Conferenza Esri Italia 2016


CONFERENZA ESRI ITALIA 2016
Conferenza Esri Italia 2016: Save the date – 20 e 21 aprile

Il 20 e 21 aprile si terrà a Roma, all’Ergife Palace Hotel, la manifestazione più articolata e completa a livello nazionale nel settore delle tecnologie geospaziali.

Ogni anno la Conferenza Esri Italia coinvolge più di mille persone e offre un’occasione unica d’incontro per utenti nuovi e consolidati delle tecnologie e, in generale, per quanti si interessano di Sistemi Informativi Geografici, Tecnologie Geospaziali, Geolocalizzazione, Geomatica.

L’evento rappresenta un momento  di confronto e di aggiornamento sugli ultimi sviluppi della tecnologia e sulle possibilità di ottenere vantaggi per il proprio business o per la propria attività.

Nell’edizione 2016 il focus sarà, in particolare, sul tema Dal GIS alla Location Platform, l’evoluzione delle tecnologie geospaziali nell’era della trasformazione digitale.

Relatori di elevato profilo, approfondiranno il tema in decine di workshop tecnologici, iniziative formative, numerose sessioni parallele e presentazioni di progetti.

La Conferenza Esri Italia 2016 si aprirà con la sessione plenaria, the Esri Stories, condotta dal giornalista Stefano Epifani, Chief Editor della testata TechEconomy attraverso un format originale, che porterà alla scoperta delle novità delle soluzioni geospaziali e dei più interessanti casi di studio.

Tra gli ospiti dell’evento che testimonieranno la loro esperienza e il loro punto di vista sull’uso delle soluzioni geospaziali ci saranno: Acea, che usa diffusamente sistemi informativi geografici per innovare i processi all’interno della propria organizzazione, Sogin e Anas, che si sono avvalsi della tecnologia Esri in importanti progetti. L’Accademia di Rainbow, la società leader nel mercato europeo per la produzione e ideazione di contenuti editoriali, video, comics, giocattoli, film di Animazione 3d, illustrerà in particolare l’uso di Esri CityEngine nella progettazione. Verranno poi raccontate le esperienze del Progetto Moses, un progetto europeo coordinato da Esri Italia, finalizzato alla realizzazione di una piattaforma per erogare servizi per la gestione dell’acqua, e di Roma Retake, organizzazione no-profit, impegnata nella lotta contro il degrado.

Gli eventi speciali e i side event offriranno un panorama vasto e completo delle opportunità e delle best practice in alcuni settori strategici delle soluzioni geospaziali. Questi i side event dell’edizione 2016: I modelli numerici per il Servizio Idrico Integrato (in collaborazione con DHI); Tecnologie al servizio della città; Digital Geography in Education; Data collection di precisione (in collaborazione con Leica-Geosystems); Le nuove frontiere dell’informazione geospaziale in agricoltura (in collaborazione con Team Dev).

I momenti dedicati alle esperienze e ai progetti degli utenti saranno dedicati alle tematiche: Ambiente, Beni culturali e archeologia, Business, Education, No profit, Pianificazione territoriale e urbanistica, Pubblica Amministrazione, Rischio ed Emergenze, Sanità,  Telecomunicazioni, Trasporti, Uso e consumo di suolo, Utilities.

Una grande area espositiva offrirà uno spazio dedicato a partner e organizzazioni per presentare le soluzioni legate ai vari settori di applicazioni.

Il programma offrirà un quadro accurato dello scenario che si prospetta nei prossimi anni. Vedremo quindi come, già oggi, le soluzioni Esri supportino la trasformazione digitale con strumenti per l’analisi della realtà e dei fenomeni, facilitando le decisioni, e l’elaborazione “intelligente” ed efficace dei dati.

Infine, anche quest’anno, la Conferenza dedicherà uno spazio al GeObservatory, una installazione multimediale che permette di immergersi in una mostra virtuale di mappe, applicazioni, case studies e Story Map. All’interno del GeObservatory saranno presentati i Live Poster, la nuova modalità di comunicazione attraverso le mappe scelta da chi vuole cimentarsi con gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma ArcGIS Online per creare mappe web e Story Map.

Quest’anno è stato indetto il “Premio GeObservatory” e le migliori applicazioni verranno premiate.

Le web app presentate alla Conferenza, entreranno a far parte delle gallery contenute all’interno del GeObservatory e potranno essere scelte da Esri per essere inserite nel Living Atlas.

THE GEOBSERVATORY 
Ti aspettiamo il 20 e 21 aprile 2016 all’Hotel Ergife di Roma. Iscriviti all’evento, la partecipazione è gratuita.


Leggi anche

È pari a 71,5 milioni di euro l’impegno economico previsto dal budget 2024 del gestore, in crescita del 13% rispetto al 2023. La quota maggiore di risorse va al servizio acquedotto e comprende anche i fondi Pnrr per gli interventi per la riduzione delle perdite e la digitalizzazione delle reti di 21 comuni serviti. Il documento prevede che il valore di produzione a fine anno sfiorerà i 124 milioni, nonostante i costi energetici e l’inflazione che restano alti….

Leggi tutto…

Snam, con il supporto di Confindustria, ha lanciato ufficialmente un market test sulla domanda di idrogeno in Italia e, in collaborazione con Eni, una raccolta di manifestazioni di interesse non vincolanti per il trasporto e lo stoccaggio di CO2 presso il sito di Ravenna, nell’ambito del progetto di carbon capture and storage (CCS) presentato nei mesi scorsi….

Leggi tutto…

Notevoli i risultati conseguiti dal gestore idrico nella tutela della risorsa idrica, a dirlo sono i dati sulle perdite, passate dal 31,9% del 2017 al 27,9% dello scorso anno, con conseguente risparmio di oltre 11 milioni di metri cubi di acqua. Ciò grazie ad alcuni importanti progetti, come la distrettualizzazione dell’infrastruttura e il suo monitoraggio in continuo, non ancora completati che garantiranno nei prossimi anni livelli di efficienza ancora maggiori….

Leggi tutto…

Entra nel vivo il progetto RomeFlex, sviluppato da Areti, società del Gruppo Acea, che mira a realizzare un mercato della flessibilità a servizio delle utenze della capitale. Il sistema permette di regolare la quantità di elettricità immessa nella rete, in modo che l’offerta corrisponda alla domanda, facendo fronte a cali della fornitura o a picchi di richiesta del mercato….

Leggi tutto…

La creazione di sette distretti regionali, il potenziamento degli investimenti in quattro aree, la digitalizzazione completa delle fasi di gestione e controllo del sistema idrico calabrese: è questa la strategia intrapresa da Sorical per raggiungere rapidamente una gestione più efficiente del servizio idrico calabrese. …

Leggi tutto…