Edison lancia il primo progetto di crowdfunding per il teleriscaldamento


Il crowdfunding come strumento per promuovere la sostenibilità e l’efficienza energetica attraverso il coinvolgimento dei cittadini. È l’obiettivo di Edison Crowd, un progetto innovativo di raccolta fondi organizzato da Edison, tra le principali compagnie energetiche italiane, per condividere insieme alla comunità locale i benefici derivanti dalla realizzazione del sistema di teleriscaldamento. Progetto indirizzato nello specifico ai cittadini di Barge, comune in provincia di Cuneo, dove lo scorso agosto l’azienda ha dato il via alla realizzazione di un impianto teleriscaldamento.
In questo modo i residenti potranno diventare i protagonisti del progetto e della propria comunità, contribuendo alla realizzazione della rete. L’importo per partecipare è compreso tra 100 e 4.000 euro, con l’obiettivo di raccogliere 100.000 euro. Nel caso il target non fosse raggiunto, la raccolta fondi verrà estesa a tutta Italia. I finanziatori beneficeranno di un tasso annuo lordo del 7% se residenti a Barge, del 5% se residenti negli altri comuni e titolari di un contratto luce, gas o servizi di Edison Energia, e del 3% per tutti gli altri.
Il progetto di Edison prevede la realizzazione di un sistema di teleriscaldamento costituito da una centrale termica progettata per fornire 7,6 GWh all’anno, corrispondenti al fabbisogno di climatizzazione e acqua calda sanitaria di circa 500 famiglie, evitando l’emissione in atmosfera di circa 2.000 tonnellate di CO2.
L’energia termica sarà prodotta nella Centrale attraverso tre caldaie alimentate a biomassa legnosa forestale, ognuna da 800 kW termici, e un motore cogenerativo alimentato a gas naturale ad alta efficienza, da 210 kW elettrici e 325 kW termici. La biomassa legnosa sarà approvvigionata da operatori forestali locali che eseguono la manutenzione dei boschi, in accordo con gli enti e le autorità preposte, contribuendo a combattere il dissesto idrogeologico. La rete di distribuzione avrà una estensione di circa 5 chilometri e fornirà il calore sia a utenze pubbliche sia a utenze private. La conclusione dei lavori è prevista per il 2021, ma il primo tratto dell’infrastruttura entrerà in funzione già nel corso della stagione termica 2018-2019.


Leggi anche

Il gruppo siderurgico si è aggiudicata il titolo di Best Performer dell’economia circolare, promosso da Confindustria, nella categoria Grandi Imprese Manifatturiere per il progetto che prevede il recupero di calore dei suoi processi industriali per alimentare una rete di teleriscaldamento a servizio del comune del bresciano…

Leggi tutto…

Era il 1999 quando veniva avviata la prima centrale, Monza Centro, che dava il via al servizio di distribuzione del calore nel capoluogo della Brianza. Una storia proseguita con la realizzazione delle altre due centrali, situate nella zona Sud e Nord della città, e con lo sviluppo di una rete che attualmente si estende per oltre 32 chilometri, servendo oltre 300 edifici e oltre 8.000 unità immobiliari…

Leggi tutto…

Il gruppo rafforza la sua posizione in Piemonte perfezionando l’acquisizione di due società attive nella produzione e distribuzione di calore da fonti rinnovabili. Si tratta di A.En.B e della sua controllata A.En.W., che producono e distribuiscono calore generato da biomassa legnosa al comune di Busca, e di Vernante Nuova Energia, che gestisce il sistema, alimentato a cippato, a servizio del quartiere di Borgo San Giuseppe di Cuneo…

Leggi tutto…

Telenergia ha dato il via alla costruzione della prima delle due centrali di cogenerazione previste nell’ambizioso piano che nel giro di 6 anni estenderà il servizio a tutta la città. La centrale sorgerà nella zona sud, nello specifico nel quartiere Europa, dove da giugno partirà anche il primo cantiere per la posa della rete di distribuzione del calore…

Leggi tutto…

L’articolo 21 della legge 37/2019 cancella la proroga degli incentivi agli impianti, cessati o in via di cessazione, concessa dalla legge di stabilità 2016. Una misura che colpisce l’economia di montagna secondo Fiper, non distinguendo tra centrali dedicate alla sola produzione di elettricità da biomasse importate e i sistemi virtuosi di cogenerazione abbinata al teleriscaldamento alimentati da biomasse legnose provenienti dalla pulizia dei boschi presenti nello stesso territorio …

Leggi tutto…