Da BrianzAcque il calore per il teleriscaldamento di Acsm Agam

Entrerà in funzione il prossimo autunno il cogeneratore ad alto rendimento che BrianzAcque sta realizzando presso il proprio impianto di depurazione di San Rocco a Monza. L’impianto è il coronamento della partnership tra il gestore idrico della provincia di Monza e Brianza e Acsm Agam, la multiutility del Nord Lombardia. L’energia elettrica generata servirà infatti ad alimentare i macchinari dello stesso depuratore, mentre quella termica sarà immessa nella rete di distribuzione del calore di Monza. Ogni anno si eviterà così l’emissione in atmosfera di 3.000 tonnellate di anidride carbonica.

Oltre all’installazione del cogeneratore, operazione del valore di circa 4,3 milioni, BrianzAcque sta procedendo anche alla riqualificazione e al potenziamento del sistema ausiliario di riscaldamento fanghi: l’istallazione di due caldaie permetterà di riscaldare i digestori, bruciando il biogas prodotto dal processo di depurazione. Anche in questo caso le eventuali eccedenze di energia termica saranno cedute alla rete di teleriscaldamento di Acsm Agam.

«Si tratta di un risultato importante, frutto di una significativa collaborazione tra società partecipate del territorio, impegnate nei rispettivi settori non solo nella fornitura dei servizi, ma anche nell’adozione di modelli industriali virtuosi e a valore aggiunto – ha sottolineato in una nota il presidente e amministratore delegato di BrianzAcque, Enrico Boerci. Questa alleanza, che vede la partecipazione diretta anche dell’amministrazione comunale, rappresenta inoltre la traduzione del concetto di economia circolare nella realtà attraverso percorsi di sviluppo per cicli produttivi e di transizione energetica sempre più green».

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Paolo Soldani, amministratore delegato di Acsm Agam: «Il progetto si inserisce nel piano di potenziamento del teleriscaldamento, in corso di estensione nella zona di San Rocco e in altri quartieri della città – ha commentato. Oltre al valore industriale intrinseco, la cooperazione con la società locale che gestisce il ciclo idrico realizza valori chiave per le nostre politiche: l’efficientamento, il territorio, l’ambiente».


Leggi anche

Linea Group Holding

La società, attiva nei comparti energia e ambiente nelle province del Sud Lombardia, ha presentato il nuovo Piano industriale al 2024. Al centro lo sviluppo di iniziative nel campo dell’economia circolare e dell’efficienza energetica, con l’obiettivo di porsi sempre più come una utility green. Altri filoni di sviluppo il potenziamento delle sinergie con A2A e nuove aggregazioni e acquisizioni sul territorio…

Leggi tutto…

Lo rivela la nuova edizione dello studio realizzato da Guidehouse per Gas for Climate, il consorzio europeo costituito da 12 realtà attive nelle infrastrutture del gas naturale e nel gas rinnovabile di 9 Paesi, tra le quali Snam e Consorzio italiano biogas. In base allo studio, l’immissione nelle reti europee di almeno il 10% tra biogas e bioidrogeno, combinato con l’aumento di elettricità da fonti green, permetterebbe di abbattere del 55% le emissioni di CO2 entro il 2030, con importanti risvolti economici e occupazionali…

Leggi tutto…

Il gestore idrico pugliese ha testato presso il depuratore di Monopoli un innovativo sistema di monitoraggio del processo di digestione anaerobica dei fanghi di depurazione. Grazie all’analisi in tempo reale di tutti i parametri del processo e quindi alla possibilità di intervenire in modo immediato per ottimizzarne lo sviluppo, il sistema ha garantito un netto incremento della produzione di biogas e una riduzione dei fanghi da smaltire…

Leggi tutto…

La società ha chiuso il bilancio relativo allo scorso anno con ricavi pari a 2,6 miliardi di euro, saliti del 3% rispetto al 2018. Su del 3,5% anche il margine operativo lordo, grazie all’aumento dei ricavi e al contenimento dei costi operativi, e addirittura dell’8,2% l’utile netto, arrivato a 1,09 miliardi. Notevole anche il dato relativo agli investimenti, pari a 963 milioni di euro…

Leggi tutto…

Lo sfruttamento del biogas e del biometano, la promozione della mobilità sostenibile alimentata a gas, lo sviluppo dell’idrogeno, sono alcuni dei temi al centro dell’accordo di collaborazione siglato a Roma tra il nostro gestore della rete di trasporto e l’azienda energetica della Repubblica dell’Azerbaigian, entrambe già socie nel progetto Tap …

Leggi tutto…