Estra completa l’acquisizione di Gas Marca


Estra, attiva nella distribuzione di gas naturale e nella vendita di gas ed energia elettrica, prosegue nel percorso di espansione in Italia Centrale. L’utility ha infatti finalizzato l’acquisizione del 51% di Gas Marca, società del gruppo Atac Civitanova e che opera nel settore della vendita di gas ed energia elettrica. Operazione con la quale Estra sale così al 100% del capitale sociale dell’azienda con sede a Civitanova Marche (Macerata). L’investimento per l’acquisizione è stato pari a 6,7 milioni di euro.
La scalata in Gas Marca aveva preso il via nel gennaio dello scorso anno, quando Estra aveva concluso l’acquisizione mediante gara pubblica del 49% del capitale della società, per un corrispettivo di circa 5,75 milioni di euro, siglando inoltre con Atac Civitanova un accordo per la cessione del restante 51% entro i successivi 5 anni. Accordo che prevedeva anche la facoltà da parte del venditore di anticipare tale scadenza. Gas Marca ha un portafoglio di circa 16.000 clienti localizzati nelle province di Macerata e Fermo e, attraverso l’operazione, svilupperà il suo percorso di crescita e consolidamento integrandosi all’interno di uno dei gruppi leader nel settore energia.
«Con il completamento di questa acquisizione, Estra porta avanti il suo percorso di crescita consolidando il proprio ruolo di utility energetica di riferimento del Centro Italia – ha commentato Francesco Macrì, presidente di Estra -. L’operazione conferma inoltre la vicinanza alle amministrazioni comunali e l’attenzione del nostro Gruppo nei confronti di realtà, come Gas Marca, attente alle proprie origini che mantengono un legame solido con i territori di appartenenza. Non è un caso che soci indiretti di Estra siano 143 Comuni delle province di Ancona, Arezzo, Firenze, Grosseto, Macerata, Pistoia, Prato e Siena».


Leggi anche

La società ha siglato un memorandum of understanding con Beijing Gas, il maggior distributore e fornitore di gas naturale in Cina. L’accordo prevede lo studio di possibili progetti da sviluppare in comune, ma rappresenta per Snam un importante porta per entrare nel mercato della seconda economia mondiale, dove la domanda di gas è prevista in crescita del 60% al 2040…

Leggi tutto…

La giunta del comune che sorge nella parte settentrionale dell’isola di Ischia ha dato il via libera al progetto di costruzione della rete di distribuzione gas. Progetto presentato da Cpl Condordia che si era aggiudicata la concessione per la metanizzazione dell’Isola nel 2010. A questo scopo la cooperativa aveva costituito la società di scopo Ischia Reti Gas, ora ceduta a Italgas…

Leggi tutto…

Hanno preso il via i lavori per portare il servizio di distribuzione del metano a San Ginese di Compito e Castelvecchio di Compito, frazioni del comune di Capannori, in provincia di Lucca. Le opere, per un investimento complessivo di un milione di euro, prevedono la posa, rispettivamente, di 3,5 e circa 2 chilometri di condotte e saranno conclusi per la fine del prossimo gennaio…

Leggi tutto…

Il ministero dello sviluppo economico ha pubblicato l’avvio del procedimento di vincolo per l’esproprio dei terreni che saranno attraversati dal nuovo metanodotto. Fondamentale per rendere più flessibile il sistema di trasporto gas tra est e ovest della Penisola, il progetto di Snam consentirà di mandare in pensione la vecchia infrastruttura e prevede la posa di oltre 76 chilometri di condotte…

Leggi tutto…

In occasione della recente edizione di H20 a Bologna, Benassi ha ricevuto un premio a livello nazionale grazie all’utilizzo dell’innovativo Saertex Liner Gas

Leggi tutto…