Edison realizza un nuovo teleriscaldamento per Alzano Lombardo

Entrerà in funzione per la stagione termica 2021-2022 il nuovo sistema di teleriscaldamento a servizio di Alzano Lombardo. A realizzarlo è Edison Teleriscaldamento, società al 100% di Edison, tra i maggiori operatori energetici del nostro Paese, che sta completando la prima parte dei lavori. Un’opera che sarà realizzata con un investimento pari a circa 5,5 milioni di euro, interamente sostenuto da Edison.

 

Una centrale più efficiente

Il progetto messo a punto dalla società, e frutto della collaborazione con il Comune della provincia di Bergamo, prevede il totale rifacimento dell’attuale centrale di produzione. Al suo posto sarà realizzato un nuovo e più efficiente impianto di cogenerazione da 2 MW, che produrrà energia elettrica e termica. La scelta è ricaduta su un cogeneratore ad alto rendimento, che consente l’abbattimento delle emissioni per oltre 2000 tonnellate di CO2 all’anno. Una scelta finalizzata a migliorare l’efficienza nella produzione termica, con conseguenti risparmi in bolletta per le utenze, e a garantire l’efficacia del servizio.

La centrale. Inoltre, sarà spostata in prossimità dell’area Ex Italcementi, con lo scopo di collocarla in posizione strategica e di valorizzare l’area.

 

L’estensione della rete

Il programma delle opere contempla anche l’ammodernamento della rete di distribuzione del calore esistente. Questa sarà anche estesa di ulteriori oltre 6 km, in modo da raggiungere oltre 40 utenze, fra cittadini, centri commerciali, aziende e soggetti pubblici. L’obiettivo è infatti di portare il servizio anche nelle aree di Alzano ancora non raggiunte. In particolare, si tratta delle zone di Alzano Sopra e dei quartieri residenziali in zona Nesa, per una nuova volumetria allacciata di oltre 400.000 m3.

Esempio virtuoso di cooperazione tra un ente pubblico e un soggetto privato, il nuovo teleriscaldamento rappresenta uno degli assi portanti che consentiranno al comune di raggiungere i suoi obiettivi di sostenibilità. Obiettivi che contemplano una riduzione del 40% delle emissioni di CO2 in atmosfera entro il 2030.

 

Iscriviti ora alla newsletter bimestrale
di Servizi a Rete per essere il primo a conoscere le attività

 


Leggi anche

AqA – nata il primo aprile del 2021 dalla fusione di Tea Acque e AqA Mantova, è il nuovo gestore del servizio idrico integrato di oltre 300mila abitanti in 40 comuni della provincia di Mantova. Una società giovane, con radici solide, che vede nel 2022 la realizzazione di numerosi progetti nati negli scorsi anni, con la vocazione, fortissima, all’efficienza ambientale e all’efficienza operativa….

Leggi tutto…

Fondamentale momento di confronto e di ascolto con gli stakeholder, le consultazioni permetteranno a tutti gli interessati di esprimere le proprie osservazioni sul documento che orienterà l’azione dell’Autorità nei prossimi 4 anni. Tutela ed empowerment del consumatore, transizione energetica giusta e digitalizzazione i temi al centro del nuovo Quadro …

Leggi tutto…

COPA-DATA Italia presenta le funzionalità software studiate per l’automazione, il controllo e la supervisione di impianti per la produzione e la distribuzione dell’energia, oltre all’integrazione con le smart grid. In questo webinar, relatori altamente specializzati racconteranno perché zenon è il software ideale per la vostra sala di controllo e per gestire le infrastrutture delle smart city del futuro….

Leggi tutto…

Il nuovo presidio fa parte dell’Unità operativa Foligno-Spoleto e gestisce gli impianti elettrici di media e bassa tensione nei territori comunali di Norcia, Cascia, Preci, Monteleone di Spoleto, Poggiodomo e Sellano. Rappresenta anche un nuovo tassello nella ricostruzione della città di San Benedetto dopo il sisma del 2016, città nella quale la società vuole realizzare una delle smart grid più innovative della Penisola…

Leggi tutto…

Gli otto principali operatori europei delle reti elettriche di trasmissione, tra le quali Terna, hanno deciso di fare squadra per arrivare all’obiettivo della neutralità carbonica al 2050. Lo sviluppo di reti favorirà l’integrazione delle rinnovabili, l’elettrificazione dei consumi, la lotta alle perdite di rete….

Leggi tutto…