e-distribuzione: rinnovate le linee elettriche nel palermitano


e-distribuzione ha concluso il Progetto Carini, un grande piano di interventi realizzato sulle linee elettriche della provincia di Palermo. Portato avanti con un investimento di 3,5 milioni di euro, il piano ha interessato un vasto territorio, che comprende l’Isola delle Femmine, Capaci, Torretta, Carini, Cinisi, Terrasini, Partinico e Balestrate, dove sono stati ammodernati 40 km di reti elettriche e 90 cabine secondarie di trasformazione. In particolare, sono state introdotte tecnologie innovative ed evolute per aumentare il telecontrollo degli impianti e l’efficienza dell’infrastruttura.
Nell’ambito del progetto, inoltre, è stato realizzato e messo in servizio un nuovo Centro satellite, un impianto in media tensione (20.000 Volt) che migliora notevolmente la qualità del servizio elettrico. L’impianto è, infatti, un importante snodo per la distribuzione dell’energia, che attraverso linee dedicate a elevata affidabilità, consente di ripartire i carichi in maniera ottimale. Garantirà, quindi, una maggiore disponibilità di elettricità e una migliore stabilità e flessibilità di esercizio della rete elettrica.
Per ridurre l’impatto sull’ambiente e sulla viabilità, gli scavi per la posa di nuove linee in cavo interrato sono stati effettuati avvalendosi di tecniche a basso impatto, come la Trivellazione orizzontale controllata. Un elicottero è stato impiegato per la posa di nuovi sostegni in aree impervie e dei droni hanno per assistere il personale operativo nella realizzazione dei nuovi elettrodotti aerei.


Leggi anche

È pronta la graduatoria dei progetti che saranno finanziati dal bando Lumen, promosso dalla Regione per ammodernare e rendere più efficiente l’illuminazione pubblica. Accedono ai finanziamenti, per 36 milioni di euro, 28 progetti che coinvolgono ben 125 comuni, e che attraverso l’adozione di soluzioni all’avanguardia potranno anche offrire nuovi servizi in ottica smart city …

Leggi tutto…

Le due società starebbero lavorando a un accordo commerciale che prevede l’affitto di capacità in fibra ottica da parte di Open Fiber a Tim nelle aree a fallimento di mercato. L’accordo permetterebbe a Tim di far migrare i suoi clienti dalla rete in rame a quella in fibra, ma potrebbe essere il primo passo verso un’intesa più strutturata che riguarda la rete unica e lo sviluppo della banda ultralarga…

Leggi tutto…

Al via l’ammodernamento della pubblica illuminazione nei 21 comuni del bresciano. Il progetto, lanciato dalla Provincia di Brescia, ha come partner Engie Italia, e prevede la sostituzione di oltre 23.000 corpi illuminanti con lampade a led, la realizzazione di 70 km di nuove linee elettriche e cavidotti e interventi in ottica smart city, come l’installazione di unità wi-fi, centraline meteo, videosorveglianza…

Leggi tutto…

Cifra simbolica, ma significativa che riguarda le aree a fallimento di mercato per le quali la società si è aggiudicata i due bandi della società del ministero dello Sviluppo economico per la realizzazione di una rete in fibra ottica in modalità Ftth. Gli interventi coinvolgeranno in totale 13,8 milioni di cittadini, 9,3 milioni di unità immobiliari e 500.000 sedi di impresa e pubblica amministrazione…

Leggi tutto…

È quanto previsto dal progetto fresco di approvazione a Bruxelles. L’investimento servirà a realizzare l’infrastruttura a banda larga nelle aree bianche dell’isola, coinvolgendo in totale 142 comuni per una popolazione complessiva di 2,3 milioni di abitanti. Sarà garantita una connessione superiore ai 30 Mbit/s e di 100 Mbit/s alle imprese …

Leggi tutto…