e-distribuzione rende smart la città dei trulli


Il comune di Alberobello entra nel progetto Puglia Active Network, il progetto messo a punto da e-distribuzione per rendere smart la rete di distribuzione dell’energia elettrica pugliese. Nella capitale dei trulli, la società del gruppo Enel ha appena inaugurato 38 cabine secondarie di trasformazione che forniscono energia elettrica a circa 6.000 utenti, dotate delle più avanzate tecnologie e dispositivi che consentono un puntuale controllo della rete per garantire una elevata qualità del servizio. Nel comune che appartiene all’area della città metropolitana di Bari, e-distribuzione installerà anche 3 delle 74 colonnine di ricarica per le vetture che verranno distribuite su tutto il territorio nazionale, 16 delle quali di ultimissima generazione, le Multi fast recharge, che saranno dislocate lungo le direttrici principali per consentire di attraversare tutta la regione senza correre il rischio di restare senza energia. Più in generale, il progetto di Puglia Active Network portato avanti dall’azienda con un investimento di 170 milioni di euro, grazie anche all’apporto del bando europeo Ner 300, permetterà di rendere smart circa il 50% delle linee elettriche di media tensione regionali e oltre 8.000 cabine saranno in grado di dialogare tra loro attraverso una velocissima rete di comunicazione in tecnologia Lte in aree a bassa e media densità abitativa. La Puglia inoltre è una regione con una elevata presenza di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile e necessita quindi di ottimizzare l’esercizio della rete elettrica, caratterizzata da una forte saturazione. Grazie alle nuove tecnologie utilizzate, sarà possibile gestire in maniera ottimale anche la produzione di energia rinnovabile, per consentire l’immissione in rete di una quantità sempre maggiore migliorando allo stesso tempo la qualità del servizio offerto ai cittadini.


Leggi anche

Rete elettrica Terna Veneto

Avviato l’iter per la razionalizzazione della rete elettrica tra Malcontenta e Fusina, tra Venezia e Mira, intervento da 190 milioni di euro, che prevede la realizzazione di un nuovo collegamento a 380 kV, l’interramento di 24 km di linee elettriche, con l’eliminazione di oltre 21 km di elettrodotti, e il rinnovo di due stazioni elettriche. “Solo un assaggio” del programma di opere da 1,5 miliardi previsto nella regione…

Leggi tutto…

Energia da fonti rinnovabili per Water Alliance

Edison Energia e A2A Energia si sono aggiudicati la gara congiunta indetta da 10 delle 13 aziende di Water Alliance – Acque di Lombardia e 11 delle 14 società di Utility Alliance del Piemonte e da Asmia, gestore idrico del comune di Mortara, per la fornitura di energia da fonti rinnovabili per il prossimo anno. Gara, suddivisa in 3 lotti, che prevedeva in totale la fornitura di 1.000 GWh per un importo di circa 139 milioni di euro…

Leggi tutto…

Camioncino Iren - Bilancio di Sostenibilità 2019

Lo studio certifica l’impegno della multiutility verso l’ambiente, pilastro sempre più strategico delle sue attività. A partire da una gestione sempre più efficiente dell’acqua, grazie alla distrettualizzazione delle reti e alla lotta alle perdite. Nello scorso anno è cresciuta anche la raccolta differenziata, arrivando al 67,3% del totale, la flotta elettrica e la volumetria teleriscaldata, arrivata a 95 mmc, mentre l’impronta carbonica del Gruppo si è ridotta dell’1,7%…

Leggi tutto…

Stefano Donnarumma Terna

L’assemblea dei soci ha rinnovato il consiglio di amministrazione, tra l’altro ampliato nel numero, del gestore della rete elettrica nazionale. Donnarumma, dimessosi da Acea, è il nuovo amministratore delegato e direttore generale della società, mentre Bosetti è stata eletta alla presidenza. Succedono, rispettivamente, a Luigi Ferraris e Catia Bastioli, e resteranno in carica fino al 2022 …

Leggi tutto…

Abbiamo intervistato Alessandro Vistoli, Amminsitratore Delegato di Terranova che ci ha raccontato come l’azienda affianca le utility per una migliore gestione della trasformazione tecnologica….

Leggi tutto…