Dalla fusione tra Acsm Agam e Lario reti gas nasce Lereti

Con il nuovo anno c’è una nuova realtà che fa il suo esordio nel panorama utility italiano. Si tratta di Lereti, il nuovo nome delle società attive nella distribuzione di acqua e gas del gruppo Acsm Agam. La società è frutto della fusione tra Acsm Agam reti gas acqua e la società lecchese Lario reti gas di Lario Reti Holding, che già facevano parte della Business Unit reti del gruppo Acsm Agam.

Per quanto riguarda il servizio di distribuzione gas, la nuova realtà gestisce oltre 2650 chilometri di rete nelle province di Varese, Como, Monza, Lecco e Treviso, servendo oltre 262.000 utenze in 76 comuni, dove distribuisce più di 530 milioni di metri cubi di gas all’anno.

Lereti opera anche su una rete idrica che si estende per circa 1700 chilometri in 37 comuni nelle province di Varese e Como e ogni anno eroga poco meno di 28 milioni di metri cubi di acqua, a beneficio di 313.000 cittadini.


Leggi anche

L’assemblea dei soci della società, che amministra gli asset idrici e della distribuzione gas di 30 comuni della provincia di Forlì-Cesena, ha dato l’ok al bilancio 2019, che porta nelle casse dei comuni soci 2,2 milioni di dividendi. Importanti anche gli investimenti realizzati, pari a 20 milioni. Ora la società punta ad allargare il raggio d’azione all’illuminazione pubblica, per renderla più efficiente e sostenibile …

Leggi tutto…

RS Ravetti Service affianca le aziende e le utility direttamente in cantiere, con i suoi macchinari e le squadre di intervento, supportando le operazioni di foratura e intercettazione delle linee in pressione. Nel 2019 ha collaborato, tra l’altro, con Italgas e con Gesam per portare a termine in modo efficace e rapido interventi sulle rispettive reti delle due aziende distributrici di gas …

Leggi tutto…

Il sistema sviluppato e gestito da Hera ha appena ottenuto la certificazione Carbon Footprint rilasciata da Sgs per il suo basso impatto ambientale. Alimentato per il 90% con energia termica da fonte geotermica e con il recupero di calore del termovalorizzatore cittadino, il sistema, come rilevato da uno studio condotto da Ergo, emette solo 122 g di CO2 per ogni kWh termico immesso in rete…

Leggi tutto…

Le due società hanno rinnovato il Memorandum of Understanding finalizzato a valorizzare le potenziali sinergie tra il sistema gas e il sistema elettrico. Tre le aree al centro dell’intesa: le centrali dual fuel, il sector coupling, in particolare con l’integrazione delle fonti rinnovabili, e la ricerca e sviluppo di soluzioni innovative per rendere le reti energetiche sempre più sostenibili…

Leggi tutto…

Le due realtà hanno siglato un accordo per dare impulso all’utilizzo dell’idrogeno come vettore energetico, testandone le potenzialità di impiego nelle infrastrutture esistenti e la compatibilità con apparecchiature industriali già in uso. L’obiettivo è di mettere a frutto tutte le potenzialità di un elemento che può giocare un ruolo decisivo per abilitare la transizione energetica verso un futuro sempre più green…

Leggi tutto…