Dalla Commissione europea “ok” ad “Asm Terni” per due progetti sulle “smart grid”


Buone notizie per “Asm Terni”. La Commissione europea energia ha approvato due progetti, presentati dalla multiutility del comune di Terni, nel campo delle reti elettriche intelligenti. I progetti ammessi al programma di finanziamento “Horizon 2020” dell’Unione europea sono “eDream” e “Sofie”.
Il primo, portato avanti con 10 partner internazionali, ha come obiettivo lo sviluppo di una metodologia avanzata di “demand-response”, orientato alla riduzione degli sprechi energetici e basato su tecnologie sicure per lo sviluppo di nuovi modelli per il settore dell’energia elettrica. La sperimentazione sul campo verrà condotta nella città umbra, dove la demand response, volta a favorire il consumo dell’energia quando viene prodotta, verrà applicata ad una “micro grid” di un quartiere cittadino.
“Sofie” invece riguarda lo sviluppo di un’architettura sicura per l’utilizzo diffuso dell’Internet delle cose (IoT), ovvero l’uso della rete per dare ad alcuni oggetti di uso comune una sorta di “intelligenza”, grazie alla possibilità di comunicare dati elaborati su se stessi. Per questo progetto, a Terni si condurrà la sperimentazione in internet smart-meter verso impianti di produzione di energia da fotovoltaico e stazioni di ricarica di auto elettriche.
Con questi ulteriori progetti l’azienda prosegue dunque il suo percorso verso l’innovazione, al fianco dei partner europei che la vedono già impegnata in una serie di attività sempre nell’ambito del programma “Horizon”. Un cammino intrapreso nel 2013 con i progetti “Finesce” e “Geyser”, proseguito poi con il partenariato di altre 7 iniziative quali: “Nobel Grid”, “Elsa”, “Success”, “Wisegrid”, “Intergridy”, “Defender” e “NRG5”.


Leggi anche

Lo scorso 24 gennaio 2018, presso l’Aula Magna del Campus Bovisa del Politecnico di Milano, l’Energy e Strategy Group ha presentato al nutrito pubblico presente in sala il primo Water Management Report, relativo all’anno 2017, un’analisi sul tema della gestione dell’acqua da parte di tutti gli operatori del settore: l’Autorità di Regolazione per Energia e Reti e Ambiente, gli enti di governo d’ambito, i gestori di rete e le imprese…

Leggi tutto…

La società ha inaugurato 38 cabine secondarie di trasformazione che forniscono energia elettrica a circa 6.000 utenti del comune di Alberobello e presto installerà anche 3 colonnine di ricariche per le vetture elettriche. Le opere rientrano nel progetto Puglia Active Network che ha come obiettivo rendere smart la rete di distribuzione elettrica dell’intero territorio regionale…

Leggi tutto…

Dopo quasi due anni di attività, realizzate già diverse opere comprese nel progetto concepito per modernizzare e potenziare la rete elettrica di distribuzione nel Casertano. Tra gli interventi già conclusi, la posa di 160 km di reti interrate, due nuove cabine primarie e un nuovo centro satellite per un investimento di 21 milioni di euro…

Leggi tutto…

Questo intervento verrà presentato da Sandro Boarini, Franco Sami e Davide Lombardi di “Gruppo Hera”, in occasione del “Forum Telecontrollo 2017”, il 25 ottobre 2017….

Leggi tutto…

Presenti diverse figure di spicco nel campo dell’Information Security. Sarà proprio la Cyber-sicurezza il tema centrale dell’ICS Forum. I Cyber attacchi stanno causando alle imprese perdite economicamente rilevanti ed a farne le spese sono sempre più spesso le strutture manifatturiere, le quali non si rivelano preparate né a difendersi né a reagire ai Cyber attacchi. …

Leggi tutto…