FRACTA: l’intelligenza artificiale come supporto nella manutenzione preventiva e predittiva delle infrastrutture e per la riduzione delle perdite idriche

Fracta è una soluzione all’avanguardia che utilizza il Machine Learning per ottimizzare la gestione delle attività di manutenzione della rete idrica e ridurre le perdite.

L’intelligenza artificiale viene utilizzata per calcolare la correlazione tra le caratteristiche delle condotte, i fattori ambientali ed i guasti pregressi. L’output restituito è un modello previsionale delle perdite idriche con la quantificazione del rischio rottura di ciascun segmento che compone la rete.

Come risultato “accessorio” si ha:

  1. la digitalizzazione e georeferenziazione di tutti i dati disponibili, anche archiviati in differenti formati
  2. la raccolta di tutte le informazioni in un’unica piattaforma

La valorizzazione delle informazioni contenute nei dati della rete specifica, grazie all’allenamento effettuato dall’algoritmo su big data a livello globale, consente di individuare quali condotte necessitano di manutenzione, quali sono gli interventi prioritari, i più efficaci piani di sostituzione di breve e medio termine ed i budget necessari per mettere in sicurezza la rete, in sintesi l’Asset Management.

 

La storia e funzionalità dell’algoritmo

L’algoritmo di Fracta ha iniziato ad essere sviluppato nel 2013 in California e, ad oggi, rappresenta lo stato dell’arte dei metodi di Machine Learning e la massima accuratezza previsionale, essendo stato validato sui dati reali di 200.000 Km di condotte e 300.000 singoli guasti.

L’algoritmo tiene conto di oltre 150 variabili geo-ambientali provenienti da più database ad alta risoluzione, a cui sono assegnati pesi oggettivi per il calcolo della probabilità statistica di guasto (LOF) del danno associato ad esso.

Queste funzionalità consentono una analisi approfondita dello stato e del tasso di fallanza della rete, facilitando il lavoro del gestore con una interfaccia grafica di semplice utilizzo a cui è possibile applicare filtri per materiale, diametro, anno d’installazione, ed estrapolare report personalizzati. Tenendo conto dei costi diretti ed indiretti associati al guasto e all’intervento di manutenzione, Fracta si configura come un potente strumento di supporto alle decisioni.

La funzione di pianificazione consente al gestore di impostare un determinato budget, i Km o la % di rete su cui intervenire, modificare utenze e infrastrutture strategiche locali ed inserire i costi locali d’intervento, valorizzando così l’esperienza e la conoscenza maturate sul campo e nella propria area di riferimento.

Tutte le mappe tematiche, tabelle e statistiche generate sono facilmente esportabili, consentendo al gestore di riprocessare i dati off-line e dimostrare che i propri piani di manutenzione e l’allocazione dei budget necessari sono stati definiti sulla base dei dati della rete (approccio data-driven).

 

Fracta può inoltre vantare le seguenti performance:

  • database completo + massima velocità nella restituzione della predizione > 15‑30 gg, in funzione dell’estensione della rete e della solidità dei dati di partenza forniti dal gestore; non sono necessarie acquisizioni di dati in campo: le 150 variabili interne coprono già tutte le informazioni necessarie, compresi dati meteorologici, geografici e chimismo del suolo
  • miglioramento continuo della predizione > Case Studies dimostrano una previsione ampiamente migliore rispetto a modelli basati solo sulla vetustà delle tubazioni o modelli multicriteri realizzati per specifiche reti. Fracta tiene conto di più variabili e ha processato più dati reali rispetto alle altre soluzioni: nel 30% di rete evidenziata come a massimo rischio, si colloca il 75% delle perdite effettivamente rilevate.

La mappa del rischio si aggiorna alla luce delle riparazioni effettuate, interventi sulle pressioni, distrettualizzazione, interconnessioni, gestione delle fonti di approvvigionamento etc. e, in ogni caso, 4 volte all’anno.
 

Per maggiori informazioni e una demo della piattaforma

 


Leggi anche

Alla luce dell’aumento della popolazione e della domanda di nuove abitazioni è sempre più pressante la necessità di trovare strumenti innovativi per identificare e risolvere i problemi nelle reti fognarie e di distribuzione dell’acqua potabile. Grazie ai gemelli digitali e ai modelli di dati 3D, gli addetti al servizio clienti vengono immediatamente avvisati di eventuali anomalie all’interno della rete e possono localizzare facilmente le interruzioni dell’erogazione….

Leggi tutto…

Le due società, con CDP e i fondi Macquarie e KKR, hanno siglato un Memorandum of Understanding per avviare il processo di integrazione delle infrastrutture e dare vita a un unico operatore nazionale delle reti di telecomunicazione. Obiettivo di tutta l’operazione è di accelerare la diffusione della fibra ottica e delle infrastrutture VHCN su tutto il territorio nazionale…

Leggi tutto…

Martedì 21 giugno, durante la live demo di 45 minuti circa organizzata in collaborazione con Servizi a Rete, l’esperto VEGA Alessio Cannizzo mostrerà come rendere sicuri i processi delle acque reflue, comprese le soluzioni ATEX più semplici.
Clicca qui per riservare il tuo posto

Leggi tutto…

È alimentata con fonti rinnovabili, ovvero con gli scarti della filiera vitivinicola di gruppo Caviro e con gli sfalci e le potature del verde pubblico forniti da Herambiente, la centrale di cogenerazione cuore del sistema di teleriscaldamento di Enomondo. L’energia termica viene distribuita attraverso una rete, dell’estensione di 1,2 chilometri, alla quale sono allacciate diverse utenze industriali, artigianali e domestiche…

Leggi tutto…

Di fronte alle sfide legate alla diminuzione delle risorse naturali, all’urbanizzazione, alla digitalizzazione e alla cybersecurity i BIG DATA diventano per le utility acqua & energia indispensabili. Grandi quantità di dati permettono di gestire al meglio la catena di valore del ciclo dell’acqua: dalla gestione delle infrastrutture e il monitoraggio della qualità della risorsa ai processi aziendali. Come utilizzare al meglio questi BIG DATA nella digital transformation delle reti idriche? Con quali soluzioni tecnologiche?…

Leggi tutto…