Conferenza Esri Italia 2016


CONFERENZA ESRI ITALIA 2016
Conferenza Esri Italia 2016: Save the date – 20 e 21 aprile

Il 20 e 21 aprile si terrà a Roma, all’Ergife Palace Hotel, la manifestazione più articolata e completa a livello nazionale nel settore delle tecnologie geospaziali.

Ogni anno la Conferenza Esri Italia coinvolge più di mille persone e offre un’occasione unica d’incontro per utenti nuovi e consolidati delle tecnologie e, in generale, per quanti si interessano di Sistemi Informativi Geografici, Tecnologie Geospaziali, Geolocalizzazione, Geomatica.

L’evento rappresenta un momento  di confronto e di aggiornamento sugli ultimi sviluppi della tecnologia e sulle possibilità di ottenere vantaggi per il proprio business o per la propria attività.

Nell’edizione 2016 il focus sarà, in particolare, sul tema Dal GIS alla Location Platform, l’evoluzione delle tecnologie geospaziali nell’era della trasformazione digitale.

Relatori di elevato profilo, approfondiranno il tema in decine di workshop tecnologici, iniziative formative, numerose sessioni parallele e presentazioni di progetti.

La Conferenza Esri Italia 2016 si aprirà con la sessione plenaria, the Esri Stories, condotta dal giornalista Stefano Epifani, Chief Editor della testata TechEconomy attraverso un format originale, che porterà alla scoperta delle novità delle soluzioni geospaziali e dei più interessanti casi di studio.

Tra gli ospiti dell’evento che testimonieranno la loro esperienza e il loro punto di vista sull’uso delle soluzioni geospaziali ci saranno: Acea, che usa diffusamente sistemi informativi geografici per innovare i processi all’interno della propria organizzazione, Sogin e Anas, che si sono avvalsi della tecnologia Esri in importanti progetti. L’Accademia di Rainbow, la società leader nel mercato europeo per la produzione e ideazione di contenuti editoriali, video, comics, giocattoli, film di Animazione 3d, illustrerà in particolare l’uso di Esri CityEngine nella progettazione. Verranno poi raccontate le esperienze del Progetto Moses, un progetto europeo coordinato da Esri Italia, finalizzato alla realizzazione di una piattaforma per erogare servizi per la gestione dell’acqua, e di Roma Retake, organizzazione no-profit, impegnata nella lotta contro il degrado.

Gli eventi speciali e i side event offriranno un panorama vasto e completo delle opportunità e delle best practice in alcuni settori strategici delle soluzioni geospaziali. Questi i side event dell’edizione 2016: I modelli numerici per il Servizio Idrico Integrato (in collaborazione con DHI); Tecnologie al servizio della città; Digital Geography in Education; Data collection di precisione (in collaborazione con Leica-Geosystems); Le nuove frontiere dell’informazione geospaziale in agricoltura (in collaborazione con Team Dev).

I momenti dedicati alle esperienze e ai progetti degli utenti saranno dedicati alle tematiche: Ambiente, Beni culturali e archeologia, Business, Education, No profit, Pianificazione territoriale e urbanistica, Pubblica Amministrazione, Rischio ed Emergenze, Sanità,  Telecomunicazioni, Trasporti, Uso e consumo di suolo, Utilities.

Una grande area espositiva offrirà uno spazio dedicato a partner e organizzazioni per presentare le soluzioni legate ai vari settori di applicazioni.

Il programma offrirà un quadro accurato dello scenario che si prospetta nei prossimi anni. Vedremo quindi come, già oggi, le soluzioni Esri supportino la trasformazione digitale con strumenti per l’analisi della realtà e dei fenomeni, facilitando le decisioni, e l’elaborazione “intelligente” ed efficace dei dati.

Infine, anche quest’anno, la Conferenza dedicherà uno spazio al GeObservatory, una installazione multimediale che permette di immergersi in una mostra virtuale di mappe, applicazioni, case studies e Story Map. All’interno del GeObservatory saranno presentati i Live Poster, la nuova modalità di comunicazione attraverso le mappe scelta da chi vuole cimentarsi con gli strumenti messi a disposizione dalla piattaforma ArcGIS Online per creare mappe web e Story Map.

Quest’anno è stato indetto il “Premio GeObservatory” e le migliori applicazioni verranno premiate.

Le web app presentate alla Conferenza, entreranno a far parte delle gallery contenute all’interno del GeObservatory e potranno essere scelte da Esri per essere inserite nel Living Atlas.

THE GEOBSERVATORY 
Ti aspettiamo il 20 e 21 aprile 2016 all’Hotel Ergife di Roma. Iscriviti all’evento, la partecipazione è gratuita.


Leggi anche

Dureranno otto mesi i lavori per la sostituzione di oltre 3 chilometri di condotte avviati dal gestore nel comune brianzolo. Un intervento da 1,5 milioni di euro, che permetterà di porre fine ai continui problemi di perdite che affliggono le porzioni di rete del rione Campone e della frazione di Agliate, che negli anni hanno richiesto continui lavori di riparazione …

Leggi tutto…

La società che gestisce il ciclo idrico nella città di Napoli ha messo a punto il PSA, ora in attesa di approvazione dal Ministero della Salute. Sviluppato con il supporto dell’Istituto Superiore di Sanità e di altri enti, interessa in particolare la filiera idrica che dalle sorgenti del Serino va fino all’area della città servita dal serbatoio di Chiaiano…

Leggi tutto…

Dopo un decennio di stop, riprendono i lavori per il completamento dell’importante infrastruttura che permetterà di raccogliere e convogliare le acque bianche e nere tra la zona di via Leonardo Da Vinci fino al depuratore di Acqua dei Corsari. Una mega opera che doveva costituire l’asse del sistema fognario della città, il cui iter per la realizzazione è iniziato negli anni Sessanta, ma rimasta incompiuta…

Leggi tutto…

Il nuovo presidio fa parte dell’Unità operativa Foligno-Spoleto e gestisce gli impianti elettrici di media e bassa tensione nei territori comunali di Norcia, Cascia, Preci, Monteleone di Spoleto, Poggiodomo e Sellano. Rappresenta anche un nuovo tassello nella ricostruzione della città di San Benedetto dopo il sisma del 2016, città nella quale la società vuole realizzare una delle smart grid più innovative della Penisola…

Leggi tutto…

Il gestore idrico ha messo a punto un programma di opere per abbattere le emissioni odorigene e migliorare l’efficienza dell’impianto nel comune costiero di Pietrasanta, in provincia di Lucca. Il progetto, del valore di 1,5 milioni di euro, prevede interventi che, oltre a risolvere, il problema incrementeranno la performance depurativa e consentiranno anche un importante risparmio energetico….

Leggi tutto…