Come ridurre le perdite idriche – “Gestione perdite idriche secondo ARERA”

ARERA ha individuato come centrale il monitoraggio dello stato di salute delle reti idriche nazionali e ha definito una serie di indicatori per stabilire la qualità del servizio e di obiettivi a cui il gestore deve adeguarsi: in testa, la gestione delle perdite idriche.

Fast è azienda leader nel fornire sistemi di automazione e controllo di processo per le utilities, e da anni le affianca nel miglioramento della gestione del settore idrico, mettendo al loro servizio le proprie conoscenze e i propri strumenti.

Per aiutare le utilities nel processo di adeguamento delle linee di ARERA e di individuazione degli strumenti per ridurre le perdite idriche, il 14 novembre 2019 Fast organizza in collaborazione con Isle Utilities un evento gratuito rivolto ai tecnici del settore sul tema del controllo digitale della pressione di rete.

Presso la sede dell’azienda in via Molino Poncino 4, Scandiano (RE), il CEO di Fast Emilio Benati illustrerà gli strumenti e i sistemi più innovativi da impiegare in questo ambito e spiegherà come l’attività di controllo digitale sia determinante per:

  • ridurre le perdite idriche (M1);
  • dare continuità al servizio (M2);
  • ridurre i costi energetici e di manutenzione.

All’evento saranno presenti a relazionare su case history di grande interesse anche:

  • Francesco Calza, responsabile ricerca perdite Iren, che parlerà di: Distrettualizzazione delle reti acquedottistiche: una realtà consolidata. Esperienza Iren
  • Alberto Ventura, A2A Smart City, Smart metering Smart Grid, che presenterà il caso: Case History: regolazione della pressione al punto critico con tecnologia IoT
  • Marco Fantozzi, Isle Utilities, Membro Water Loss Specialist Group IWA, con l’intervento: Come definire la propria strategia per raggiungere l’obiettivo M1 di ARERA?

L’evento ha posti limitati. Per registrarsi, scrivere entro e non oltre il 4 novembre a: info@marketing.fastonline.it. Lo staff di Fast ricontatterà gli interessati per conferma.

È possibile consultare e scaricare il programma completo qui: Programma 


Leggi anche

Smart.Met

Il consorzio veneto Viveracqua è capofila del progetto europeo da oltre 4 milioni di euro per lo sviluppo di nuove tecnologie di raccolta e gestione intelligente dei dati relativi ai consumi idrici delle abitazioni. Il progetto è giunto adesso alla fase 3, che prevede la sperimentazione in campo…

Leggi tutto…

Smat Torino - Bilancio 2019

Ottimi numeri quelli del bilancio relativo all’esercizio 2019 della società che gestisce il ciclo idrico a Torino e nei comuni della sua provincia. Il fatturato è salito a 442,9 milioni di euro, con gli utili pari a 54,7 milioni di euro e l’indebitamento finanziario lordo ridottosi di oltre il 14% rispetto al dato del 2018. Notevole il dato sugli investimenti, pari a 121 milioni, cresciuti del 34% sul 2018…

Leggi tutto…

Acque Bresciane Bilancio sostenibilità

Il gestore idrico di 93 comuni della provincia di Brescia ha presentato il Bilancio di sostenibilità relativo allo scorso anno, che riassume l’attività dell’azienda e il suo impegno in favore della tutela dell’ambiente. Azienda che lo scorso anno ha fatto investimento per 24 milioni di euro, rispetto ai 18 dell’anno precedente, riducendo le perdite di rete, azzerando quasi la quota di fanghi smaltiti in discarica, inferiore all’1%, e abbattendo i consumi della sua flotta del 27%…

Leggi tutto…

Approvazione bilancio 2019 acquevenete

L’Assemblea dei soci ha approvato il bilancio dell’esercizio 2019, chiuso con un valore della produzione di circa 88 milioni di euro e un margine operativo lordo del 29,8%. Importante anche il volume degli investimenti, pari a 30 milioni, dedicati all’efficientamento delle infrastrutture e al miglioramento del servizio, mentre è di 65 milioni di euro il valore economico distribuito agli stakeholder…

Leggi tutto…

Camioncino Iren - Bilancio di Sostenibilità 2019

Lo studio certifica l’impegno della multiutility verso l’ambiente, pilastro sempre più strategico delle sue attività. A partire da una gestione sempre più efficiente dell’acqua, grazie alla distrettualizzazione delle reti e alla lotta alle perdite. Nello scorso anno è cresciuta anche la raccolta differenziata, arrivando al 67,3% del totale, la flotta elettrica e la volumetria teleriscaldata, arrivata a 95 mmc, mentre l’impronta carbonica del Gruppo si è ridotta dell’1,7%…

Leggi tutto…