Fibra ottica: pubblicato il nuovo bando Infratel

Aperta la nuova gara indetta da Infratel, la società in house del ministero dello Sviluppo economico che opera nel settore delle telecomunicazioni, per l’estensione della rete in fibra ottica nel nostro Paese.

Il nuovo bando di gara, del valore di 13 milioni di euro, riguarda le realizzazione dell’infrastruttura di connessione a banda ultalarga in 66 comuni di 5 regioni: Toscana, Abruzzo, Puglia, Calabria e Sardegna.

Più in dettaglio, il bando prevede «l’affidamento, mediante sottoscrizione di un Accordo Quadro, della progettazione esecutiva e dell’esecuzione dei lavori di realizzazione di infrastrutture costituite da impianti in fibra ottica, comprensiva della fornitura e posa in opera del cavo ottico e della successiva manutenzione dell’infrastruttura, nelle Regioni indicate». L’intervento consiste “nella progettazione esecutiva e successiva realizzazione di collegamenti in fibra ottica”.

Un bando per garantire una connessione di qualità per tutti i cittadini

La realizzazione delle infrastrutture digitali ha come obiettivo di ridurre il digital divide nei territori compresi dal bando, come da mission di Infratel, per offrire a cittadini e imprese connessioni di qualità. Un’opportunità importante per i territori del Meridione, dove una rete in fibra ottica di qualità può rappresentare un potente volano per lo sviluppo.

Le società intenzionate a partecipare alla gare possono presentare la loro offerta fino alle ore 13 del prossimo 20 aprile. Le proposte saranno valutate secondo il criterio dell’offerta economicamente vantaggiosa e, una volta selezionata la migliore offerta, la durata del contratto stipulato avrà una validità di trentasei mesi.

La documentazione necessaria per partecipare al bando è stata pubblicata ed è disponibile sul sito ufficiale Infratel e per accedervi occorre registrasi mediante l’apposita Piattaforma Digitale.


Leggi anche

Rete gas di Molise Gestioni a Castropignano

Partiranno in autunno, subito l’ok definitivo dell’amministrazione comunale, i lavori per estendere la rete di distribuzione gas del comune in provincia di Campobasso. Lavori che prevedono la metanizzazione della frazione di Roccaspromonte e della zona industriale del comune, attraverso la posa di 9 chilometri di nuove condotte, con un investimento di 1,6 milioni di euro …

Leggi tutto…

Taglio paglia di riso per teleriscaldamento Gal Risorsa Lomellina

Sfruttare un sottoprodotto della filiera del riso per teleriscaldare gli edifici pubblici. È l’idea della società, costituita da enti pubblici, aziende private e associazioni della Lomellina, per aiutare i comuni a spendere meno e gli agricoltori ad aumentare gli incassi valorizzando una fonte rinnovabile a km zero. Progetto sostenuto con un bando, in scadenza il 6 luglio, che copre fino al 90% delle spese per la progettazione e realizzazione dell’infrastruttura …

Leggi tutto…

Stefano Bellavista, Amministratore unico – Unica Reti SpA

Per il dopo-coronavirus sono indispensabili anche gli investimenti pubblici locali in infrastrutture e l’aggancio alle potenzialità del new green deal. A 20 anni dal Decreto Letta sarà il caso di ripensare le gare gas?

Leggi tutto…

Ripristinare la piena funzionalità statica e idraulica dell’infrastruttura, per garantire il corretto collettamento dei reflui e un più efficiente funzionamento dell’impianto di depurazione. Porre fine al problema degli allagamenti che, tra l’altro, possono arrecare danni ai raccolti e, quindi, proteggere il territorio dagli effetti dei cambiamenti climatici. Sono diversi e rilevanti gli obiettivi che Gruppo CAP intende raggiungere con il rifacimento del collettore fognario a servizio dei comuni di Liscate e Vignate. …

Leggi tutto…

Al via per il terzo anno consecutivo la gara congiunta dei gestori pubblici dell’acqua di Lombardia e Piemonte per la fornitura di energia elettrica da fonti rinnovabili. L’importo è di 139 milioni di euro circa…

Leggi tutto…