e-distribuzione rinnova la rete elettrica a Casole d’Elsa

Resilienza e sostenibilità ambientale caratterizzano l’intervento realizzato da e-distribuzione sulle linee elettriche della Toscana. Linee elettriche, in particolare dell’area senese, sulle quali la società del gruppo Enel sta portando avanti il Progetto Resilienza per rendere il sistema elettrico sempre più resistente, automatizzato ed efficiente.

Tra gli ultimi interventi realizzati quello di Casole d’Elsa, che ha interessato la dorsale elettrica di media tensione denominata “Mensano”. La dorsale si sviluppa tra il centro abitato del capoluogo comunale e la località Il Merlo, e costituisce uno snodo importante per il sistema elettrico territoriale. Le squadre operative di e-distribuzione hanno realizzato circa 5,5 km di linea tutta interrata, in particolare nella frazione La Corsina e nelle località limitrofe. Hanno inoltre rinnovato un tratto di rete elettrica aerea pari a circa un chilometro, tra La Corsina e Civieri, tutto in cavo elicord, più efficiente e resistente.

Nelle cabine di trasformazione situate lungo la direttrice elettrica sono stati installati sezionatori motorizzati ed elementi di ottimizzazione tecnologica per automatizzare il funzionamento della rete con benefici sia in situazioni ordinarie, grazie a una migliore qualità del servizio, sia in caso di disservizio, quando sarà possibile isolare il tratto di linea danneggiato e restituire immediatamente elettricità al resto delle utenze attraverso manovre telecomandate.

L’intervento, curato dalle strutture Sviluppo Rete – Progetti Lavori Appalti Emilia-Romagna, Toscana e Umbria e Zona Arezzo, Siena e Grosseto della società, ha richiesto un investimento di un milione di euro. L’opera rientra nel più ampio progetto di potenziamento del sistema elettrico nella Val d’Elsa e nella provincia senese che prevede altri interventi nei prossimi mesi. In totale in Toscana, Emilia-Romagna e Umbria tra il 2017 e il 2018 e-distribuzione ha investito nel Progetto Resilienza circa 69 milioni di euro e ulteriori 31,5 milioni di euro sono in corso di realizzazione in questo anno.


Leggi anche

Con 4 miliardi di ricavi, un contributo al Pil di 2,5 miliardi, 28.000 posti di lavoro attivati in Italia la multiutility costituisce una delle principali realtà industriali nazionali. Una realtà che vuole essere attore chiave per lo sviluppo dei territori serviti, con 3,3 miliardi di investimenti nei prossimi 5 anni, puntando su sostenibilità, economia circolare e innovazione dei servizi …

Leggi tutto…

Vertice tra i tecnici delle due società per fare il punto sull’avanzamento delle opere di interconnessione delle reti idriche del Sud pontino con l’Acquedotto della Campania Occidentale. Un’opera da 7 milioni di euro che attraverso la realizzazione di una condotta di collegamento dell’estensione di 11 chilometri garantirà oltre 5 milioni di metri cubi di acqua annui in più alle popolazioni del basso Lazio…

Leggi tutto…

Investimenti in crescita del 10% nel nuovo piano industriale. Iren destinerà i due terzi ai servizi regolati, in particolare l’idrico, per potenziare, ammodernare e digitalizzare le infrastrutture. La parte restante pari a 1,3 miliardi di euro sarà riservata alla crescita dimensionale del Gruppo: nel settore ambientale, con lo sviluppo di impianti di selezione e trattamento; nel teleriscaldamento, con l’estensione delle reti; nel gas …

Leggi tutto…

Un ruolo significativo nella produzione del giunto saldato è svolto dalla fonte di energia: “la macchina saldatrice”. L’ energia ha due importanti funzioni: portare allo stato di fusione il polietilene di entrambi i componenti, ovvero raccordo e tubo; consentire alle catene molecolari di entrare in contatto tra loro in modo tale che, quando la fornitura di energia è terminata, possano produrre un giunto affidabile.

Leggi tutto…

Superano i 600 milioni di euro gli investimenti previsti dall’accordo di programma siglato tra le tre realtà per rendere la rete elettrica più sicura, efficiente e sostenibile. Tra i principali progetti, il nuovo collegamento tra Sicilia-Sardegna-Continente, la realizzazione di due nuovi elettrodotti nell’isola e il riassetto della rete di Palermo, Catania e Messina …

Leggi tutto…