E-distribuzione: 28 progetti per le smart grid in Sicilia

Reti più resilienti, intelligenti, performanti e in grado di accogliere una quota maggiore di energia generata da fonti rinnovabili. È quanto garantiranno i nuovi progetti sulla realizzazione delle reti intelligenti che e-distribuzione realizzerà nelle regioni del Sud Italia.

Progetti per un valore complessivo di 138 milioni di euro, finanziati da Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso un bando del 2017, per la realizzazione di interventi di costruzione, adeguamento, efficientamento e potenziamento delle infrastrutture elettriche o smart grid proprio con l’obiettivo di favorire e incrementare la copertura del fabbisogno con energia pulita.

In totale sono state 35 le opere finanziate delle quali 16, per un valore di 54,3 milioni di euro, interessano la Sicilia. Regione quest’ultima dove e-distribuzione realizzerà altri 11 progetti per un totale di circa 43,3 milioni euro, finanziati con fondi PO FESR da Regione Sicilia. Grazie a questi 11 progetti, sarà favorito ulteriormente lo sviluppo delle energie rinnovabili, in quanto la rete sarà in grado di accogliere ulteriore potenza da generazione sostenibile distribuita, assicurando al contempo migliori performance anche agli oltre 50.000 produttori già connessi.

Considerando tutti i progetti la società interverrà in totale in Sicilia su 27 Cabine Primarie, 515 km di rete in media tensione, effettuerà la smartizzazione di 190 linee, 1350 Cabine Secondarie e saranno telecontrollati oltre 400 interruttori di bassa tensione. A questo si aggiunge l’introduzione della Smart Fault Selection, una delle più evolute tecniche di automazione al mondo, in grado di minimizzare i tempi di ripristino dei guasti, ripristinando la porzione di rete sana in meno di un secondo, e massimizzando il contributo delle energie rinnovabili per immettere in rete energia pulita.

 


Leggi anche

La società francese si è aggiudicata la gara, pubblicata lo scorso ottobre, per la gestione e il rinnovo del servizio di illuminazione pubblica nella città toscana. Il bando del Comune prevedeva la concessione del servizio per 10 anni e il rinnovo di ben 6300 punti luce, per un importo base di oltre 7,3 milioni di euro …

Leggi tutto…

L’intervento ha visto la posa di 5,5 km di linea interrata e il rinnovo di un tratto di rete aerea dell’estensione di un chilometro ed è stato realizzato con un investimento di un milione di euro. Rientra nelle opere del Progetto Resilienza che la società porta avanti in Toscana per rendere il sistema elettrico più resistente, automatizzato ed efficiente…

Leggi tutto…

Dalla fine dello scorso anno, ben 1200 i vecchi punti luce sostituiti con nuove lampade a led dalla società del Gruppo Hera nell’ambito del progetto di riqualificazione dell’illuminazione cittadina. E con ottimi risultati: più di 380.000 kWh di energia elettrica risparmiata e oltre 200 tonnellate di CO2 in meno emesse in atmosfera. Entro fine estate saranno sostituite ulteriori 300 lampade, e altre 1200 nel primo semestre del 2020…

Leggi tutto…

La multiutility di Mantova lo scorso anno ha registrato la miglior performance di sempre, con il valore della produzione schizzato a 276,4 milioni di euro e utili per 17,5 milioni, come attestato dal bilancio 2018, appena approvato dall’assemblea dei soci. Presentato anche il nuovo Piano industriale 2019-2023 con investimenti previsti per 250 milioni di euro, con un particolare impegno sulla sostenibilità e sulla digitalizzazione delle infrastrutture …

Leggi tutto…

A realizzarla sarà l’associazione temporanea di imprese, costituita da Varese Risorse, A2A Illuminazione Pubblica e Di Bella Costruzioni, che si è aggiudicata il bando da 30 milioni di euro e della durata di 6 anni. Questo prevede l’installazione di oltre 28.000 nuovi punti luce a Led, gestiti da remoto, che garantiranno un risparmio sui consumi energetici del 65% e la mancata emissione di 2400 tonnellate di CO2…

Leggi tutto…