E-distribuzione: 28 progetti per le smart grid in Sicilia

Reti più resilienti, intelligenti, performanti e in grado di accogliere una quota maggiore di energia generata da fonti rinnovabili. È quanto garantiranno i nuovi progetti sulla realizzazione delle reti intelligenti che e-distribuzione realizzerà nelle regioni del Sud Italia.

Progetti per un valore complessivo di 138 milioni di euro, finanziati da Ministero dello Sviluppo Economico, attraverso un bando del 2017, per la realizzazione di interventi di costruzione, adeguamento, efficientamento e potenziamento delle infrastrutture elettriche o smart grid proprio con l’obiettivo di favorire e incrementare la copertura del fabbisogno con energia pulita.

In totale sono state 35 le opere finanziate delle quali 16, per un valore di 54,3 milioni di euro, interessano la Sicilia. Regione quest’ultima dove e-distribuzione realizzerà altri 11 progetti per un totale di circa 43,3 milioni euro, finanziati con fondi PO FESR da Regione Sicilia. Grazie a questi 11 progetti, sarà favorito ulteriormente lo sviluppo delle energie rinnovabili, in quanto la rete sarà in grado di accogliere ulteriore potenza da generazione sostenibile distribuita, assicurando al contempo migliori performance anche agli oltre 50.000 produttori già connessi.

Considerando tutti i progetti la società interverrà in totale in Sicilia su 27 Cabine Primarie, 515 km di rete in media tensione, effettuerà la smartizzazione di 190 linee, 1350 Cabine Secondarie e saranno telecontrollati oltre 400 interruttori di bassa tensione. A questo si aggiunge l’introduzione della Smart Fault Selection, una delle più evolute tecniche di automazione al mondo, in grado di minimizzare i tempi di ripristino dei guasti, ripristinando la porzione di rete sana in meno di un secondo, e massimizzando il contributo delle energie rinnovabili per immettere in rete energia pulita.

 


Leggi anche

Il gestore della rete elettrica nazionale ha siglato un verbale d’intesa con i comuni interessati dagli interventi che renderanno più sicuro ed efficiente il sistema elettrico nell’area della città. Il progetto prevede la realizzazione di circa 24 km di nuova linea in cavo interrato e 14 km di linea aerea e la demolizione di circa 31 km di vecchi elettrodotti…

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2019, 26-27 Giugno 2019 | Bologna, Spazio HERA

Durante la quinta edizione, dedicata al tema della “Digital transformation e le utility alla guida del cambiamento urbano”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Bologna in “casa HERA” per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo uno degli interventi in programma.
Scopri di più……

Leggi tutto…

Servizi a Rete TOUR 2019, 26-27 Giugno 2019 | Bologna, Spazio HERA

Durante la quinta edizione, dedicata al tema della “Digital transformation e le utility alla guida del cambiamento urbano”, esperti provenienti da tutta Italia si daranno appuntamento a Bologna in “casa HERA” per confrontarsi sul tema della gestione delle reti del sottosuolo e per mettere a fattor comune le proprie esperienze e progetti. Questo uno degli interventi in programma.
Scopri di più……

Leggi tutto…

Il Parlamento tunisino ha approvato la convenzione sottoscritta con la Banca Internazionale per la ricostruzione e lo sviluppo per il finanziamento da 7 milioni di euro degli studi preliminari del progetto di connessione elettrica tra Tunisia e Italia. Un’opera strategica, che prevede la realizzazione di una linea elettrica sottomarina della lunghezza di 200 km, della cui progettazione si sta occupando Terna con la società elettrica tunisina Steg…

Leggi tutto…

L’intervento prevede la posa di 22 chilometri di nuovi cavi interrati tra Cameri e Borgo Ticino che permetteranno di dismettere circa 24 km di linee aeree e la demolizione di oltre 100 tralicci. I lavori interesseranno anche il Parco naturale del Ticino, con l’eliminazione di 5 chilometri di linea aerea e 28 tralicci. …

Leggi tutto…