Fibra ottica: pubblicato il nuovo bando Infratel

Aperta la nuova gara indetta da Infratel, la società in house del ministero dello Sviluppo economico che opera nel settore delle telecomunicazioni, per l’estensione della rete in fibra ottica nel nostro Paese.

Il nuovo bando di gara, del valore di 13 milioni di euro, riguarda le realizzazione dell’infrastruttura di connessione a banda ultalarga in 66 comuni di 5 regioni: Toscana, Abruzzo, Puglia, Calabria e Sardegna.

Più in dettaglio, il bando prevede «l’affidamento, mediante sottoscrizione di un Accordo Quadro, della progettazione esecutiva e dell’esecuzione dei lavori di realizzazione di infrastrutture costituite da impianti in fibra ottica, comprensiva della fornitura e posa in opera del cavo ottico e della successiva manutenzione dell’infrastruttura, nelle Regioni indicate». L’intervento consiste “nella progettazione esecutiva e successiva realizzazione di collegamenti in fibra ottica”.

Un bando per garantire una connessione di qualità per tutti i cittadini

La realizzazione delle infrastrutture digitali ha come obiettivo di ridurre il digital divide nei territori compresi dal bando, come da mission di Infratel, per offrire a cittadini e imprese connessioni di qualità. Un’opportunità importante per i territori del Meridione, dove una rete in fibra ottica di qualità può rappresentare un potente volano per lo sviluppo.

Le società intenzionate a partecipare alla gare possono presentare la loro offerta fino alle ore 13 del prossimo 20 aprile. Le proposte saranno valutate secondo il criterio dell’offerta economicamente vantaggiosa e, una volta selezionata la migliore offerta, la durata del contratto stipulato avrà una validità di trentasei mesi.

La documentazione necessaria per partecipare al bando è stata pubblicata ed è disponibile sul sito ufficiale Infratel e per accedervi occorre registrasi mediante l’apposita Piattaforma Digitale.


Leggi anche

Indispensabile per superare l’infrazione comunitaria che grava sulla cittadina, l’opera, del valore di 13,1 milioni di euro, prevede la posa di 61 chilometri di condotte per dotare le frazioni di Tonnarella e Trasmazaro di una rete di raccolta delle acque nere. A eseguire i lavori, che dovrebbero concludersi entro il giugno del prossimo anno, un raggruppamento di imprese che si è aggiudicato la gara indetta dal Commissario straordinario unico per la depurazione …

Leggi tutto…

È quanto prevede lo studio, Manuale della Siccità, presentato dalla Federazione in occasione della Giornata mondiale dell’acqua. La quota maggiore, 3,9 miliardi, sarebbe da destinare a Sud e isole, seguite dal Centro, 1,9 miliardi e dal Nord, 1,3 miliardi. Tra le opere da realizzare, nuovi serbatoi, approvvigionamenti, interconnessioni tra acquedotti, ma essenziale è la lotta alle dispersioni e il riutilizzo delle acque reflue trattate…

Leggi tutto…

MM S.p.A. sta completando il relining di una porzione dell’estensione di ben 1,6 chilometri della grande condotta in acciaio, dal diametro di 1200 mm, che dalla centrale produttiva di Assiano trasporta l’acqua nel cuore di Milano. Un grande intervento parte del piano finalizzato alla riduzione delle perdite che il gestore porta avanti per rendere la rete ancora più efficiente. Ad aggiudicarsi i lavori l’impresa Monaco che per l’esecuzione del liner ha scelto una specialista del settore, la Danphix S.p.A. di Reggio Emilia….

Leggi tutto…

Il nuovo impianto permetterà di fare fronte al picco di produzione che si verifica nei mesi estivi, quando nel comune della Costa verde, nella parte sudoccidentale dell’isola, si concentrano i flussi turistici. Entro l’estate il via ai lavori che si concluderanno in 5 mesi …

Leggi tutto…

Alperia, l’utility energetica dell’Alto Adige, ha presentato il progetto per il nuovo impianto a servizio della rete di distribuzione del calore della cittadina della provincia di Bolzano. La centrale sarà alimentata a biomasse e sarà dotata di un generatore della potenza di 8 MW, in grado di produrre 27 GWh di energia termica ogni anno, sufficienti a scaldare circa 2500 appartamenti, evitando l’emissione in atmosfera di 5500 tonnellate di CO2 annue…

Leggi tutto…