CogenInfra Spa acquisisce il controllo di T.C.V.V.V. e diventa uno dei principali operatori italiani del teleriscaldamento urbano

Riportiamo il comunicato stampa di Carolina Mailander Comunicazione per CogenInfra SpA

Tirano, 26 settembre 2020

CogenInfra SpA ha acquisito il 71% delle azioni della società T.C.V.V.V. Teleriscaldamento – Coogenerazione Valtellina Valchiavenna Valcamonica SpA, diventandone l’azionista di maggioranza. A seguire l’operazione al fianco di CogenInfra gli advisor dello studio legale Gianni Origoni Grippo Cappelli & Partners, leader nella consulenza e assistenza nel diritto d’impresa, coordinati dall’Avv. Giuseppe Velluto, e delle società BDO Italia, che ha curato la parte finanziaria e fiscale, e Fichtner per la parte tecnica.

T.C.V.V.V. possiede e gestisce tre centrali con reti di teleriscaldamento situate nei comuni di Tirano, Sondalo e Santa Caterina Valfurva, in provincia di Sondrio, che servono complessivamente oltre 1.240 clienti. Il calore è prodotto da caldaie alimentate da biomassa vergine. L’impianto di Tirano è inoltre dotato di tre serbatoi di accumulo termico necessari per coprire il picco di domanda, di un impianto fotovoltaico e di un sistema di recupero del calore sui gas di combustione di una delle caldaie.

A sedere nel nuovo Consiglio di Amministrazione di T.C.V.V.V. sono Francesco Vallone, Presidente e Amministratore Delegato, Ilaria Cannata, Vice Presidente e Direttore Finanziario, Stefano Chanoine, consigliere con deleghe di attività tecniche e progettazione, Fabrizio Gusmerini in qualità di Consigliere indipendente e la Professoressa Maria Chiara Cattaneo in qualità di Consigliere indipendente.

Questa importante acquisizione colloca CogenInfra SpA, società con un fatturato consolidato di oltre 20 milioni di Euro, tra i principali operatori italiani del settore del teleriscaldamento urbano, con sei teleriscaldamenti dislocati tra Piemonte e Lombardia che complessivamente consegnano annualmente oltre 111 milioni di kilowattora a più di 1.400 clienti, e tra i principali player nazionali per risparmio di CO2 e capacità di generazione green.

CogenInfra è impegnata su interventi di ammodernamento, rinnovamento e revamping delle centrali ed estensione delle reti di teleriscaldamento per un investimento complessivo di 4,5 milioni di Euro. In particolare l’estensione della rete e degli allacci della centrale di Santa Caterina Valfurva, intervento già in corso, l’estensione della rete e degli allacci nei quartieri di Tirano, previsti per la primavera 2021, e l’ammodernamento della centrale di Sondalo.

Quello in Valtellina è solo l’ultimo di una serie di investimenti che il Gruppo ha fatto negli ultimi mesi e che l’ha portato ad acquisire anche la società Mondo Energia SpA che possiede e gestisce il teleriscaldamento a Mondovì, in provincia di Cuneo.

CogenInfra è già al lavoro su diversi altri progetti di sviluppo sostenibile in ambito pubblico e privato in tutta Italia, senza mai trascurare lo sviluppo e la ricerca di nuove tecnologie, soprattutto nell’ambito delle fonti rinnovabili e dell’economia circolare.

La serie di investimenti sul territorio che abbiamo recentemente concluso con successo sia in Valtellina sia a Mondovì rappresenta una tappa importante di un percorso iniziato sedici anni fa a Borgaro Torinese, dove nel 2008 abbiamo realizzato e gestito un impianto di teleriscaldamento cogenerativo ad alta efficienza ed oggi rinnovabile – commenta Ilaria Cannata, Presidente del Consiglio di Gestione di CogenInfra SpA. Da lì siamo cresciuti e nel 2018, grazie anche a un fondo di investimento infrastrutturale internazionale che ha condiviso la nostra mission e ha fornito le risorse necessarie, abbiamo fondato CogenInfra SpA con l’obiettivo di consolidare il frammentato mercato italiano del teleriscaldamento e creare un nuovo attore indipendente nazionale del settore. Il nostro approccio è quello di implementare e ottimizzare gli impianti che acquisiamo con lo scopo di renderli più competitivi e sostenibili, nel rispetto della loro storia, dei loro valori, del territorio e delle persone”.


Leggi anche

Il gruppo ha acquisito il 100% del capitale azionario della società genovese proprietaria di una centrale di trigenerazione e di un’infrastruttura per la distribuzione di energia termica e frigorifera al quartiere Erzelli. Con questa operazione CogenInfra porta a 7 i sistemi di teleriscaldamento controllati e gestiti …

Leggi tutto…

Le risorse sono state concesse alla società brianzola da MPS Capital Services, la banca d’investimento del Gruppo Montepaschi. Saranno utilizzate per potenziare la centrale termica presente presso il termovalorizzatore di Desio, per costruire una nuova centrale a Muggiò ed estendere la rete di distribuzione del calore e quindi portare il servizio anche allo stesso comune di Muggiò, a Cesano Maderno, Limbiate e Varedo…

Leggi tutto…

I titoli, che hanno un taglio unitario minimo di 100.000 euro e che scadono il 17 gennaio 2031, hanno fatto registrare una domanda pari a oltre il doppio dell’offerta. Le risorse ottenute con la nuova operazione di finanza sostenibile andranno a sostenere i progetti di sostenibilità previsti dal Piano Industriale al 2025, andando a focalizzarsi sullo sviluppo del teleriscaldamento, il recupero della plastica e il miglioramento della depurazione….

Leggi tutto…

Il tratto acquisito è quello di proprietà privata, che si sviluppa dal centro della cittadina piemontese verso Nord, servendo utenze private, mentre la porzione che serve gli edifici pubblici resta nelle mani del Comune. La rete, realizzata nel 2006, è alimentata da una centrale a biomassa sempre di proprietà di Engie, che soddisfa il fabbisogno di 7 GWh di energia termica….

Leggi tutto…

Realizzato e gestito da ENGIE, il sistema serve 12.400 abitanti, pari al 70% della popolazione totale, attraverso una rete che si estende per 13,5 chilometri, alimentata da una centrale di cogenerazione dalla potenza termica di 28 MW. Notevoli i vantaggi ambientali garantiti dal sistema che permette di evitare ogni anno l’emissione in atmosfera di 4.800 tonnellate di anidride carbonica….

Leggi tutto…