Cogeide lancia il progetto pilota di smart metering idrico

Parte da Pagazzano il piano per l’installazione degli smart meter di Cogeide. Il gestore del ciclo idrico di 15 comuni della provincia di Bergamo ha avviato un progetto pilota per dotare le sue utenze di dispositivi intelligenti per la misurazione dei consumi.
 

Vantaggi per utenti e gestore

Un cambiamento importante che porterà grandi benefici sia agli utenti sia alla società. Ai primi gli smart meter garantiranno benefici economici in bolletta, in quanto vedranno fatturati i consumi effettivi, senza più la necessità di stime e conguagli periodici. Notevoli i benefici, sia sul piano economico sia su quello di una gestione più efficiente della risorsa, anche per l’azienda.

I nuovi dispositivi registrano nella loro memoria le quantità consumate e trasmettono il dato a distanza alla società. Grazie al monitoraggio dei volumi da remoto, garantiscono un importante contributo all’individuazione di eventuale perdite. Senza dimenticare la possibilità di eseguire le letture con una frequenza superiore e senza movimentazione di operatori.
 

Un servizio più efficiente

«La misurazione intelligente dei dati di consumo è diventata indispensabile per le società che gestiscono i servizi e per l’utente – ha commentato il Presidente di Cogeide, Danilo Zendra -. Con questa tecnologia andiamo a coprire un gap che ci permetterà di operare più efficientemente».

Non a caso, dopo il progetto pilota a Pagazzano, la società pensa di estendere l’installazione degli smart meter a tutto il bacino servito, che comprende oltre 100.000 utenze.
 

Sinergie tra idrico e gas

Il progetto pilota interesserà un primo campione rappresentativo delle utenze del comune della bergamasca. La sua realizzazione è stata resa possibile grazie alla collaborazione con Edigas Esercizio Distribuzione Gas S.p.A.. È questa una società, controllata dal Gruppo Ascopiave, che gestisce la distribuzione gas in oltre 60 comuni del Nord Italia e vanta una lunga esperienza nella telemisura.

Del Gruppo Ascopiave fa parte anche Cart Acqua (acquisita lo scorso dicembre), attiva nel settore idrico e socio privato di Cogeide. Grazie a questo intreccio societario è nata dunque la partnership tra Cogeide ed Edigas, che offrirà l’opportunità di verificare le possibili sinergie tra le utility che operano nei due diversi servizi. Sinergie delle quali il progetto smart meter è un primo esempio.

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 


Leggi anche

Esperienza. È tutto racchiuso in questa parola il patrimonio di RS Ravetti Service. Sì, perché in fondo, come potremmo definire l’esperienza se non un patrimonio di conoscenze continuamente verificate e confermate sul campo? RS Ravetti Service è senza dubbio una realtà giovane, nata nel passato recente ma con il background di una società come Ravetti, leader indiscussa nella realizzazione di attrezzature per la foratura e l’intercettazione di condotte non solo in Italia ma nell’intero panorama europeo e con una crescente presenza in quello mondiale….

Leggi tutto…

sostenibilità

Per il quarto anno consecutivo, Acque Bresciane mette a disposizione il proprio Bilancio di Sostenibilità, redatto secondo metodi e principi GRI della Sustainability Reporting Standards, per raccontare le principali attività, i dati più significativi e gli obiettivi raggiunti. Un impegno nella sostenibilità ambientale e sociale che rappresenta la migliore risposta per ripartire dopo l’emergenza Covid-19. …

Leggi tutto…

Completare la trasformazione digitale delle infrastrutture e guidare la transizione energetica dando impulso allo sviluppo dei gas rinnovabili e all’efficienza energetica: questi sono i principali obiettivi del nuovo Piano strategico che aggiorna quello presentato lo scorso ottobre. Importanti risorse sono poi destinate alle acquisizioni e alle gare Atem per proseguire il programma di crescita …

Leggi tutto…

Il gestore idrico del distretto Sarnese Vesuviano ha pubblicato il bando, da 6,8 milioni di euro, per il completamento della rete fognaria di Boscoreale. L’opera fa parte del piano, sviluppato con Regione Campania ed Ente Idrico Campano, per il risanamento del corso d’acqua. In questo ambito, sono stati approvati altri due interventi, per 2,4 milioni, che riguardano l’adeguamento del depuratore di Scafati e il risanamento del sistema di collettori a servizio di altri cinque comuni….

Leggi tutto…

La società la scorsa estate aveva installato ad Annone di Brianza gli smart meter a ultrasuoni con tecnologia Acoustic Leak Detection per sperimentare la telelettura dei consumi delle utenze e la creazione di una rete di ricerca perdite attiva. Notevoli i risultati già conseguiti con il volume totale di perdite passato dai circa 250.000 mc nel 2019 agli attuali 130.000 mc…

Leggi tutto…