Chieti: risanamento non distruttivo degli acquedotti

Servizi a Rete logo no fondino
INCONTRO TECNICO CHIETI
Nuove tecniche e materiali per il risanamento non distruttivo degli acquedotti
18 Febbraio 2016 – Sala del Consiglio della Provincia, Corso Marrucino 97

PROGRAMMA

9.00 Accoglienza e registrazione dei partecipanti

9.30 Saluti dalle Istituzioni
Massimo Desiati
Inserire le tecnologie no-dig nel proprio programma: il perché di una scelta

10.00 Il parere del mondo accademico
Baldassare Bacchi – Professore Ordinario Università di Brescia
Ecco perché si guarda con interesse a queste affidabili tecnologie

10.30 Le tecnologie e casi applicativi
Franco Scarabelli – Geometra specialista tecniche no-dig
Commento e proiezione di filmati di alcuni dei lavori effettuati

11.00 Case History
Marco Vassena, Nicola Bassi – Emiliambiente
Il caso Trecasali

11.30 Operatività
Ing. Matteo Brera – Gruppo Mercurio
Utilizzo del partenariato pubblico – privato per i risanamenti non distruttivi

12.00 I prodotti utilizzati e le loro caratteristiche
Dott. Oliver Terhoeven
La gamma dei prodotti messi in campo nei differenti contesti

12.30 Dott. Oliver Terhoeven e Geom. Franco Scarabelli
Caratteristiche tecniche dei prodotti

13.00 Dibattito
Apertitivo

Con il Patrocinio di
logo_csdu_25_jpg

Didascalia foto 1, 2 e 3: Tecnologia SanilineW;
Didascalia foto 4 e 5: Tecnologia SaniTube W; 

 


Leggi anche

Xylem, leader mondiale nelle tecnologie per gestione dell’acqua, ha presentato alla fiera internazionale IFAT Monaco, « Xylem Vue », una piattaforma di soluzioni digitali integrate che – combinando tecnologie, sistemi e servizi intelligenti all’esperienza di oltre 100 anni nella risoluzione dei problemi legati all’acqua – consente alle utility di ottenere risultati rivoluzionari nel servizio alle loro comunità….

Leggi tutto…

Alla luce dell’aumento della popolazione e della domanda di nuove abitazioni è sempre più pressante la necessità di trovare strumenti innovativi per identificare e risolvere i problemi nelle reti fognarie e di distribuzione dell’acqua potabile. Grazie ai gemelli digitali e ai modelli di dati 3D, gli addetti al servizio clienti vengono immediatamente avvisati di eventuali anomalie all’interno della rete e possono localizzare facilmente le interruzioni dell’erogazione….

Leggi tutto…

settore idrico

La regolazione del settore idrico si caratterizza come una regolazione Output Based, ossia un sistema nel quale non è rilevante solo quanto spendi o quanto risparmi, ma quali risultati raggiungi. Questo si traduce, tra l’altro, nell’adozione di un meccanismo di regolazione della qualità contrattuale e della qualità tecnica, che include un sistema di incentivi e penalità i cui primi esiti sono stati resi noti con la recente Delibera ARERA 183/2022/R/idr….

Leggi tutto…

Fracta applica lo stato dell’arte delle tecniche di Machine Learning allo storico delle rotture, combinando i dati della rete con i dati ambientali e infrastrutturali dell’area, per individuare gli interventi prioritari, ridurre le perdite idriche e ottimizzare i costi di gestione. La collaborazione Kurita-Fracta è iniziata nel 2018, dal 2020 Fracta fa interamente parte del Gruppo Kurita….

Leggi tutto…

Stilata la prima graduatoria dei gestori del servizio idrico sulla base dei 6 macro-indicatori delle performance di qualità tecnica. La classifica è relativa agli anni 2018 e 2019, primo biennio di applicazione del meccanismo incentivante messo a punto dall’Autorità. Analizzati i dati di 203 gestioni, che coprono l’84% della popolazione: 26 gli operatori premiati, concentrati nel Nord della Penisola, a conferma del water divide del Paese…

Leggi tutto…