine dell’ultima assemblea dei soci che lo ha riconfermato alla guida della società -. Non possiamo non guardare a un operatore di queste dimensioni, abbiamo ricevuto l’information memorandum e offriremo un progetto industriale».

Per Italgas si tratta di un’operazione in linea con la strategia messa nero su bianco nel piano industriale che, in attesa delle gare sulla distribuzione del metano a livello locale, prevede che la società continui a crescere anche attraverso nuove acquisizioni. Piano industriale che, inoltre, sarà aggiornato e presentato agli investitori e soci il prossimo 12 giugno e che conterrà un importante incremento degli investimenti, attualmente fissati a 4 miliardi di euro per la crescita organica, la trasformazione digitale e, appunto, le acquisizioni fuori dalle gare d’ambito.

Tornando al dossier Ascopiave, all’operazione sono interessate anche Aim Vicenza, Agsm Verona e A2A, che hanno appena sottoscritto una lettera d’intenti non vincolante per l’avvio dello studio di un percorso congiunto per valutare la possibile acquisizione degli asset del gruppo Ascopiave nella vendita di energia e la costituzione di un’alleanza nel settore della distribuzione gas.


Leggi anche

Sede Inrete

La società di distribuzione gas ed elettricità del Gruppo Hera ha messo a punto un grande piano pluriennale per il rinnovo delle condotte gas obsolete o in materiale non conforme nella città. Sviluppato in accordo con Unica Reti, la società proprietaria delle reti, il piano di sostituzione interesserà circa 120 chilometri di condotte, con un investimento di oltre 50 milioni di euro…

Leggi tutto…

Luca Dal Fabbro

Il manager, presidente della società dallo scorso anno, ha presentato le sue dimissioni. Alla base della scelta la volontà di intraprendere nuovi percorsi imprenditoriali: nello specifico, il lancio del primo fondo italiano di private equity sull’economia circolare. Il successore sarà designato nella prossima assemblea degli azionisti, convocata per il 18 giugno, nella quale verrà approvato anche il bilancio 2019…

Leggi tutto…

alleanza

Definito da AGSM Verona e AIM Vicenza il progetto industriale preliminare che pone le basi per la nascita di una nuova multiutility leader nel Triveneto. Al via il processo di condivisione del progetto con le amministrazioni locali…

Leggi tutto…

A2A

I rispettivi consigli di amministrazione hanno approvato la cessione da parte di Unareti di alcuni asset gas nelle province di Milano e Bergamo e dell’intera partecipazione nella società che gestisce l’illuminazione pubblica a favore di Aeb. Un passaggio fondamentale per rendere concreta la partnership tra le due multiutility lombarde, che sarà seguito dall’ingresso di A2A nel capitale azionario di Aeb. Pronto anche il nuovo piano industriale per la nuova Aeb con investimenti per oltre 300 milioni in 5 anni …

Leggi tutto…

Invitalia ha pubblicato il bando nazionale Impresa SIcura che permette alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi e altri strumenti di protezione individuale (DPI) per il contenimento e il contrasto dell’emergenza Covid-19…

Leggi tutto…