Estra si rafforza nei servizi ambientali

Estra punta a rafforzarsi nei servizi ambientali. La società è attiva nella distribuzione e vendita di gas e energia. Insieme al proprio socio di riferimento Consiag ha acquisito una partecipazione del 10% di Bisenzio Ambiente. L’impresa rappresenta una piccola realtà di Campi Bisenzio, in provincia di Firenze. La partecipazione le permetterà un aumento di capitale di 77.000 euro, con la prospettiva di salire al 100% entro il 2026.

L’impianto di Bisenzio Ambiente 

Bisenzio Ambiente è proprietaria di un impianto all’avanguardia per il trattamento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi allo stato liquido e fangoso pompabile. Entrato in funzione a luglio, l’impianto si estende su una superficie di 5.000 metri quadri e si trova in un capannone industriale che ha:

  • una capacità di trattamento annuale a regime di rifiuti liquidi pari a 186.000 tonnellate/anno (corrispondenti a 510 tonnellate/giorno)
  • una capacità di stoccaggio totale puntuale dei rifiuti in ingresso pari a 1505 m3

Le diverse tipologie di rifiuti conferiti vengono inizialmente miscelate per essere successivamente sottoposte a trattamenti specifici (chimico-fisico, biologico, demulsionamento e neutralizzazione acidi/basi). Un’operazione che conferma l’impegno di Estra a espandersi nella gestione del ciclo dei rifiuti. 

Altre acquisizioni nello stesso comparto
  1. L’assimilazione di Ecolat Grosseto, proprietaria di un impianto per selezionare e valorizzare gli imballaggi in plastica, vetro, alluminio, acciaio e tetrapak provenienti dalle raccolte differenziate
  2. L’ingresso nella compagine societaria di Sei Toscana, gestore dei servizi ambientali della Toscana Sud
  3. L’ottenimento del 15% del capitale azionario di Ecos. La partecipazione è destinata a salire al 100% entro il 2023. La società è attiva nel settore dei rifiuti speciali, pericolosi e non pericolosi, proprietaria di un sito di stoccaggio da 9.500 metri quadrati a Barberino-Tavarnelle (Firenze)

Leggi anche

Pubblicato il primo report, chiamato Idrability, che illustra i risultati dell’iniziativa di sostenibilità realizzata nel 2019 dell’azienda, che gestisce il servizio idrico in 74 comuni del distretto Sarnese Vesuviano. Ben 5,8 milioni i metri cubi di acqua recuperati, attraverso gli interventi sulle reti, 11 milioni di bottiglie di plastica in meno, grazie alle Case dell’Acqua e al progetto PlasticFree, e 8 milioni di kWh risparmiati con l’efficientamento degli impianti …

Leggi tutto…

Le relazioni che ascolteremo al Servizi a Rete TOUR apriranno un focus sulla situazione territoriale del nord-est, ad oggi definita una fucina di attività e progetti. Come i gestori del servizio affronteranno i cambiamenti? Ma soprattutto come verranno sostenuti dalle istituzioni? Tutti coloro che rappresentano le istituzioni ci esporranno le indicazioni e le linee guida da seguire. Di questi tempi non è importante sentire quel che si DOVREBBE fare, ma crediamo sia fondamentale sapere quello che c’è e quel che SI PUÒ FARE… perché il domani è già iniziato!…

Leggi tutto…

Crescere a livello nazionale e diventare tra i maggiori operatori nel comparto ambientale gli obiettivi del nuovo piano industriale di Iren. Il documento incrementa del 12% gli investimenti, rispetto all’ultimo piano, con circa 600 milioni di euro all’anno fino al 2025. Suo perno centrale sarà la multicircle economy, una visione industriale a lungo termine focalizzata sull’uso consapevole ed efficiente delle risorse che enfatizza la natura multi-business del Gruppo.

Leggi tutto…

La depurazione di acque reflue rappresenta un’attività di enorme importanza in chiave di sostenibilità ambientale ma per operare richiede risorse, energetiche e non (acqua e reagenti chimici) e produce importanti quantitativi di rifiuti (fanghi di depurazione)….

Leggi tutto…

In linea con la sua strategia incentrata su innovazione e sviluppo sostenibile, la multiutility fa ora parte dell’Alleanza per l’Economia Circolare, organizzazione nata nel 2017 che riunisce 17 realtà del made in Italy impegnate su questo tema. Il Gruppo è presente nel Position Paper 2020 dell’Alleanza con l’esperienza di Hera Luce, che ha messo a punto un sistema di misurazione della circolarità per l’illuminazione pubblica…

Leggi tutto…