e-distribuzione centro satellite Milazzo2 tecnologia EasySat

e-distribuzione attiva il nuovo Centro satellite Milazzo2

Vanno avanti i programmi di e-distribuzione per rinnovare e potenziare la rete e gli impianti elettrici presenti in Sicilia. Nell’ambito di tali programmi, la società ha attivato a Milazzo, in provincia di Messina, un nuovo Centro satellite altamente tecnologico, chiamato “Milazzo2”, tra i primi nel nostro Paese a utilizzare la tecnologia EasySat.

Importante snodo per la distribuzione dell’energia elettrica, il Centro satellite è un impianto in media tensione che, attraverso linee dedicate a elevata affidabilità, riceve l’energia elettrica da una cabina primaria alla quale è collegato e la distribuisce nel territorio in maniera ottimale. Nel caso specifico, Milazzo2 è collegato direttamente alla cabina primaria di Corriolo, attraverso la linea principale denominata “Festone2”. Il Centro alimenta circa 6.000 clienti in bassa tensione e 2 clienti in media tensione presenti sul territorio, attraverso 45 km di linee elettriche in cavo interrato.

Tanti i benefici assicurati dalla tecnologia EasySat, con la quale è stato realizzato. Tra questi l’utilizzo di apparecchiature Plug&Play, ovvero componentistica elettronica già cablata che consente facili e veloci attività di montaggio e manutenzione, e la blindatura, con isolamento in esafluoruro di zolfo (SF6), che assicura al Centro satellite una maggiore immunità rispetto ai fattori ambientali esterni, quali umidità, salinità, inquinamento ambientale.

Le dimensioni estremamente ridotte delle apparecchiature, rispetto alle tecnologie tradizionali, consentono, inoltre, l’inserimento, all’interno dello stesso Centro satellite, di un trasformatore MT/BT per alimentare anche la circostante rete in bassa tensione. Infine, le tecnologie di ultima generazione installate, l’utilizzo della rete dati in fibra ottica e di nuove logiche di comunicazione permettono di intervenire da remoto in caso di disservizio, riducendo notevolmente i tempi di ripristino e garantendo a cittadini e imprese del territorio un sensibile miglioramento della qualità del servizio elettrico.

Il progetto del centro è stato elaborato nel 2018 e i lavori per la sua costruzione sono durati 18 mesi.

«L’innovazione tecnologica in un’ottica di crescente sostenibilità è lo strumento fondamentale che ci permette di realizzare impianti all’avanguardia – ha commentato Felice Sallustio, responsabile di Zona Messina di e-distribuzione -. Con questi interventi vogliamo migliorare la qualità e l’affidabilità del servizio elettrico per tutte le forniture presenti in tale territorio, avere una maggiore disponibilità di hosting capacity, migliorare il grado di resilienza degli impianti alle ondate di calore e portare quindi benefici concreti ai cittadini nel quadro di una attenzione sempre più elevata verso l’ambiente, il paesaggio e il decoro urbano».


Leggi anche

Airu Superbonus Decreto Rilancio

In una lettera inviata al governo, l’associazione chiede di rivedere l’articolo 119 del Decreto Rilancio in discussione alla Camera, che riconosce l’incentivo fiscale previsto per gli interventi di efficienza energetica solo ad alcuni comuni montani che si allacciano alla rete di teleriscaldamento. Ne sarebbero escluse le città, proprio le aree dove il teleriscaldamento efficiente può dare il maggior contributo ad abbattere le emissioni climalteranti e favorire la transizione energetica…

Leggi tutto…

Ogni utility oggi ha una connessione di rete. Dalle e-mail ai sistemi di monitoraggio complessi sul territorio: in quanti modi si può subire un attacco digitale, come proteggere i propri dati e le conseguenze fisiche sulle infrastrutture….

Leggi tutto…

Smart.Met

Il consorzio veneto Viveracqua è capofila del progetto europeo da oltre 4 milioni di euro per lo sviluppo di nuove tecnologie di raccolta e gestione intelligente dei dati relativi ai consumi idrici delle abitazioni. Il progetto è giunto adesso alla fase 3, che prevede la sperimentazione in campo…

Leggi tutto…

Acque piano interventi Pontedera

Il gestore idrico del Basso Valdarno ha presentato il piano dedicato all’ammodernamento delle infrastrutture idriche a servizio del comune della provincia di Pisa. Un piano dal valore di oltre 2,5 milioni di euro, che comprende la sostituzione di diversi tratti di condotte di distribuzione acqua, il completamento della rete fognarie in alcune aree che ancora ne erano prive, e il potenziamento degli impianti di depurazione…

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma Terna

L’assemblea dei soci ha rinnovato il consiglio di amministrazione, tra l’altro ampliato nel numero, del gestore della rete elettrica nazionale. Donnarumma, dimessosi da Acea, è il nuovo amministratore delegato e direttore generale della società, mentre Bosetti è stata eletta alla presidenza. Succedono, rispettivamente, a Luigi Ferraris e Catia Bastioli, e resteranno in carica fino al 2022 …

Leggi tutto…