Debutta a Verona l’illuminazione Smart con ricarica per i veicoli

Verona guarda al futuro: un futuro sempre più smart. Nella città veneta è iniziata, prima in Europa, la sperimentazione di una nuova generazione di pali “intelligenti” per l’illuminazione, cablati in fibra ottica che, oltre a illuminare in modo efficiente, grazie alle lampade a led, contengono anche una presa di ricarica veicoli elettrici a 22 kWh, un’antenna wifi, una telecamera ad alta definizione per il controllo urbano in tempo reale e per la gestione dei parcheggi.

I nuovi pali smart sono anche già predisposti, e a breve verranno attivati, per il monitoraggio ambientale, il telecontrollo delle infrastrutture, il monitoraggio della raccolta dei rifiuti, l’erogazione di servizi istituzionali e commerciali. Sviluppati da Agsm, rappresentano insomma una nuova generazione di infrastrutture per la diffusione di servizi avanzati IoT (Internet of Things) e rappresentano una delle soluzioni più qualificanti del programma Electrify Verona, il piano a sostegno dello sviluppo della mobilità elettrica, avviato a settembre dello scorso anno dal Comune di Verona con Agsm Verona e Volkswagen Group Italia.

«Siamo molto orgogliosi dell’avvio di questa sperimentazione, la prima in Europa, fondamentale per lo sviluppo di una serie di servizi urbani in versione digitale che vanno ben oltre l’illuminazione pubblica moderna, per arrivare alla mobilità elettrica che si basa necessariamente su una rete infrastrutturale di rifornimento nuova e capillare – ha commentato Michele Croce, presidente Agsm Verona -. Inauguriamo il modello Verona di Smart City, intesa come prima città che nel 2019 inizia a dotarsi di un’infrastruttura integrata, innovativa ed eco-sostenibile al servizio del cittadino e del turista. Promuoveremo e offriremo questo modello a tutte le città d’Italia»

Un modello nel quale il gruppo crede fortemente e nel quale lo sviluppo della mobilità elettrica è uno degli aspetti centrali. Obiettivo del gruppo è infatti installare almeno 100 punti di ricarica veloci in città entro il 2021, con pali intelligenti che a breve verranno installati anche nella versione a doppio punto, che consentiranno l’avvio di nuovi servizi. Intanto anche i cittadini hanno accolto bene l’innovazione, tanto che Electrify Verona allo scorso dicembre, quindi a quattro mesi dal suo avvio, ha erogato, tramite la rete di Agsm, ben 30.637 kWh, pari a circa 3.000 ricariche effettuate in città.


Leggi anche

A realizzarla sarà l’associazione temporanea di imprese, costituita da Varese Risorse, A2A Illuminazione Pubblica e Di Bella Costruzioni, che si è aggiudicata il bando da 30 milioni di euro e della durata di 6 anni. Questo prevede l’installazione di oltre 28.000 nuovi punti luce a Led, gestiti da remoto, che garantiranno un risparmio sui consumi energetici del 65% e la mancata emissione di 2400 tonnellate di CO2…

Leggi tutto…

La collaborazione ha l’obiettivo di promuovere la ricerca nel campo della sicurezza per accompagnare la transizione energetica in atto. Parte della partnership sarà focalizzata sulla sperimentazione di prototipi di Smart military district, distretti energetici intelligenti dove si può massimizzare l’efficienza, l’approvvigionamento da fonti sostenibili, l’autoconsumo e la gestione dei flussi energetici in tempo reale in un ambiente totalmente sicuro…

Leggi tutto…

I due gruppi hanno sottoscritto un term sheet per il riassetto delle attività di distribuzione gas e lo sviluppo di una società di commercializzazione dell’energia nei territori di Veneto, Friuli e Lombardia. Grazie a questa operazione, Ascopiave cresce nella distribuzione gas, diventando il primo operatore del Nord-Est, mentre Hera supera il target dei 3 milioni di clienti energy…

Leggi tutto…

La società ha completato il Pan, Puglia active network, il grande progetto per rendere smart la rete di distribuzione pugliese. Avviato nel 2014 con un investimento di 170 milioni di euro cofinanziato al 50% dalla Commissione europea, il programma ha reso l’infrastruttura regionale intelligente e flessibile: oggi è pronta ad accogliere l’energia prodotta da oltre 44.000 impianti rinnovabili e dispone di una rete per la ricarica dei veicoli elettrici …

Leggi tutto…

Entra nella fase operativa il Cluster tecnologico nazionale “Energia”, che riunisce 72 realtà, tra imprese università, centri di ricerca ed enti territoriali, con l’obiettivo di sviluppare nuove soluzioni per il sistema energetico nazionale. Smart grid e sistemi di accumulo da una parte e produzione di elettricità ed energia termica con il solare a concentrazione dall’altra, i primi due progetti-pilota avviati…

Leggi tutto…