Comunicato stampa di BrianzAcque

Si riporta qui di seguito il comunicato stampa del 2 aprile 2019 redatto dall’ufficio stampa di BrianzAcque Srl:

Seregno come Berlino. Paragone più che calzante se è vero che, nella cittadina Brianzola, BrianzAcque sta mettendo in campo tecnologie innovative ancora poco diffuse in Italia, ma largamente utilizzate in Germania e, in particolare, nella sua capitale. L’intervento è quello avviato a metà febbraio finalizzato al risanamento strutturale del collettore fognario Sud: quasi 2 km. e mezzo di vecchie condotte sotterranee da riqualificare con il metodo no-dig. 

A tutt’oggi, i lavori hanno raggiunto uno stato di avanzamento pari a un quarto e proseguono spediti, senza intoppi e, ancor più, senza tutti quei disagi e quelle problematiche che si sarebbero verificate in un ambiente urbano se si fosse utilizzata la tradizionale tecnica con lo scavo a cielo aperto. Da circa una decina di giorni, il maxi intervento, che coinvolge i quartieri cittadini di San Giuseppe, Sant’Ambrogio, Santa Valeria e interessa le vie dei Buttafava, Cascina Bonsaglio,  8 Marzo, via Papini,  Stadio, via Edison, via Bottego e Solferino con il coinvolgimento di tre attraversamenti ferroviari, ha visto l’avvio delle riparazioni interne delle condotte  e dei primi lanci del liner. Ogni gettata è in grado di risanare un tratto di collettore di 100 metri per volta. Questo sistema, oltre a consentire di ricostruire una condotta con caratteristiche di tenuta idraulica e resistenza di erosione meccanica e corrosione chimica del tutto paragonabili ad una tubazione prefabbricata di materiale pregiato (Pvc, gres, vetroresina e simili) a fronte di costi di esecuzione pressoché equivalenti, comporta tutta una serie di “pro”. Vantaggi che si possono riassumere in tempi di esecuzione più rapidi, riduzione dei disagi per i cittadini, per la circolazione e il traffico, per la sicurezza del cantiere. Ancora: nessuna interferenza con i numerosi sottoservizi esistenti e con aree private, meno polveri, rifiuti e vibrazioni, meno inquinamento.

Dallo scorso 20 marzo, prima di avviare le gettate consistenti nell’inserimento all’interno del tubo da rifare di una calza (chiamata liner) in resina e fibra di vetro che poi viene gonfiata “nell’intestino” della condotta ospitante e fatta indurire con l’ausilio di lampade UV, si sono rese necessarie tutta una serie di operazioni.  Quella più visibile, che ha catturato l’attenzione generale, è stato l’allestimento di un bypass fognario aereo, gestito da 3 pompe e in grado di trasportare fino a 180 litri di reflui al secondo. Scopo delle fognature “volanti” di colore azzurro, comparse in via Bernardo Luini, Baracca, Sabatelli, Marco Polo e Cristoforo Colombo per una lunghezza complessiva di 290 metri è di svuotare il collettore interrato, lasciandolo “libero” per  i lavori di risanamento.  Quindi, successivamente, l’azienda appaltatrice, sotto la super visione di BrianzAcque, ha eseguito operazioni di pulizia e nuove videoispezioni che hanno confermato le condizioni di grave ammaloramento delle tubazioni, risalenti agli anni Trenta e usurate da novant’anni di esercizio.

Il cronoprogramma prevede una durata lavori di poco più di tre mesi con termine a fine maggio, una tempistica decisamente più rapida rispetto a quella tradizionale. L’impegno di spesa è pari a 3,3 milioni finanziati con i proventi della tariffa delle bollette del servizio idrico integrato, pagate dagli utenti. Costituito da tubazioni monolitiche ovoidali di dimensioni variabili tra gli 80 x 120 e i 100 x 120 centimetri, il collettore fognario Seregno Sud scorre ad una profondità che oscilla tra i 3 e i 5 metri dal piano campagna. I reflui vengono raccolti e canalizzati nella parte meridionale del Comune e poi si innestano nel collettore di Desio con destinazione finale il depuratore San Rocco di Monza.

Il ricorso alla tecnologia no-dig consentirà il pieno recupero strutturale e funzionale dell’infrastruttura.

 


Leggi anche

Servizi a Rete TOUR 2019, 26-27 Giugno 2019 | Bologna, Spazio HERA

Durante la quinta edizione, dedicata al tema della “Digital transformation e le utility alla guida del cambiamento urbano”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Bologna in “casa HERA” per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo uno degli interventi in programma.
Scopri di più……

Leggi tutto…

Una classe dell’Istituto per Tecnici Geometri Mosè Bianchi di Monza ha visitato il cantiere di Seregno dove il gestore del servizio idrico dei comuni della provincia di Monza e Brianza sta portando avanti la riqualificazione di un tratto di 2,5 km di collettore fognario con la tecnica del relining. Un’iniziativa parte della collaborazione tra l’istituto e il Collegio dei Geometri e Geometri Laureati di Monza e Brianza per far conoscere ai progettisti di domani le tecnologie trenchless…

Leggi tutto…

A metà marzo Legambiente aveva segnalato la presenza di rivoli maleodoranti lungo un tratto della rete che scorre lungo le sponde del fiume Lambro, nel cuore della città. Dopo una campagna di video ispezioni ad hoc, il gestore ha deciso di intervenire sulle condotte ammalorate, riqualificandole con la tecnica del relining, per ripristinarne la piena funzionalità idraulica e strutturale …

Leggi tutto…

La società ha avviato l’intervento per la sostituzione di un tratto di condotta fognaria a valle di uno scolmatore. I lavori prevedono anche l’attraversamento della strada provinciale 342 dove, per non bloccare il traffico veicolare, la nuova condotta sarà posata con la tecnica dello spingitubo. Le opere, che prevedono anche la costruzione di un nuovo scolmatore, saranno concluse in 90 giorni …

Leggi tutto…

L’azienda ha avviato una serie di verifiche lungo il tratto di rete che scorre nei pressi del fiume Lambro, nel cuore della città, dopo una segnalazione di Legambiente in merito alla presenza di rivoli maleodoranti. Al termine della videoispezione si procederà con la progettazione dell’intervento che sarà eseguito con la tecnica del relining per ridurre al minimo l’impatto su un’area ad alta frequentazione …

Leggi tutto…