Distribuzione reti idrico sanitarie e di riscaldamento Glamping (Moncalvo AT)

Scheda lavori
Committente: ORSOLINA SOCIETA’ AGRICOLA SEMPLICE Moncalvo d’Asti (AT)
Progettista: E P  S – Ing. Massimo Rapetti – Torino
Installatore: AS Impianti – Beinasco (TO)
Grossista: IDROCENTRO S.p.A. Torre S. Giorgio (CN)
Materiali Impiegati: Sistema preisolato Iso-technik faser FIBER-T SDR 7,4


L’intervento

Nuovo impianto. Le linee di tubazioni preisolate interrate vengono utilizzate per le linee di adduzione di acqua calda e fredda igienico sanitaria, il ricircolo e la rete del riscaldamento per la zona servizi di ogni tenda composta da un bagno con wc, lavabo, doccia, acqua calda e sistema di riscaldamento.

Il percorso delle tubazioni prevede una distribuzione multilinea che si diparte dalla nuova centrale termica remota e va a servire ogni singola zona servizi:

595 m di tubazione  di Ø 32 x 4,4 mm.
409 m di tubazione  di Ø 40 x 5,5 mm.
189 m di tubazione  di Ø 50 x 6,9 mm.
200 m di tubazione  di Ø 63 x 8,6 mm.
69   m di tubazione  di Ø 90 x 12,3 mm.


Il contesto

Siamo nelle colline del Monferrato. La particolare ubicazione del Glamping ha fatto optare per una scelta di tubazioni interrate che dessero la maggior garanzia di durata nel tempo e permettessero la posa senza particolari mezzi da cantiere come gru e paranchi.


La scelta dei materiali

La scelta progettuale relativa alla tipologia del sistema è ricaduta quindi sul nostro faser Iso FIBER-T, un sistema integrato ad alta affidabilità che permette operazioni di posa semplici e veloci e offre sicurezza di giunzione mediante polifusione, bassa conducibilità termica del poliuretano espanso, elevata qualità delle tubazioni di servizio.

Visto che molti tratti di tubazione si potevano trovare a contatto con terreno saturo di acqua, al fine di avere la certezza assoluta della tenuta stagna dei giunti interrati, sono stati utilizzati giunti di ripristino termorestringenti a doppia tenuta, con poliaddizione del PUR on site con sistema bi-componente predosato.


L’impianto realizzato

La realizzazione dell’impianto è avvenuta secondo le tempistiche previste. Il rispetto dei tempi di esecuzione è in stretta correlazione con la scelta del sistema, la cui facilità di posa senza l’impiego di mezzi di cantiere, ha facilitato la movimentazione e la stesura. La caratteristica intrinseca di leggerezza delle tubazioni in materiale plastico, fa intuire facilmente le facilitazioni che si possono avere a piè d’opera: ricordiamo infatti che il ferro preisolato pesa il 44% in più rispetto alla versione preisolata in PP-R.

L’attrezzatura specifica per la saldatura in opera è ricaduta sul modello CTM, che grazie alla sua maneggevolezza e leggerezza, consente di eseguire spostamenti facili in tempi ridotti.

Aquatechnik ha inoltre fornito supporto tecnico, offrendo formazione teorica e pratica degli addetti ai lavori nel nostro centro didattico di Busto Arsizio e restando a disposizione nel fornire indicazioni durante il lavoro in opera.

Nota di merito va però riconosciuta all’ottima organizzazione del cantiere e alla professionalità della squadra installatrice che ha operato con grande entusiasmo e competenza.


Leggi anche

L’appuntamento annuale H2O Utilities Forum, si svolgerà in modalità webinar, permettendo alla comunità del Settore Idrico di confrontarsi su elementi di valore per la progettazione di servizi sempre più di qualità, seppur nella complessità di questo momento storico. Lo scambio di conoscenze e la presentazione di best practice permetterà di individuare, secondo criteri di sostenibilità sociale, economica e ambientale, la migliore strategia per la salvaguardia della risorsa Acqua….

Leggi tutto…

Al via per il terzo anno consecutivo la gara congiunta dei gestori pubblici dell’acqua di Lombardia e Piemonte per la fornitura di energia elettrica da fonti rinnovabili. L’importo è di 139 milioni di euro circa…

Leggi tutto…

L’assemblea dei soci della società, che amministra gli asset idrici e della distribuzione gas di 30 comuni della provincia di Forlì-Cesena, ha dato l’ok al bilancio 2019, che porta nelle casse dei comuni soci 2,2 milioni di dividendi. Importanti anche gli investimenti realizzati, pari a 20 milioni. Ora la società punta ad allargare il raggio d’azione all’illuminazione pubblica, per renderla più efficiente e sostenibile …

Leggi tutto…

I lavori, avviati a metà marzo e conclusi un mese dopo, hanno interessato un tratto fuori terra della condotta del Mille che approvvigiona la città. L’intervento si è reso necessario perché la condotta, già molto deteriorata, ha subito un ulteriore danneggiamento in una sua curva, che metteva a rischio la continuità del servizio. I tecnici sono intervenuti realizzando dei pezzi speciali su misura che poi hanno applicato alla tubazione mettendola in sicurezza…

Leggi tutto…

Grazie al protocollo messo a punto nell’ambito del consorzio Viveracqua, che prevede lo sviluppo di un piano anti-contagio per ogni singolo intervento, riprendono in piena sicurezza i lavori bloccati per via dell’emergenza sanitaria. Si tratta in totale di 62 interventi, tra i cantieri da riavviare e quelli in consegna per un valore complessivo di oltre 59 milioni di euro…

Leggi tutto…