Concluso con successo il crowdfunding di Edison per il teleriscaldamento di Barge

Si è conclusa con successo l’innovativa raccolta fondi lanciata da Edison per la rete di teleriscaldamento a Barge, comune in provincia di Cuneo, i cui lavori sono partiti lo scorso agosto.

La campagna di crowdfunding avviata alla fine di novembre dalla società, tra le principali realtà attive nel campo dell’energia, ha raggiunto il suo target, 100.000 euro, in meno di 72 ore dall’apertura nazionale del progetto.

L’iniziativa, la prima con queste caratteristiche avviata da una società energetica in Italia, era stata pensata per coinvolgere il territorio nel progetto che nasce in un contesto di grande cambiamento del mondo dell’energia, che oggi va nella direzione dello sviluppo delle fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica e di una crescente attenzione verso le comunità che risiedono nelle aree dove vengono realizzati gli impianti. La partecipazione al progetto è appunto la conferma del valore di un simile approccio, incentrato sulla condivisione e il coinvolgimento delle comunità locali.

Per quanto riguarda l’opera, questa sarà costituita da una rete di distribuzione del calore dell’estensione di 5 chilometri, alimentata da una centrale studiata per fornire 7,6 GWh all’anno, corrispondenti al fabbisogno di climatizzazione e acqua calda sanitaria di circa 500 famiglie, evitando l’emissione in atmosfera di circa 2.000 tonnellate di CO2.

L’energia termica sarà prodotta da tre caldaie alimentate a biomassa legnosa forestale, ognuna della potenza di 800 kW termici, e un motore cogenerativo alimentato a gas naturale ad alta efficienza (da 210 kW elettrici e 325 kW termici). La biomassa legnosa forestale verrà fornita da operatori forestali locali che eseguono la manutenzione dei boschi, contribuendo a combattere il dissesto idrogeologico.

L’infrastruttura, che teleriscalderà sia utenze pubbliche, come scuole e uffici, sia private, condomini e industrie, sarà completata entro il 2021.


Leggi anche

Nel mirino della Federazione Italiana produttori di energia da fonti rinnovabili l’articolo 18 della Legge Europea, che abroga l’estensione del periodo di incentivazione per la produzione elettrica da biomasse. Una misura che penalizza anche i piccoli impianti di cogenerazione alimentati con la stessa fonte proveniente dalla manutenzione dei boschi e collegati a reti di teleriscaldamento…

Leggi tutto…

Importante accordo siglato tra le quattro realtà: E.ON e CPL Concordia realizzeranno e gestiranno per 15 anni un nuovo cogeneratore presso il depuratore di Gruppo CAP a Pero. L’impianto, in esercizio per la fine del prossimo anno, fornirà annualmente circa 13 GWh elettrici, da utilizzare presso lo stesso depuratore, e 13 GWh termici che saranno immessi nella rete di teleriscaldamento di NET…

Leggi tutto…

Completata e collaudata la rete di distribuzione del calore a servizio del borgo che sorge sulle colline metallifere senesi. Ad alimentarla un pozzo geotermico di Enel Green Power che garantisce una potenza di 5 MW termici sufficiente a fornire calore alle 400 utenze del centro storico. Realizzata con un investimento di 5,6 milioni di euro, l’infrastruttura è gestita da Geo Energy Service

Leggi tutto…

La società veneta, specializzata nella produzione di energia da biomasse, ha acquistato da Engie il sistema di teleriscaldamento a servizio di Sellero, Novelle e Cedegolo, in provincia di Brescia. Il sistema è costituito da una centrale di cogenerazione alimentata con legno vergine da filiera corta e da una rete che si estende per 21 chilometri…

Leggi tutto…

La Scuola Orsolina28 è un luogo dedicato alla danza e alla gioia e libertà che la danza trasmette. Tutto è organizzato per vivere un’esperienza di condivisione a contatto con la natura: il Glamping interno alla tenuta è un’“accomodation” dotato di tende geodetiche permanenti con tutti i comfort. Ogni tenda ha a disposizione un bagno con wc, lavabo, doccia, acqua calda e sistema di riscaldamento….

Leggi tutto…