C’è un gasdotto degli Stati Uniti nel mirino di Snam

Snam punta a sbarcare negli Stati Uniti. Secondo indiscrezioni, il gestore italiano della rete gas nazionale, e primo operatore di gasdotti europeo, sarebbe in gara per rilevare da Energy Transfer, una compagnia energetica Usa attiva nel trasporto di gas naturale e liquefatto, petrolio e prodotti petroliferi raffinati, il 33% della Rover pipeline. Un’operazione che, se andasse in porto, segnerebbe l’approdo della società italiana sul mercato Usa.

Il tutto mentre gli Stati Uniti mirano ad affermarsi come fornitore di energia sul mercato europeo. Mercato verso il quale le esportazioni di gas naturale americano sono quasi triplicate nel corso dell’ultimo anno, a danno delle forniture di Gazprom, il colosso russo, che invece hanno registrato una fase di stallo e sembrano destinate a diminuire per la prima volta in cinque anni.

Ma l’operazione di Snam non appare finalizzata a un incremento delle esportazioni verso l’Italia. Il gasdotto Rover, infatti, è stato creato per servire il mercato interno, e in piccola parte quello canadese, e non alimenta nessun terminal dal quale salpano le metaniere verso l’estero. Si estende per 1148 chilometri di lunghezza, ha una capacità di trasporto pari a circa 92 milioni di metri cubi al giorno e raggiunge l’Ohio, il Michigan e la regione canadese dell’Ontario. Inoltre, è ben connesso con le pipeline che trasportano il gas fino al Golfo del Messico.


Leggi anche

Presidente Acque Bresciane Gianluca Delbarba

Presa d’atto del Consiglio Comunale di Ghedi circa il subentro del gestore unico nei servizi di acquedotto, depurazione e fognatura. L’operatività dal 1 gennaio 2020. Saliranno così a 93 i Comuni gestiti da Acque Bresciane…

Leggi tutto…

Con la firma del contratto di servizio giunge a conclusione definitiva l’iter per la prima gara per la concessione del servizio fatta con il metodo degli Atem. Servizio che interessa 49 comuni della prima e seconda cintura del capoluogo piemontese per 12 anni, che Italgas si era aggiudicato lo scorso aprile con un’offerta di 200 milioni e un programma di investimenti che prevede, tra l’altro, il rinnovo di 180 km di rete e la posa di altri 150 km di nuove condotte…

Leggi tutto…

Il Tar della Lombardia ha annullato la gara aggiudicata a Unareti, società del gruppo A2A, per la concessione per 12 anni del servizio di distribuzione del gas a Milano e in sei comuni della sua provincia. Il Tribunale amministrativo regionale ha dunque accolto il ricorso di 2i Rete Gas, come aveva già accolto quello di A2A proprio contro 2i Rete gas: da rifare dunque la mega gara del valore di 1,3 miliardi di euro e la prima, tra le poche, che erano state assegnate …

Leggi tutto…

Dopo tanti rinvii, l’assemblea dei sindaci ha finalmente approvato la convenzione che dà il via all’iter per la gara per aggiudicare il servizio di distribuzione gas nell’Atem 146, che comprende 117 comuni irpini. Il nuovo concessionario sarà scelto con bando europeo, gestirà per 12 anni un’infrastruttura che si sviluppa in totale per 1541 km, del valore di circa 10 milioni di euro di fatturazione all’anno …

Leggi tutto…

La gara riguarda il completamento per il secondo lotto dell’importante infrastruttura che permetterà di raccogliere e convogliare le acque bianche e nere tra la zona di via Leonardo Da Vinci fino al depuratore di Acqua dei Corsari, raccogliendo i reflui di diversi quartieri. L’importo a base gara è di quasi 27 milioni di euro e il termine per la presentazione delle offerte è fissato al 15 gennaio 2020…

Leggi tutto…