Distribuzione reti idrico sanitarie e di riscaldamento Glamping (Moncalvo AT)

Scheda lavori
Committente: ORSOLINA SOCIETA’ AGRICOLA SEMPLICE Moncalvo d’Asti (AT)
Progettista: E P  S – Ing. Massimo Rapetti – Torino
Installatore: AS Impianti – Beinasco (TO)
Grossista: IDROCENTRO S.p.A. Torre S. Giorgio (CN)
Materiali Impiegati: Sistema preisolato Iso-technik faser FIBER-T SDR 7,4


L’intervento

Nuovo impianto. Le linee di tubazioni preisolate interrate vengono utilizzate per le linee di adduzione di acqua calda e fredda igienico sanitaria, il ricircolo e la rete del riscaldamento per la zona servizi di ogni tenda composta da un bagno con wc, lavabo, doccia, acqua calda e sistema di riscaldamento.

Il percorso delle tubazioni prevede una distribuzione multilinea che si diparte dalla nuova centrale termica remota e va a servire ogni singola zona servizi:

595 m di tubazione  di Ø 32 x 4,4 mm.
409 m di tubazione  di Ø 40 x 5,5 mm.
189 m di tubazione  di Ø 50 x 6,9 mm.
200 m di tubazione  di Ø 63 x 8,6 mm.
69   m di tubazione  di Ø 90 x 12,3 mm.


Il contesto

Siamo nelle colline del Monferrato. La particolare ubicazione del Glamping ha fatto optare per una scelta di tubazioni interrate che dessero la maggior garanzia di durata nel tempo e permettessero la posa senza particolari mezzi da cantiere come gru e paranchi.


La scelta dei materiali

La scelta progettuale relativa alla tipologia del sistema è ricaduta quindi sul nostro faser Iso FIBER-T, un sistema integrato ad alta affidabilità che permette operazioni di posa semplici e veloci e offre sicurezza di giunzione mediante polifusione, bassa conducibilità termica del poliuretano espanso, elevata qualità delle tubazioni di servizio.

Visto che molti tratti di tubazione si potevano trovare a contatto con terreno saturo di acqua, al fine di avere la certezza assoluta della tenuta stagna dei giunti interrati, sono stati utilizzati giunti di ripristino termorestringenti a doppia tenuta, con poliaddizione del PUR on site con sistema bi-componente predosato.


L’impianto realizzato

La realizzazione dell’impianto è avvenuta secondo le tempistiche previste. Il rispetto dei tempi di esecuzione è in stretta correlazione con la scelta del sistema, la cui facilità di posa senza l’impiego di mezzi di cantiere, ha facilitato la movimentazione e la stesura. La caratteristica intrinseca di leggerezza delle tubazioni in materiale plastico, fa intuire facilmente le facilitazioni che si possono avere a piè d’opera: ricordiamo infatti che il ferro preisolato pesa il 44% in più rispetto alla versione preisolata in PP-R.

L’attrezzatura specifica per la saldatura in opera è ricaduta sul modello CTM, che grazie alla sua maneggevolezza e leggerezza, consente di eseguire spostamenti facili in tempi ridotti.

Aquatechnik ha inoltre fornito supporto tecnico, offrendo formazione teorica e pratica degli addetti ai lavori nel nostro centro didattico di Busto Arsizio e restando a disposizione nel fornire indicazioni durante il lavoro in opera.

Nota di merito va però riconosciuta all’ottima organizzazione del cantiere e alla professionalità della squadra installatrice che ha operato con grande entusiasmo e competenza.


Leggi anche

Si tratta del secondo lotto di opere a servizio dei circa 1500 abitanti che vivono nelle frazioni del comune in provincia di Torino. L’intervento, del valore di circa 2 milioni di euro, riguarda l’ammodernamento di parte della rete idrica, con la sostituzione di oltre 3200 m di vecchie condotte in cemento-amianto con nuove tubazioni in ghisa sferoidale, e la costruzione di un collettore fognario…

Leggi tutto…

La candidatura dell’azienda, che gestisce il servizio idrico in 56 comuni del Piemonte, è stata accettata dall’associazione che riunisce 65 gestori da tutta Europa, 15 dei quali italiani. Un riconoscimento importante, che consentirà alla società di consolidare progetti e strategie sempre radicate nel territorio di riferimento, ma con un “respiro” e un terreno di confronto europeo…

Leggi tutto…

Lo dicono i dati che saranno pubblicati sul prossimo Blue Book, lo studio annuale promosso da Utilitalia sullo stato di salute di acquedotti e reti, anticipati dal presidente della Federazione, Giovanni Valotti. Nel meridione ancora reti con livelli di perdite del 50%, mentre stenta a decollare l’aggregazione tra gestori. Una situazione che si riflette sugli investimenti e, quindi, sullo stato delle infrastrutture …

Leggi tutto…

Saranno approvati a breve i progetti esecutivi per una serie di opere che il gestore del servizio idrico della provincia di Pavia realizzerà nel corso dell’anno sulle reti idriche e fognarie di Vigevano. Interventi frutto di una virtuosa collaborazione tra la municipalizzata Asm Vigevano, Pavia Acque e l’ufficio d’Ambito e che consentiranno di risolvere le criticità presenti nella cittadina …

Leggi tutto…

L’intervento progettato da Acque Bresciane, con un investimento di 1,8 milioni di euro, è indispensabile per mettere in sicurezza la doppia condotta in acciaio posata sul fondale del lago oltre 40 anni fa e aggredita dalla corrosione. A eseguire i lavori due squadre di sub della ditta Drafinsub di Genova, che operano in camera iperbarica a una profondità record di 186 metri …

Leggi tutto…