Etra estende l’acquedotto per eliminare i pozzi privati

Garantire un approvvigionamento idrico sicuro, sia in termini di continuità, ma soprattutto di qualità dell’acqua, e la tutela della preziosa risorsa nel territorio. Hanno questo obiettivo i lavori, appena avviati da Etra, la multiutility che gestisce il servizio idrico e i servizi ambientali nei comuni del bacino del Brenta, per realizzare l’infrastruttura acquedottistica in aree ancora sprovviste di rete di distribuzione. Aree comprese nei comuni di San Pietro in Gù, Fontaniva, Carmignano di Brenta, Grantorto, Tezze sul Brenta, Schiavon e Cartigliano (tutti in provincia di Padova). Questi comuni ricadono in fascia di ricarica della falda acquifera, ma la rete di distribuzione non raggiunge tutte le aree urbanizzate dove, di conseguenza, sono ancora presenti numerosi approvvigionamenti autonomi.

Nel complesso l’intervento, che ha ottenuto il via libero definitivo dal Consiglio di Bacino Brenta, prevede la posa di 4 chilometri di condotte alle quali verranno allacciate 84 utenze, che così non dovranno più attingere l’acqua da pozzi. Un’operazione, quest’ultima, che mette a rischio la falda, in quanto l’impatto dei pozzi privati che prelevano dalla falda litri e litri in continuo può influenzarne l’equilibrio, compromettendone portata e sicurezza.

La presenza e lo sfruttamento dei pozzi è molto diffuso nel territorio gestito. I pozzi provati registrati, secondo i dati diffusi dalla stessa società, ammontano a ben 4000, nella fascia pedemontana e fino al territorio a nord di Padova. E 12.000 circa sono gli utenti iscritti al servizio di fognatura e depurazione di Etra che non hanno l’allacciamento all’acquedotto. Ma, sempre secondo Etra, una stima più realistica porta a determinare un totale di circa 40.000 pozzi privati nel bacino: un numero enorme. Pozzi privati la cui affidabilità, in termini di sicurezza igienica dell’acqua, può essere in certi casi incerta, a differenza di quelli pubblici utilizzati da Etra che vi ha eseguito studi idrogeologici e ne monitora costantemente la qualità dell’acqua e l’utilizzo (livello falda, portata, volumi) garantendo un prelievo sicuro della risorsa.


Leggi anche

La riduzione delle perdite idriche è al centro di una gestione di qualità del servizio idrico. Fast organizza in collaborazione con Isle Utilities un evento gratuito per informare i tecnici del settore sugli strumenti e i sistemi più innovativi per il controllo digitale della pressione di rete, attività determinante nella gestione delle perdite…

Leggi tutto…

Hanno preso il via i due interventi progettati dal gestore idrico sulle adduttrici del comune di Fivizzano. Il primo, del valore di oltre 400.000 euro, riguarda la sostituzione delle due condotte esistenti, ormai in stato di avanzato degrado, con una nuova tubazione unica. Il secondo, del valore di un milione, la realizzazione dell’interconnessione con il sistema acquedottistico di Aulla e il rinnovo della rete di distribuzione…

Leggi tutto…

I lavori riguardano il rifacimento della condotta acquedottistica situata in località Agugliana. Il progetto iniziale interessava un tratto di 2,5 chilometri, che è stato esteso di ulteriori 1,5 chilometri, grazie al risparmio sui costi dell’intervento in fase di gara. Compreso nell’opera, per un costo complessivo di 750.000 euro, anche l’ampliamento di un serbatoio …

Leggi tutto…

La tecnica, di origine israeliana, consente di sigillare le perdite nelle reti idriche evitando scavi, attraverso l’inserimento nelle tubazioni di un Pig Train, un sistema brevettato e composto da due elementi semi-fluidi: un gel (il Pig) e una sostanza sigillante di origine alimentare che può chiudere perdite fino a 3000 litri/ora. L’intervento è stato eseguito a Introbio, su un tratto di oltre 300 m …

Leggi tutto…

Suddivisa in quattro lotti, l’opera interessa una condotta di 11 chilometri che sorge nella frazione di Grosseto e ha subito rotture frequenti per la sua vetustà. Il primo lotto, già concluso, ha visto il rinnovo di 4,3 chilometri di rete, mentre ora è andato in gara il secondo stralcio, del valore di 1,7 milioni relativo a una tratta di oltre 3,3 chilometri…

Leggi tutto…