Come ridurre le perdite idriche – “Gestione perdite idriche secondo ARERA”

ARERA ha individuato come centrale il monitoraggio dello stato di salute delle reti idriche nazionali e ha definito una serie di indicatori per stabilire la qualità del servizio e di obiettivi a cui il gestore deve adeguarsi: in testa, la gestione delle perdite idriche.

Fast è azienda leader nel fornire sistemi di automazione e controllo di processo per le utilities, e da anni le affianca nel miglioramento della gestione del settore idrico, mettendo al loro servizio le proprie conoscenze e i propri strumenti.

Per aiutare le utilities nel processo di adeguamento delle linee di ARERA e di individuazione degli strumenti per ridurre le perdite idriche, il 14 novembre 2019 Fast organizza in collaborazione con Isle Utilities un evento gratuito rivolto ai tecnici del settore sul tema del controllo digitale della pressione di rete.

Presso la sede dell’azienda in via Molino Poncino 4, Scandiano (RE), il CEO di Fast Emilio Benati illustrerà gli strumenti e i sistemi più innovativi da impiegare in questo ambito e spiegherà come l’attività di controllo digitale sia determinante per:

  • ridurre le perdite idriche (M1);
  • dare continuità al servizio (M2);
  • ridurre i costi energetici e di manutenzione.

All’evento saranno presenti a relazionare su case history di grande interesse anche:

  • Francesco Calza, responsabile ricerca perdite Iren, che parlerà di: Distrettualizzazione delle reti acquedottistiche: una realtà consolidata. Esperienza Iren
  • Alberto Ventura, A2A Smart City, Smart metering Smart Grid, che presenterà il caso: Case History: regolazione della pressione al punto critico con tecnologia IoT
  • Marco Fantozzi, Isle Utilities, Membro Water Loss Specialist Group IWA, con l’intervento: Come definire la propria strategia per raggiungere l’obiettivo M1 di ARERA?

L’evento ha posti limitati. Per registrarsi, scrivere entro e non oltre il 4 novembre a: info@marketing.fastonline.it. Lo staff di Fast ricontatterà gli interessati per conferma.

È possibile consultare e scaricare il programma completo qui: Programma 


Leggi anche

Approvato dal Consiglio di amministrazione, il documento al 2023 destina la maggior parte delle risorse, circa 1,9 miliardi, all’estensione, ammodernamento ed evoluzione tecnologica delle reti, con una quota significativa stanziata per il rinnovo dei misuratori. A fine quinquennio previsto un margine operativo lordo di 1,25 miliardi, in aumento di 219 milioni rispetto al 2018…

Leggi tutto…

Progettata da Risorse idriche, società di ingegneria del gruppo Smat, l’infrastruttura avrà un’estensione di oltre 14 chilometri e servirà il capoluogo piemontese e 20 comuni della sua area metropolitana sud. Un’opera dal costo di 120 milioni di euro che incrementerà la capacità idraulica del sistema per fronteggiare il notevole aumento delle portate miste effetto dei cambiamenti climatici…

Leggi tutto…

Previsti nel budget appena approvato dall’assemblea dei sindaci, gli investimenti saranno dedicati in gran parte al settore acquedotto, con interventi per 23 milioni, mentre la quota restante agli interventi su fognature e impianti di depurazione. Nel complesso, il budget prevede a fine 2020 un valore della produzione pari a 86.466.200 euro e costi della produzione per 83.959.334 euro…

Leggi tutto…

La multiutility del Nord della Lombardia ha perfezionato con la Banca europea per gli investimenti un prestito, a 16 anni, a sostegno del suo Piano di investimenti 2019-2023. Le risorse serviranno a sostenere progetti nei diversi campi di attività del gruppo, dall’ambiente alle reti idriche, da quelle elettriche al teleriscaldamento, dall’illuminazione pubblica all’efficienza energetica dalle smart city alla sicurezza informatica, interessando circa 900.000 abitanti…

Leggi tutto…

La nuova adduttrice avrà uno sviluppo complessivo di 47 chilometri e metterà a disposizione di alcuni quartieri di Bari e di tre comuni del suo l’hinterland le acque potabilizzate provenienti dall’impianto del Locone, in provincia di Barletta-Andria-Trani. Le procedure di gara per la sua realizzazione, per la quale è previsto un investimento di 80 milioni di euro, partiranno il prossimo anno …

Leggi tutto…