e-distribuzione e Regione Toscana: un protocollo per la gestione delle emergenze


Formazione congiunta, esercitazioni del personale per incrementare la conoscenza dei rispettivi modelli organizzativi e di intervento, collaborazione tra i sistemi regionali di protezione civile e le strutture organizzative aziendali. Sono i punti cardine dell’intesa siglata dall’assessore all’Ambiente e alla protezione civile di Regione Toscana, Federica Fratoni, e il responsabile affari istituzionali territoriali di Enel Italia, Fabrizio Iaccarino. Intesa che ha come obiettivo rafforzare la cooperazione nei casi di emergenza che coinvolgano il sistema elettrico e le strutture del gruppo Enel sul territorio regionale.
In particolare, il protocollo prevede l’ottimizzazione delle procedure e del flusso delle comunicazioni, sia in condizioni ordinarie sia in fase di emergenza, oltre a corsi di formazione sul tema del servizio elettrico tenuti da esperti di e-distribuzione al personale della Regione, della Protezione civile e delle associazioni di volontariato impegnate nella lotta agli incendi boschivi che agiscono in presenza di linee elettriche. Altri punti dell’accordo riguardano l’elaborazione di moduli di formazione congiunta e di esercitazioni e la facilitazione dell’interazione tra Enel e le articolazioni territoriali del Sistema nazionale della Protezione civile (Regioni, Province e Prefetture), con particolare riferimento alla fase di pianificazione.
«Questo protocollo costituisce un’evoluzione dell’ottima collaborazione esistente con Regione Toscana, che già ci consente di fronteggiare con efficienza le situazioni di emergenza elettrica, spesso dovute a fenomeni di maltempo – ha dichiarato Fabrizio Iaccarino –. Il suo obiettivo è definire nel dettaglio le azioni di intervento da mettere in atto in caso di emergenza, in modo da attivare in queste situazioni le rispettive macchine organizzative secondo uno schema ben chiaro e sperimentato. A tale scopo l’attività di formazione, esercitazione e prevenzione congiunta assume un ruolo centrale e costituisce uno degli elementi cardine dell’intesa, che conferma la centralità della tutela dei cittadini e dei territori nell’azione del sistema di protezione civile, con particolare riferimento nella situazione specifica al comune impegno per garantire il servizio elettrico, uno dei bisogni essenziali per le comunità locali».


Leggi anche

Il gruppo ha presentato il nuovo piano 2019-2021 che prevede un incremento del 12% degli investimenti rispetto al precedente. Ben 11 miliardi saranno destinati alle reti e alle fonti rinnovabili, campo quest’ultimo dove si punta al target del 62% del mix energetico generato da fonti green per il 2021. Le risorse destinate all’Italia ammontano a 7,6 miliardi, con lo sviluppo della fibra ottica tra i principali focus …

Leggi tutto…

Attraverso la controllata A2A Energy Solutions, la multiutility si è assicurata la gestione per 3 anni dell’infrastruttura che conta 384 punti di ricarica nel territorio cittadino. L’accordo prevede il rinnovo della rete con soluzioni di ultima generazione, l’alimentazione di tutte le colonnine con energia generata da fonti rinnovabili e l’introduzione di nuovi servizi smart …

Leggi tutto…

Oltre 27 milioni di euro per i lavori, durati 5 anni, di ammodernamento dell’intera infrastruttura di distribuzione elettrica a servizio della città e dei comuni della sua provincia. Realizzate tre nuove cabine primarie, 250 km di linee di ultima generazione, per un’opera ad altissimo livello di automazione che garantirà affidabilità e flessibilità al sistema elettrico di un’area a forte vocazione industriale …

Leggi tutto…

È quanto previsto dal provvedimento appena approvato dal Consiglio regionale. Le risorse andranno a sostenere i progetti dei Comuni per rendere più efficiente, sotto il profilo economico e ambientale l’illuminazione, migliorare la qualità del servizio e implementare servizi evoluti in ottica smart city. I finanziamenti, a fondo perduto, copriranno fino all’80% del costo degli interventi …

Leggi tutto…

Mettendo a frutto le competenze di Aliplast, società di Herambiente specializzata nel trattamento e riciclo della plastica, e la collaborazione con Idrotherm 2000, il Gruppo ha sviluppato delle tubazioni strutturate in Pe con un contenuto del 70% di materiale riciclato. Un chilometro di nuove condotte è stato già posato nei lavori sulla rete elettrica a Imola e Modena e a gennaio altri 2 km saranno posati nel cantiere sulla rete fognaria nel territorio di Rimini…

Leggi tutto…