Clara Poletti, eletta alla Presidenza del Comitato dei regolatori di ACER

COMUNICATO

Energia: Clara Poletti, commissario dell’Autorità italiana ARERA, eletta alla Presidenza del Comitato dei regolatori di ACER, l’Agenzia europea delle Autorità nazionali dell’energia
Confermato ruolo rilevante di ARERA e del sistema italiano

Milano, 23 gennaio 2018 – Clara Poletti, componente del Collegio dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, è stata nominata per l’Italia Presidente del Comitato dei regolatori di ACER, l’Agenzia europea per la cooperazione delle Autorità nazionali dell’energia, istituita nell’ambito del Terzo pacchetto energia. Clara Poletti in ACER ricopriva già la carica di Vice – Chair del Comitato dei regolatori e Chair del Gas Working Group.

La nomina, per la prima volta dall’istituzione dell’Agenzia nel 2011 conferita a una donna, conferma il ruolo rilevante di ARERA e del sistema italiano nella regolazione dei settori energetici in Europa.

La designazione è avvenuta nel corso della 80° riunione del Comitato dei regolatori, tenutasi oggi a Bruxelles, in cui sono rappresentati le Autorità nazionali dell’energia dei 28 Stati Membri dell’Unione. La carica assume particolare rilevanza in quanto avviene in concomitanza con la recente approvazione del Clean Energy Package, che introduce nuove misure per rendere maggiormente competitiva l’Unione Europea nella transizione energetica e a ridisegnare il profilo del mercato elettrico europeo. Inoltre, la nomina si inserisce nel quadro di revisione del regolamento dell’Agenzia, che le attribuisce un ruolo sempre più importante nella definizione della regolazione europea con diretto impatto sugli assetti nazionali.

In questo contesto il Comitato dei regolatori è destinato ad incidere sempre più tramite un dialogo costruttivo con gli altri organi dell’Agenzia, in particolar modo con il Direttore, attualmente Alberto Pototschnig, in carica fino alla conclusione della procedura di selezione per il rinnovo avviata in autunno.

Clara Poletti è componente del Collegio dell’Autorità di Regolazione per l’Energia, le Reti e l’Ambiente (ARERA) ed è stato membro ufficiale per l’Italia e Vice President del Board of Regulators (Comitato dei regolatori) dell’Agenzia europea per la cooperazione tra i regolatori dell’energia (ACER). Il Board of Regulators è uno dei quattro organismi che, insieme al Direttore, l’Administrative Board (Comitato d’Amministrazione) e il Board of Appeal (Comitato d’appello) compongono l’Agenzia.


Leggi anche

La multiutility ha rivisto al rialzo i suoi target di decarbonizzazione, puntando a ridurre del 46% le emissioni di CO2 per kWh prodotto entro il 2030. A questo si aggiungono i nuovi obiettivi di emissioni indirette: azzerate entro il 2024 quelle legate all’utilizzo di energia e combustibili acquistati e ridotte del 20% entro il 2030 quelle per spostamenti, viaggi e altre attività. I nuovi obiettivi sono stati validati dalla Science Based Targets initiative…

Leggi tutto…

Storico risultato per la multiutility che ha chiuso il bilancio 2019 con il fatturato che ha raggiunto il suo livello record di 1,15 miliardi di euro, segnando una crescita del 32% rispetto all’anno precedente. In crescita anche il margine operativo lordo, arrivato a 98 milioni e l’utile netto, salito a 29 milioni. Aumentati anche il personale di 89 unità che portano il totale dei dipendenti a 1.447 …

Leggi tutto…

Il consiglio di amministrazione ha dato l’ok al nuovo documento che presenta un livello di investimenti record per il gruppo. Il Piano conferma il focus sullo sviluppo sostenibile della rete di trasmissione nazionale e delle interconnessioni con l’estero per un sistema elettrico sempre più sostenibile, resiliente e sicuro. Oltre 4 miliardi sono destinati allo sviluppo dell’infrastruttura e 2 alle attività di rinnovo ed efficienza, con ben 900 milioni per la digitalizzazione…

Leggi tutto…

Data la situazione di emergenza generata dalla diffusione del Coronavirus in Italia, ARERA blocca i distacchi per morosità per elettricità, gas e acqua. Fino a 1 miliardo per attuali e futuri interventi per consumatori, differite anche le più vicine scadenze previste dalla regolazione …

Leggi tutto…

12 le società provenienti da Italia, Germania, Belgio e Grecia, coinvolte nel progetto che ha come obiettivo lo sviluppo di tecnologie innovative per rendere l’infrastruttura elettrica più flessibile. Capofila del pilota italiano è Acea che, con Rse, Enea, Siemens, Apio ed Engineering, metterà a punto un’architettura tecnologica, basata sulla blockchain, che consentirà anche agli utenti di contribuire alla gestione ottimizzata della rete…

Leggi tutto…