Chi interverrà e di cosa parleremo | Convegno “L’opportunità della digitalizzazione per il settore delle utilities”

Convegno di mercoledì 14 febbraio 2024
dalle 9:00 alle 13:30 presso Fondazione AEM del Gruppo A2A

La convergenza di numerosi fattori, fanno della gestione dell’acqua uno dei comparti più attenzionati degli ultimi anni. Alle molteplici necessità, acutizzate dalla crisi climatica, si aggiunge la fretta necessaria alla loro soluzione e la necessità di pronta risposta ai parametri richiesti dalla CE relativamente al PNRR. La digitalizzazione, ritenuta in maniera univoca la strada giusta per operare il cambiamento, offre opportunità ed anche informazioni aggiornate.

La giornata tecnica avrà lo scopo di analizzare le sfide ed evidenziare le possibili soluzioni offerte da un’azienda che dispone di tecnologie desktop cloud in supporto ai gestori che vogliono avviare il proprio percorso di digitalizzazione o che intendono svilupparlo ulteriormente.

 

 

Gli interventi

Tullio Montagnoli – Amministratore Delegato, A2A Ciclo Idrico

“Saluti istituzionali e apertura dei lavori”


Mario Rosario Mazzola – Professore Ordinario di gestione delle risorse idriche, Dipartimento di Ingegneria, Università degli studi di Palermo, Presidente Fondazione UTILITATIS

“Le attività organizzative per la valorizzazione della digitalizzazione”

La digitalizzazione sta coinvolgendo il settore delle utilities, offrendo una chance per affrontare sfide e capitalizzare l’opportunità di migliorare servizi e processi industriali nel segno dello sviluppo sostenibile. Intelligenza artificiale, big data o digital twin stanno integrando e rivoluzionando già le tradizionali capacità finanziarie, ingegneristiche e organizzative delle imprese dei servizi pubblici offrendo dunque un’opportunità per servizi migliori e nuove figure professionali.


Riccardo Calderoni – Modellista e Project manager impianti, A2A Ciclo Idrico

“La modellazione acquedottistica per il consolidamento delle banche dati, l’efficientamento dell’esercizio di rete e la pianificazione degli investimenti”

La modellazione acquedottista rappresenta una opportunità per lo sviluppo di molte attività volte al consolidamento delle banche dati aziendali cartografiche, di metering e gestionali nonché uno strumento di analisi e supporto decisionale per la ottimizzazione idraulica ed energetica di reti/impianti o la pianificazione degli investimenti in una visione olistica di conduzione degli acquedotti.


Michele Baiguera – Modellista e Project manager impianti, A2A Ciclo Idrico

“Modellazione idraulica della fognatura della città di Brescia.
Il business case del Collettore Ovest”

La modellazione idraulica di una rete fognaria è un processo composto da diverse attività: rilievo topografico, rilievo di profondità, monitoraggio di piogge e portate, costruzione e calibrazione del modello. La Città di Brescia è servita da una rete fognaria prevalentemente di tipologia unitaria e avente una lunghezza complessiva di circa 560 km. Nel corso dell’intervento verrà presentato il lavoro svolto nell’ambito del processo di modellazione sul collettore Ovest.


Ginette Maria Marte – Account Manager, Autodesk

“Resilienza e sostenibilità come fattori di crescita ”

L’utilizzo dei dati per promuovere la sostenibilità rappresenta il futuro per le aziende del servizio idrico integrato.  Abilitando l’accesso a dati rilevanti della rete idrica, è possibile identificare più facilmente le aree meno efficienti in termini di emissioni di carbonio e sviluppare strategie per ridurre l’impatto negativo. Attraverso l’ottimizzazione delle operazioni della rete, è possibile ridurre la domanda in diversi ambiti, dalle risorse utilizzate nel trattamento dell’acqua, all’elettricità necessaria per far funzionare gli impianti fino alla riduzione delle perdite idriche.


Alberto Bartoli – Socio e Project Manager Settore Idraulica, Ingegneri Riuniti SpA
Davide Genco – Project Engineer Settore Idraulica, Ingegneri Riuniti SpA

“L’impiego del BIM nella progettazione e nella realizzazione dei sistemi di fognatura”

Ingegneri Riuniti S.p.A. mostrerà come un approccio “BIM orizzontale” non è solo portare un prodotto o una soluzione innovativa all’interno del progetto, significa invece fare vera e propria cultura dell’innovazione.

I tre casi ripercorreranno applicazioni in contesti differenti e a diversa scala di dettaglio: la riqualificazione dei sottoservizi del centro storico, un nuovo polo universitario ed una nuova viabilità; in cui la multidisciplinarietà e la dinamicità di una metodologia BIM hanno condotto la progettazione ad un livello superiore rispetto agli approcci tradizionali, sia in fase di progetto che in cantiere.


Salvatore Macrì – Technical Sales Specialist, Autodesk

“Gemello digitale e gestione del ciclo dell’acqua”

L’intervento avrà lo scopo di illustrare la visione di Autodesk sul concetto di gemello digitale applicato alla gestione del ciclo dell’acqua e di come l’innovazione sull’intera filiera progettuale, determini un miglioramento della performance del ciclo di progettazione e gestione degli asset.


Alessandro Gallina – Engineer, Flood and Water Management, HR Wallingford rivenditore Autodesk
Lucia Costa – Engineer, HR Wallingford rivenditore Autodesk

“L’importanza dell’analisi critica dei dati nei processi di simulazione idraulica delle reti”

La digitalizzazione e la disponibilità di dati offrono grandi opportunità per le utilities che operano nel ciclo idrico, in particolare nella modellazione idraulica delle reti, che mette a fattor comune una gran mole di informazioni. Affidarsi ai dati nel supporto alle decisioni richiede sempre sia visione di insieme che attenzione ai dettagli per evitare conclusioni imprecise o fuorvianti ed utilizzare così al meglio la potente tecnologia resa disponibile dalla modellazione idraulica.


 
Tavola rotonda

“DALLA DIGITALIZZAZIONE ALLA GESTIONE DEL DATO:
il percorso utile favorito dai fondi PNRR”

 

Mario Rosario Mazzola
Professore Ordinario di gestione
delle risorse idriche, Dipartimento di Ingegneria, Università degli
studi di Palermo, Presidente Fondazione UTILITATIS
Gianluca Fusco
Digital Manager Asset Company, A2A Life Company
Stefano Marzorati
IT Manager, Alfa Srl Varese
Daniele Rocchi
Responsabile Unità organizzativa Progetti Digitalizzazione, Direzione di Gestione e Sviluppo Servizi Tecnologici GSST, IRETI SpA

 

 
Ugo Mazzetti
Responsabile Area Servizi e ICT, Romagna Acque – Società delle Fonti S.p.A.
Sandro Boarini
Responsabile Centro Telecontrollo, Gruppo Hera
Armando Quazzo
Amministratore Delegato, SMAT Torino 
 

 

 

POSTI LIMITATI – ISCRIZIONE SOGGETTA A RICONFERMA!

Se desideri partecipare al convegno, iscriviti qui sotto:

 


Leggi anche

La sostituzione di cinque chilometri di vecchie condotte con tubazioni nuove, l’installazione di 1300 contatori di ultima generazione e una rete idrica comunale che passa da 30 a 38 distretti, in modo da ridurre la durata e il numero dei guasti, limitando i disagi agli utenti. Questi sono alcuni dei risultati raggiunti da GORI a Torre del Greco grazie al progetto Azioni Per l’Acqua….

Leggi tutto…

Il gestore idrico della provincia di Udine ha definito i principali focus progettuali per l’anno in corso, che detteranno le politiche di investimento anche nei prossimi. Tra le priorità il rifacimento delle grandi dorsali idriche, l’abbattimento delle perdite e la digitalizzazione delle infrastrutture. Sempre quest’anno sarà completata la progettazione di una nuova dorsale idrica di 42 chilometri a beneficio della Bassa Friulana, in particolare delle località turistiche….

Leggi tutto…

Innovazione e attenzione all’ambiente hanno caratterizzato l’intervento condotto dal gestore per riqualificare una dorsale di 363 metri in località Colombara. Le vecchie condotte sono state sostituite con nuove tubazioni in polietilene corazzato e per la loro posa è stata scelta tecnologia no-dig, che ha permesso di condurre i lavori in modo rapido e senza creare disagi alla viabilità della strada Regionale 11….

Leggi tutto…

Si è conclusa la scorsa settimana, con la consegna dei diplomi, la prima edizione del Master in Tutela e gestione della risorsa idrica (I livello). Si tratta di un progetto interdisciplinare nato dalla collaborazione tra l’Università Ca’ Foscari di Venezia e le aziende aggregate in Viveracqua….

Leggi tutto…

Ridurre la dispersione idrica In Sardegna. Questo è l’obiettivo di Abbanoa che, con un finanziamento PNRR superiore ai 42 milioni di euro, ha dato il via alle opere di efficientamento in quindici comuni dell’isola: Nuoro, Olbia, Sassari, La Maddalena, San Teodoro, Porto Torres, Bosa, Siniscola, Cabras, Budoni, Selargius, Tempio Pausania, Terralba, Sestu e Sorso. Tutti caratterizzati da alti tassi di perdite negli acquedotti….

Leggi tutto…