Fase 2: Pubbliche Amministrazioni verso la riapertura. Ma gli appuntamenti con gli uffici si prenoteranno online per evitare assembramenti nelle sale d’attesa ed eliminare le code

In attesa di nuove linee guida da parte della task force del Governo i per tempi e le modalità delle riaperture, la Fase 2 è arrivata e sui tavoli delle Pubbliche Amministrazioni si programma il rientro dei dipendenti dallo smart working e la ripresa graduale delle attività e dei servizi erogati.

Ma come sarà possibile contenere gli assembramenti dei cittadini negli uffici?

 

Come tutelare la salute dei cittadini che avranno necessità di recarsi agli uffici del proprio Comune?

La normativa emergenziale ha ridotto al massimo la presenza del personale in servizio per limitare chiaramente i contagi, pur garantendo i servizi indifferibili delle Pubbliche Amministrazioni.

Meno operatori quindi, in una fase dove lo sportello al pubblico è chiuso per via del lockdown generale, e i pagamenti dei Tributi sono differiti in favore di una minore pressione fiscale verso i contribuenti, come recita l’art.67 del D.L. 18/2020.

In questa prima fase gli obiettivi del Governo per la tutela degli operatori delle Pubbliche Amministrazioni e dei cittadini sono stati chiarissimi:

  • Chiudere gli uffici dove si ha contatto con il pubblico;
  • Posticipare a giugno i termini delle imposte la cui scadenza ricade in questo periodo;
  • Preferire strumenti online per l’invio e il pagamento dei tributi.
 

Per la riapertura al pubblico degli uffici comunali, prevista dalla Fase 2 e di cui si attende in questi giorni il crono-programma, sarà necessaria una riorganizzazione dall’interno verso l’esterno per continuare a mantenere al primo posto la tutela della salute dei cittadini – come affermato più volte dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte – e per garantire la sicurezza degli ambienti di lavoro, al fine di non vanificare gli sforzi che il nostro Paese ha fatto fino ad ora.

Già si parla di turnazione dei dipendenti e presto bisognerà pensare ad uno scaglionamento delle giornate di apertura al pubblico, soprattutto quando si arriverà alle scadenze delle imposte previste per giugno.

In quest’ottica risulterà fondamentale contenere gli assembramenti presso gli sportelli utente dell’Amministrazione, evitando sale e code d’attesa.
 

Sistema Informatico di PRENOTAZIONE APPUNTAMENTI ONLINE ed ELIMINA CODE

È in questo scenario che si affaccia la soluzione informatica sviluppata da SIKUEL, Società del Gruppo Maggioli: si tratta di uno strumento che digitalizza l’accesso ai servizi erogati dalle Pubbliche Amministrazioni e che consente ai cittadini di prenotare gli appuntamenti online e agli uffici di eliminare le sale d’attesa, contribuendo oltretutto ad una migliore gestione del tempo e degli operatori impiegati.

 

K-PAS è un servizio web che digitalizza la lista dei servizi disponibili per ogni singolo ufficio, i tempi di erogazione di ciascuno e la relativa sede operativa, personalizzando per ciascun servizio la disponibilità in agenda per facilitare la prenotazione di un appuntamento.
 

Come funziona?

Il cittadino può consultare i servizi configurati e l’agenda collegandosi all’indirizzo dedicato (comune.k-pas.it) da qualsiasi dispositivo connesso a internet e procedere quindi alla prenotazione tramite pochi e semplici passaggi.

K-PAS invierà all’utente il riepilogo della prenotazione tramite SMS e e-mail con le informazioni per raggiungere la sede dell’appuntamento e per usufruire al meglio del servizio richiesto.

In questo modo si eviteranno le sale d’attesa e l’affollamento negli uffici, continuando a tutelare, soprattutto in questa fase, la salute dei cittadini e la riorganizzazione lavorativa degli operatori pubblici.

 

Per maggiori informazioni 
Web: www.sikuel.it
Mail: info@sikuel.it
Tel: 0932 667555


Leggi anche

Il gestore della rete di trasporto gas ha siglato un’intesa con Accenture per studiare le possibilità di utilizzo delle tecnologie di Internet of Things e altre soluzioni avanzate, quali machine learning, intelligenza artificiale, advanced analytics, Edge e Fog computing per il monitoraggio e la manutenzione delle infrastrutture e renderle più intelligenti e sostenibili …

Leggi tutto…

Nel segno della transizione energetica il nuovo piano 2019-2023 del gestore della rete di trasporto gas. Il volume degli investimenti, rispetto alla precedente strategia, cresce del 14%, con un maggior impegno sia sul territorio, con la sostituzione di 1000 km di condotte e risorse aggiuntive per 400 milioni, sia sui nuovi business green, con 1,4 i miliardi a sostegno del progetto SnamTec…

Leggi tutto…

La società, che gestisce il ciclo idrico nella provincia di Caltanissetta, ha ottenuto l’ok al progetto per realizzare un sistema di telecontrollo dei principali nodi idraulici della sua infrastruttura. Il sistema verrà realizzato con un investimento di 1,2 milioni di euro e interesserà in particolare i serbatoi di Caltanissetta, Gela e Mussomeli…

Leggi tutto…

Innovazioni tecnologiche per la digitalizzazione dei sistemi di teleriscaldamento a bassa temperatura. Questo il focus del workshop all’interno del progetto europeo TEMPO (Temperature Optimisation for Low Temperature District Heating across Europe) di giovedì 7 Novembre 2019 organizzato da A2A Calore e Servizi ed Euroheat & Power / DHC + presso l’Auditorium del termoutilizzatore di Brescia…

Leggi tutto…

La riduzione delle perdite idriche è al centro di una gestione di qualità del servizio idrico. Fast organizza in collaborazione con Isle Utilities un evento gratuito per informare i tecnici del settore sugli strumenti e i sistemi più innovativi per il controllo digitale della pressione di rete, attività determinante nella gestione delle perdite…

Leggi tutto…