Edison continua a espandersi nel teleriscaldamento sostenibile

Prosegue l’espansione di Edison nel teleriscaldamento sostenibile. Il gruppo ha infatti acquisito l’acquisizione di due importanti realtà attive nel territorio di Cuneo, rafforzando così la presenza in Piemonte. Si tratta di A.En.B. e della sua controllata 100% A.En.W., che producono e distribuiscono energia termica al comune di Busca, e di Vernante Nuova Energia, società proprietaria di una centrale che produce e distribuisce calore prodotto da fonti rinnovabili al quartiere Borgo San Giuseppe di Cuneo.

Per quanto riguarda il sistema di teleriscaldamento di Busca, ad alimentarlo è una centrale di cogenerazione a biomassa legnosa vergine con una potenza di 1 MW elettrico e 4 MW termici, che fornisce calore per riscaldamento per 11 GWh termici l’anno. Gli autoconsumi elettrici della centrale sono coperti dall’energia prodotta da due impianti fotovoltaici realizzati sulla copertura della struttura. A distribuire il calore una rete, in continua espansione, che attualmente si estende per 5 km servendo circa 60 utenze distribuite fra residenziali (500 famiglie), produttive, industriali, terziarie ed edifici pubblici. Numeri destinati a incrementarsi, grazie al raddoppio in termini di utenze e famiglie servite nei prossimi anni previsto da Edison a fronte di un importate piano di investimenti.

Alla generazione del calore per la rete di Borgo San Giuseppe provvede invece una centrale alimentata a cippato di legna vergine, con una potenza di 650 kW e ha una capacità produttiva di 1,5 GWth all’anno. Attualmente è connessa a diversi edifici pubblici che ospitano uffici, case popolari, un centro sportivo e una scuola, a copertura di un fabbisogno termico equivalente a quello di circa 30 famiglie.  Il progetto prevede una estensione dell’infrastruttura agli altri immobili del quartiere.

L’acquisizione delle due società testimonia dunque l’impegno di Edison nel teleriscaldamento da fonti rinnovabili, che vede il gruppo già presente nelle provincie di Cuneo e Torino, attraverso Comat Energia, con 20 piccole reti di teleriscaldamento, 70 caldaie a biomassa, 30 GWh termici di calore forniti a 160 utenze.


Leggi anche

Comunicato stampa – I cittadini di Cava Manara potranno presto beneficiare di un significativo miglioramento della qualità dell’acqua che arriva nelle loro case. E’ infatti imminente l’entrata in esercizio della nuova vasca di compenso realizzata a supporto dell’impianto di potabilizzazione comunale. …

Leggi tutto…

La società ha acquisito la partecipazione residua del precedente gestore Giemme Gestione Multiservice, e ora è il gestore unico del servizio nel comune lombardo. La rete di teleriscaldamento di Cinisello serve 18.000 abitanti, fornendo circa 50 GWh termici all’anno, garantendo una riduzione di oltre il 25% di emissioni di CO2 e NOx rispetto alle tradizionali caldaie…

Leggi tutto…

La società, che gestisce la distribuzione gas in una ventina di comuni tra Campania e Basilicata, ha completato lo sviluppo di una rete che consentirà di portare il servizio nelle due località montane in provincia di Salerno. La rete, cofinanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico, si sviluppa per oltre 22 chilometri e a breve sarà completata delle ultime diramazioni…

Leggi tutto…

L’azienda del Gruppo Maggioli ha siglato con Vodafone un accordo che prevede il completamento della copertura della nuova rete cellulare NB-IoT su tutto il territorio nazionale. Il sistema, denominato SMAQ, in corso di installazione in alcuni zone della provincia ovest di Milano e nella provincia di Roma, consentirà ai gestori delle reti idriche di adempiere a quanto ARERA ha imposto per ottimizzare il servizio in termini di trasparenza verso il consumatore e risparmio della risorsa idrica…

Leggi tutto…

Settembre sarà un mese di grandi appuntamenti per Servizi a Rete. Le iscrizioni per partecipare alle nostre Giornate Tecniche sono già aperte…

Leggi tutto…